pokerstars.it

Alessandro "deiale1983" De Iaco vincitore TLB 2013: "Conta più la patch..."

Alessandro "deiale1983" De Iacoè il vincitore della Tournament Leaderboard 2013, classificadedicata ai torneisti che anche quest'anno mette in palio complessivamente €50.000. Ilvincitore siederà ai tavoli degli eventi live e online di PokerStars.it con i colori dellapicca rossa e fra i prossimi appuntamenti del campione c'è la nuovastagione Italian Poker Tour.Il grinderpugliese, provincia di Lecce, è già all'IPTdi Nova Gorica, ma solo per giocare qualche tavolo cash game. Dallatappa di Saint Vincent scenderà ufficialmente in campo.

deiale1983-negreanu.jpg
Alessandro e Daniel


Come sta andando all'IPT?
Sono qui per studiare un po' lasituazione e ne approfitto per giocare cash game, dalla prossima tappaprobabilmente giocherò i tornei.

Giochi anche cash game?
Ogni tanto, sia live che online. Inquesto periodo sto giocando live, online ho giocato un numero discretodi mani, ogni tanto il 200-400.
Alcune volte lo faccio per rakeback,altre per passare il tempo. Altre solo per confrontarmi, perché 6-max ètutto un altro gioco.

Giochi più live o online?
Ho giocato live per diverso tempo,anche tornei importanti come IPT e Mini-IPT e mi trovavo abbastanzabene. Online è stato un approccio avuto nell'ultimo anno e mezzo.

Chi c'è dietro al nickname"deiale1983"?
Sono della provincia di Lecce,lavoravo in un negozio di abbigliamento con la mia ragazza però negliultimi 6 mesi non ho fatto altro che giocare. E non farò altro chegiocare anche per il prossimo anno, a questo punto.

Avevi programmato dall'iniziodell'anno di vincere la TLB?
Dall'inizio no. Non avevo intenzionedi vincere, chi lo avrebbe pensato mai.

Da quando giochi a poker?
Ho iniziato 4 anni fa con i sit andgo live. La mia storia con l'online è legata ai tornei su PokerStars,la scelsi perché era la room che aveva l'offerta migliore. Avevoiniziato con tornei piccoli ma ho subito vinto Mini Afternoon On Stars,Mini Night On Stars e Daily Deep.

Quanto tempo giochi?
Ho giocato abbastanza negli ultimidue mesi, all'incirca 12-13 ore ogni giorno. Già da prima avevoiniziato a pensare di dedicare più tempo al grinding, quando versomaggio ho inserito nel mio programma tornei low stakes.

Christian"ninetto1989" Nuvola, campione in carica, ha abbandonato la corsaalla vittoria verso fine novembre con questo post su Facebook.

ninetto1989-tlb-facebook-post.png

Nonostante ciò, ha concluso in terzaposizione, alle spalle di X-Gambit83, il tuo ultimo potenzialeavversario.


classifica-tlb-2013-pokerstarsit.png

Ma tu aveviun grande vantaggioin termini di punteggio: quandohai capito che avresti vinto?
Ho capito di avercela fatta il 30dicembre, fino al 30 sono stato lì a massare e a fare punti, il 30 hodetto "è andata". Era una cosa troppo grande per rischiare di perderlanegli ultimi giorni.
Sono stato sempre a guardare i puntidi distacco, sapevo di averne tantissimi, ma comunque ero attento allasituazione: si parla pur sempre di avversari pericolosissimi. Personeche giocano migliaia di tornei.

Quanto tempo ti ha portato via lavittoria?
Fino a giugno avevo ancora giorniliberi, da settembre in poi avevo solo qualche ora al giorno, giustoper staccare un po' e fare sport. Da quel momento non ho tralasciatoneanche una giornata. La mia tipica giornata di grinding era iniziareverso le 15.00 e staccare verso le 18:00 per riprendere dalle 21:00 inpoi. Le registrazioni tardive aiutavano tanto: riuscivi a guadagnarequell'ora in più di sera.

Che cosa ha comportato aggiungeretornei dal buy-in basso al tuo palinsesto, col fine di ottenere piùpunti per vincere la classifica?
Quella è stata la difficoltà piùgrande: dover giocare tornei da €2 con altri da €250 è quasiimpossibile, il thinking process si deve adeguare secondo lasituazione, che cambia notevolmente.

In cosa è particolarmente diverso ilfield degli eventi con buy-in elevato rispetto a quelli dei microlimiti?
In un torneo da €100 euro il fieldpuò essere davvero duro, composto per l'80% da reg. La maggior partedei giocatori nel torneo da €2, invece, gioca per passare la serata.

Quale strategia adotti per gli MTT deimicrolimiti?
Soprattutto nei tornei dal buy-inbasso conviene giocare solo vero! Non folda nessuno, bluffano tutti e,molto spesso, qualsiasi cosa che cerchi di far capire all'avversarionon sei sicuro che lui la capisca. C'è poco da inventare e dipendetanto dalla run perché ci sono migliaia di iscritti.

Il live è un punto di partenza o unpunto d'arrivo per un professionista?
Credo siano due cose distinte: lacarriera del giocatore non può prescindere dall'online, è fondamentaleper chi vuole diventare un professionista.
La differenza la fa il numero dellepartite che puoi giocare online: è la palestra del live, si partecipa atantissimi tornei con la possibilità di iscriverti subito a un altro incaso di eliminazione. Il live è varianza, bisognerebbe giocare 1.000tornei per abbatterla.

Questa esperienza ti ha migliorato?
Si, ho imparato tanto. Mi rendo contogiorno per giorno, anche riconfrontandomi con il live, di aver cambiatototalmente metodo di gioco e stile di gioco.

Quanto conta scendere in campo con lapatch di PokerStars?
Per me ha più valore quello delpremio in denaro, è fantastico.

Proverai a vincere la prossimaleaderboard?
Non saprei dirlo, in questi 15 giorniho fatto proprio pochissimo, ho preso un po' di relax perché erostressato. Certo che se mi dovessi ritrovare lì... Ma se a maggio nonavrò grandi risultati deciderò non farla.


deiale1983-primo-torneo-2014.jpg
Intanto Alessandro sta giàcollezionando vittorie...

Qual è il tuo obiettivo da giocatoredi poker?
Riuscire a farne un lavoro. E vincerequalcosa d'importante.

Non ti ritieni, quindi, un giocatoreprofessionista?
Ancora no, speriamo nel 2014 dipoterlo dire.

Senti di dover ringraziare qualcunoper il supporto?
Devo ringraziare davvero la miaragazza: stare accanto e sorbire il nervosismo di una persona cheprende bad beat ed esce da un torneo, o rompe un mouse, non èbellissimo. E anche tutti gli amici che mi fanno compagnia in chat econ cui mi confronto ogni giorno.

Archivio