pokerstars.it

EPT12 Barcellona: Furneri, "il notaio" non si arrende

L'unica nostra speranza rimasta a confortare le pene di un EPT non proprio andato alla grande per i nostri colori, non ne vuole sentire di ammainare bandiera bianca e passa indenne i primi quattro livelli del Day4 con uno stack tutto sommato accettabile, 440.000 che equivalgono a 20 BB circa.

NEIL1592_EPT12BAR_Chips_Neil Stoddart-a-thumb-450x300-269357.jpg

Alessandro Furneri, detto "il notaio", porta a casa la pagnotta di metà giornata e ci fa ben sperare per il proseguo del Day4, visto che, se è vero come è vero che sono 54 i players left, è anche vero che erano 110 i giocatori che hanno preso parte originariamente a questa giornata.

"Il notaio" non è mai esploso definitivamente per spiccare il volo e salire tra i primi, ma ha dimostrato di adottare un'ottima strategia shortstack che lo ha portato fin qui.

Trovate qui il payout aggiornato

Tra gli eliminati Jason Mo, Kimmo Kurko, il campione del mondo alle World Series Of Poker 2013 Ryan Reiss e il bel tenebroso del poker mondiale, Patrick Antonius.

Dopo un ottimo fold in un 3way pot dove riesce a passare top two pair contro flush draw (poi chiuso) e set dei suoi due avversari Kober e Zinno, Antonius bluffa inopinatamente su un board Q♥Q♦4♠J♥2♣ con A♦3♦, ma il suo avversario di turno, Rui Sousa, mostra il punto "nuts" Q♠J♠.
Rimasto con 22.000 gettoni, Antonius uscirà poco dopo.

patrik_antonius_ept12_barcelona_day3.jpg

Tra i sopravvissuti troviamo il capofila Daniel Dvoress (2.400.000), seguito da Jonas Palsgaard (2.100.000) e dal chipleader di inizio giornata, Oleksii Khoroshenin (1.880.000).

Tra i notables ancora in gara, Shyam Srinivasan (1.280.000), i due PokerStars Team PRO Mat De Meulder (700.000) e Andre Akkari (340.000), John Juanda (565.000) e Mike McDonald (490.000).

Si riprende dopo la pausa cena con gli ultimi due livelli per oggi intorno alle ore 20.30 con la diretta streaming che potrete seguire sulla Fan Page di PokerStars.it su Facebook e su https://www.pokerstars.it/diretta/ con il commento di Andrea Topkapias Borea e Antonio Crazysalsero Graziano

Archivio