pokerstars.it

"sebagashi": "La vittoria è per la mia famiglia"

Non si considera (ancora) un regular ma ha già vinto per la seconda Volta il Sunday Special. Sebastian Gashi ha lavorato fino a 6 mesi fa in una multinazionale di telefonia e i €36.553 vinti al Sunday Special Super Knockout Edition saranno una sicurezza in più per il bankroll e, soprattutto, per la sua famiglia. Un risultato che impressiona ancora di più se si considera che il giorno precedente ha vinto quasi €8.000 grazie al 2° posto ottenuto nel Sunday Special 2nd Chance.

Il poker lo ha conosciuto 10 anni fa ma il passo più importante l'ha compiuto negli ultimi 6 anni, quando "sebagashi" si è dedicato con più focus al Texas Hold'em. Adesso non manca mai gli appuntamenti domenicali, questo è il secondo Sunday Special che ha conquistato, nel 2014 infatti aveva incassato ben €20.152, inoltre ha vinto ben due The Bigger da €250 solo nel 2016. Insomma, il suo pane quotidiano sono gli high roller.

sebagashi.jpgSebastian e la sua ragazza

Quanto tempo dedichi al poker?

Circa 4-5 giorni a settimana, 6-7 ore al giorno, gioco tornei multitavolo e qualche Spin & Go.

A che livelli giochi?

Ultimamente gioco solamente tornei dal buy-in elevato, ma ho giocato tanto ai livelli inferiori perché ho iniziato dai buy-in più bassi.

Stai partecipando anche allo SCOOP?

Si, ma non sono riuscito ancora ad avere un risultato importante, in un evento ho raggiunto il 16° posto.

Giochi anche dal vivo?

Ho giocato a Campione e in Slovenia, quest'anno m'impegnerò di più.

Cosa ti ha dato quella marcia in più per fare il grande passo nel poker online?

Negli ultimi anni mi sono reso conto che fra il mio modo di affrontare i tornei e quello di molti regular, che giocano tanto e sono presenti ogni giorno, non c'era un abisso incolmabile. Così mi sono confrontato con queste persone e non ho trovato una gran differenza con il mio approccio, ciò mi ha rafforzato a livello di mindset. Essendo riuscito già nel 2014 a vincere il Sunday Special, questa volta ci ho riprovato con un bagaglio tecnico maggiore. È cambiato qualcosa nella mia testa. Le dinamiche sono sempre le stesse, ma crescendo si capiscono cose nuove.

Che strategia hai adottato per giocare un torneo così importante dove le taglie, a un certo punto, hanno influenzato inevitabilmente il gioco?

È un torneo che ho affrontato già un paio di volte e inizialmente non mi sono trovato tanto bene perché il range diventava più ampio per via dei giocatori che volevano accaparrarsi le taglie. Il giorno che ho affrontato il Sunday Special non ho pensato alle taglie, anche perché più vai avanti e più ne prendi, quindi ho pensato solo ad arrivare in fondo. Ad un certo punto, però, ho dovuto adattare la mia strategia perché i giocatori pensavano più alle taglie. Ho giocato i colpi con un approccio maggiormente chiuso per massimizzare le mie possibilità di avere la meglio e vincere sia il colpo che la taglia. Tutto ciò che è venuto, è venuto da solo. L'atteggiamento degli avversari mi ha avvantaggiato perché ha facilitato il mio modo di giocare.

Cosa ha significato per te vincere questo torneo?

Venivo da un momento abbastanza duro: ho una famiglia, una bambina piccola, il poker era in secondo piano e volevo trovarmi un lavoro. Dopo questa vittoria il mio bankroll è migliorato, sono un po' più tranquillo, e credo di poter proseguire su questa strada.

Cosa hai fatto con i soldi della vincita?

Una parte è andata a finire nel mio bankroll, l'altra la userò per la mia famiglia, i soldi servono. Devo tutto alla mia ragazza che non molla mai, lei non vede il poker come una fonte di guadagno ma dopo questa vittoria mi appoggia un po' di più. Come ho sempre fatto, la mia vittoria più grande la dedico a loro, è la mia famiglia.

Come hai reagito allo showdown finale dell'evento che hai conquistato?

Avevo mia figlia che dormiva quindi non ho potuto urlare, ma ho svegliato la mia compagna in piena notte, incredulo. Non avevo ancora realizzato la mia vincita totale fra taglie e premio, ma ero contentissimo.

Quali sono i tuoi prossimi obbiettivi?

Quest'anno spero che sia il mio anno, il Super KO è stato un punto di partenza. Chi vivrà vedrà. È dura però ce la faremo, sono determinato, non mollo mai.

Gianvito Rubino per PokerStars.it

Stasera c'è il Main Event SCOOP che premia il vincitore con €100.000, iscriviti adesso!

Archivio