pokerstars.it

Il poker e l'arte della seduzione

di Martin Harris per PokerStarsblog.com

Il poker è senza ombra di dubbio un "gioco social". A differenza di quasi tutti gli altri giochi da casinò, il poker richiede ai giocatori di interagire con gli altri mentre cercano di portarsi a casa il piatto. E a differenza di molti altri giochi di carte, la strategia del poker comprende una componente psicologica significativa che spesso mette in luce i tratti del proprio carattere e le personalità.

Questo può causare conflitti al tavolo da poker, in particolare quando due personalità si scontrano o si dimostrano incompatibili. Un fenomeno che può funzionare anche in direzione opposta, rendendo una partita di poker un contesto rilassato dove fare amicizia e costruire una community. A volte persino storie d'amore sono nate al tavolo da poker, come se le carte fossero capaci, in alcuni casi, di rompere il ghiaccio all'inizio di una relazione.

pokerandtheartofseduction.jpg

Dato che il poker riflette la vita sotto molti punti di vista, le azioni e la terminologia utilizzata per descrivere il gioco spesso presentano un ampio spettro di possibilità metaforiche. "Il poker come una guerra" è forse l'analogia più comune per descrivere il modo in cui i giocatori si scontrano ai tavoli. "Il poker come storia d'amore" ci va però vicino, dato che molto di ciò che succede durante una mano ricorda l'arte della seduzione, se vogliamo.

Questa sovrapposizione tra la componente social del poker e la natura suggestiva del gioco stesso ha portato qualcuno ad esplorare i punti di contatto tra il poker e l'amore. Dopo tutto, quando abbiamo una mano forte e vogliamo incoraggiare l'avversario a giocarsi le sue chip nel piatto, spesso in un certo senso diamo vita a una sorta di gioco di seduzione, tramite le nostre puntate e le nostre chiacchiere, affinché l'avversario esaudisca il nostro desiderio.

Va detto che questo argomento spesso viene trattato in maniera umoristica o comunque non seria. Tra le molte battute a tema poker, spesso famose tra i giocatori, ce ne sono alcune che rientrano tra i "doppi sensi" di categoria sessuale - e non ci inoltreremo in questo ginepraio, vi lasceremo pensare ad alcuni esempi.

In verità, non bisogna tornare troppo indietro nella storia del poker per trovare esempi di guide un po' sessiste su "come" giocare a poker e su come i giocatori, che si presumeva fossero tutti uomini, potessero sviluppare le proprie abilità al tavolo per stupire le donzelle.

Per esempio, analizzando la storia dei principali magazine maschili, non sorprende trovare molti articoli che insegnano al lettore come giocare a poker e come parlare di poker attraverso una serie di istruzioni atte ad imparare il gergo del gioco stesso. Tra quel genere di articoli non ci sono solo quelli che insegnano le regole del poker e come vincere soldi, ma come con-vincere romanticamente anche un potenziale partner - cioè istruzioni di seduzione che uniscono le skill pokeristiche utili per vincere a quelle utili per stupire.

Ci sono però anche esempi di magazine per donne che hanno pubblicato articoli di poker, alcuni dei quali presentano curiosamente il gioco come una sorta di avventura romantica. Spesso questi articoli suggeriscono alle donne che, imparando a giocare a poker e il linguaggio del gioco, sembreranno "player" più consapevoli, e quindi in grado di trovare più facilmente un partner o di rafforzare il rapporto che già hanno.

Come potete vedere, in entrambi i casi questi articoli attingono alla lunga storia del poker, definito come "un gioco da uomini", e perciò tendono a rinforzare i ruoli tradizionali dell'uomo e della donna. Gli articoli scritti per il pubblico maschile spiegano come giocare a poker e sembrare un professionista, qualità necessarie per sottolineare la propria mascolinità. Quelli scritti per il pubblico femminile tendono a promuovere idee tradizionali (e spesso scioviniste): imparare il gioco e la strategia del poker è un modo per le donne per supportare i loro uomini interessandosi ai loro hobby, rinforzando così l'idea di femminilità intesa come sostegno al maschio.

In ogni caso, possiamo dire che esiste almeno un concetto su poker e seduzione su cui siamo tutti d'accordo: il poker ha sedotto molti di noi!

Archivio