pokerstars.it

L'etichetta nel poker: cosa va bene e cosa no

Dal momento in cui vi sedete al tavolo, che giochiate a poker online o live, sarete soggetti alle vaghe, ma cruciali, leggi dell'etichetta nel poker.

Anche se può essere qualcosa di intimidatorio, e persino irritante per i nuovi giocatori, l'etichetta nel poker serve a far svolgere il gioco in maniera liscia ed equa. Più che altro, si tratta di avere attenzione e rispetto.

In una tipica partita di poker, decine (per non dire centinaia) di giocatori siedono al tavolo per giocare a carte. L'etichetta nel poker è il collante che unisce tutto.

L'etichetta nel poker non ha nulla a che fare con la strategia, né con come giocare al meglio le vostre carte. Ha a che fare con la vostra condotta al tavolo. Queste "regole" generali si applicano al poker live, ma spesso anche al poker online. Diamo loro un'occhiata.

Main.jpg

L'etichetta nel poker è il collante che tiene unito il gioco

Cosa va bene

OK - Stare attenti al gioco. Il ritmo della partita dipende da quanta attenzione vi pongono i giocatori seduti allo stesso tavolo. Se anche uno o due giocatori si dimenticano sempre di agire, o lo fanno con tempi biblici, il gameplay si rallenta fino a fermarsi. Non siate quel genere di persone. Fate molta attenzione. Evitate di agire fuori turno e aspettate finché tocca a voi. Poi, prendete le vostre decisioni e fatelo in tempi ragionevoli. Ovviamente, conoscere le regole del poker basilari, che sia live oppure online, vi aiuta a giocare in ritmo.

OK - Mettere bui e ante. Quasi tutte le varianti di poker prevedono il big blind, e molte anche lo small blind, mentre alcune pure l'ante. Si tratta di puntate obbligatorie, da pagare prima di ricevere le carte: dovete prestare attenzione a bui e ante affinché il gioco prosegua senza intoppi. Nel poker online non dovete preoccuparvi: bui e ante vengono pagati in automatico.

OK - Chiamare il "tempo" se necessario. Anche se cercare di agire in tempi ragionevoli è la cosa migliore, non dovete avere fretta se vi trovate ad affrontare una decisione difficile per la quale avete bisogno di tempo per pensare. Al casinò, potete chiamare il "tempo" al dealer e agli altri giocatori, affinché sappiano che vi state prendendo un momento per considerare il da farsi. Nel poker online, avete un "time bank" da utilizzare alla bisogna.

carte.jpgMostrate le carte solo allo showdown. Non fatelo quando foldate, 
né fatele vedere agli altri giocatori durante una mano

OK - Tenete le carte sul tavolo. Quando giocate a poker live, assicuratevi di tenere le vostre carte sul tavolo. I casinò possono avere regole diverse da questo punto di vista, alcune più rigide di altre, ma a prescindere da ciò è utile impedire agli altri giocatori di vedere le vostre carte. Questo impedisce anche manomissioni e giocate scorrette, come ad esempio giocatori che cercano di passarsi le carte sotto al tavolo o di segnarle.

OK - Puntate in maniera chiara. Quando piazzate un call o un raise, siate il più chiari possibile sull'importo. Il modo più facile è dichiarare quanto state rilanciando in totale, o spingere le chip che volete puntare nel piatto annunciando il "raise". Se mettete una sola chip nel mezzo senza dire "raise", il dealer lo interpreterà come un call. Anche questo non è un problema online: vi basta muovere la barra o digitare la puntata desiderata.

OK - Dare la mancia allo staff. Non è obbligatorio, ma sempre ben accetto. Potete dare la mancia ai camerieri che vi portano cibo e drink, ma anche ai dealer che gestiscono il gioco. Dare la mancia ai dealer di poker è un bel modo per ringraziarli, quando vincete un bel piatto, anche se potete farlo pure quando non ricevete mani monster, come gesto di apprezzamento per il loro lavoro. Nel poker online, invece, non esistono le mance.

Cosa NON fare

NO - Trash talk. Senza fare nomi, probabilmente avrete visto di tanto in tanto qualche giocatore di poker professionista alzare i toni in un evento televisivo. In realtà, non esistono molti casinò che tollerano questo genere di comportamento da parte dei giocatori. Perciò, a meno che non stiate facendo uno spettacolo di intrattenimento, evitate. Bisogna sempre rispettare gli altri giocatori e lo staff del casinò. I siti di poker online generalmente condividono la stessa etichetta. L'imprecazione viene censurata dalla chat, e i giocatori che trasgrediscono costantemente le regole vengono bannati dalla chat.

NO - "Slowroll" o "Hollywood". Due azioni che rappresentano veri e propri insulti nei confronti degli altri giocatori. Sono anche una perdita di tempo che spezza il ritmo del gioco. Fare "Hollywood" significa far finta di avere una mano con cui valga la pena chiamare o rilanciare, prima di piazzare invece un ovvio fold. Fare "slowroll" è quando agite come se non foste sicuri di chiamare, prima di piazzare trionfanti le vostre chip nel piatto con una mano fortissima. Nessuno di questi gesti rientra nella buona etichetta del poker.

NO - Esagerare con l'esultanza quando vincete una mano. Quando si affronta una competizione, a maggior ragione in un'arena ricca di tensione come una sala da poker, bisognerebbe usare una certa grazia. Quando vincete un piatto grosso, è difficile resistere alla tentazione di saltare in piedi e urlare, ma tenete sempre in considerazione le emozioni degli altri giocatori che hanno appena perso le loro chip. Ricordate inoltre che il poker è in parte un gioco di fortuna: la prossima volta, potreste essere voi dall'altro lato della barricata. Meglio comportarsi bene.

esultanza.jpg

Pensate davvero di potervi contenere dopo aver vinto l'ultima mano di un grosso evento? 
A volte va bene esplodere di gioia e festeggiare. Ma ricordatevi di stringere prima la mano all'avversario.

NO - Impazzire quando perdete una mano. Allo stesso modo, meglio evitare di urlare come matti quando perdete una mano molto importante, anche se si tratta di una brutta bad beat. Sarebbe altamente deleterio per il gioco. Anche se è un piatto particolarmente doloroso, è buona etichetta del poker mantenere un certo contegno e passare oltre. Respirate e dimenticate la vostra bad beat. Evitate anche di criticare gli altri giocatori, se pensate che abbiano giocato male e siano stati semplicemente aiutati dalla buona sorte.

NO - String bet o splash the pot. Quando giocate a poker live, ci sono modi diversi di piazzare le chip nel piatto quando fate una puntata. Dovreste evitare due mosse che in gergo si chiamano:
Splash the pot - Gettare le chip nel piatto senza ritegno. Le chip si sparpagliano e per il dealer è difficile capire quanto avete puntato: questo potrebbe indurlo a fermare il gioco per contare le chip, rallentando il ritmo partita.
String bet - Si verifica quando mettete prima qualche chip... poi qualche altra... poi ancora qualcuna... in una serie di puntate che non fanno capire agli avversari quando vi fermerete e quanto avete intenzione di puntare.

NO - Discutere la mano mentre è ancora in corso. Se avete foldato, ma ci sono altri giocatori ancora attivi nella mano, non dovreste parlarne, neppure con altri che come voi hanno già gettato le carte nel muck. Non è giusto, ed è una distrazione per chi sta ancora giocando. Ancora peggio è rivelare informazioni sul contenuto della vostra mano, dato che questo può cambiare le decisioni di chi si sta giocando la mano e il risultato finale della stessa. Trattenetevi fino al termine della mano.

dubbio.jpg

Perdere un piatto grosso è una mazzata emotiva

L'etichetta nel poker è Vangelo?

L'etichetta nel poker non si esaurisce nei punti di cui abbiamo parlato. Per esempio, va evitato l'angle shoot. Questo significa che non dovete usare tattiche antisportive, come distrarre i giocatori durante una mano o annunciare che avete un colore quando non lo avete.

Secondo l'etichetta nel poker, non dovreste neppure sedervi ad un tavolo cash per alzarvi subito dopo aver vinto un piatto grosso.

Ma queste sfumature possono confondere. Il poker è un gioco di dissimulazione, perciò è difficile definire un angle shoot. Abbiamo visto molti poker pro pungolarsi nel tentativo di estorcere informazioni l'uno all'altro, chiedendo direttamente all'avversario se ha il nuts.

Allo stesso modo, tecnicamente siete liberi di alzarvi da un tavolo cash quando volete. Nulla vi impedirà di andarvene una volta raggiunta la cifra che avevate in mente, o quando semplicemente siete stufi.

Ma alcune norme dell'etichetta nel poker sono invece inderogabili. Se continuate a piazzare string bet o a discutere le mani mentre sono ancora in corso, verrete prima avvisati ed eventualmente allontanati dal tavolo. Altre norme, invece, sono solo linee guida per agevolare il ritmo di gioco, e non sono scolpite nella pietra.

Alla fine, tutto si riduce a fare attenzione al gioco e rispettare gli altri. Se vi attenete alle regole basilari di rispetto e attenzione, il resto dell'etichetta nel poker sarà una conseguenza. Godetevi il gioco e rendetelo divertente, per voi e per gli altri.

Archivio