pokerstars.it

"LEARKING": "Gioco tornei due volte al mese"

Se vi aspettavate la storia di un grinder che vince oltre €30.000 in un torneo SCOOP, questa non è l'intervista giusta: "LEARKING" ha 52 anni e gioca MTT online soltanto due volte al mese, pochi tornei ma ben scelti, e gli sono bastati per archiviare una serie di risultati da aggiungere ai suoi piazzamenti ottenuti nei tornei live.

Il suo lavoro non c'entra nulla col poker ma la passione per il Texas Hold'em è decennale, nata a Parigi, nello storico Aviation Club De France, dove ha potuto conoscere personaggi che da lì a qualche anno avrebbero lasciato la firma nella scena pokeristica internazionale. Probabilmente lo rivedremo al Main Event SCOOP, e visto che nell'ultimo anno, giocando soltanto 120 MTT, è riuscito a conquistare anche un 2° posto al Sunday Special Knockout Edition de La Casa degli Assi (€12.000), il 2° e il 3° posto all'Afternoon On Stars e l'ITM nell'altro evento SCOOP che ha disputato, l'1H, dopo aver chiuso in testa al Day 1E.

NEIL6647_EPT11MON_Monaco_Neil Stoddart.jpg

Monaco è la prossima tappa di "LEARKING", dopo il Main Event SCOOP

Come hai imparato a giocare?

Il poker lo conosco da sempre, con l'Hold'em ho iniziato quando vivevo a Parigi frequentando lo storico Aviation Club de France dei Campi Elisi, quel circolo ha sfornato tanti campioni come Anthony Lellouche e Bruno Fitoussi, c'erano anche loro quando giocavamo tornei da €20 di buy-in. Sono passati quindici anni, ero fra i primi che si avvicinavano al gioco.

Quanto tempo dedichi al poker?

Gioco mediamente soltanto 2 giorni al mese perché sono direttore generale di un notissimo gruppo alberghiero in Svizzera, quindi ho pochissimo tempo e vorrei poter giocare di più. Ogni tanto apro anche qualche tavolo cash game, solitamente i tornei li gioco la domenica pomeriggio, ma diciamo difficilmente mi dedico al poker più di due volte al mese. Tendo più a giocare il pomeriggio e non la sera perché i tornei finiscono tardi e la mattina devo alzarmi presto per lavorare. Quando ho vinto il titolo SCOOP, essendosi concluso a notte inoltrata, ho avuto a malapena il tempo di fare la doccia e andare in ufficio. Negli ultimi 6 mesi ho disputato in totale 4 o 5 tornei domenicali ottenendo un secondo posto e la vittoria nel torneo SCOOP. Se ti aspettavi di intervistare un grinder rimarrai deluso, vorrei dedicare più tempo al poker online ma in totale quest'anno sono riuscito a disputare solo 120 tornei. Il live in realtà lo gioco molto di più.

A quali eventi partecipi solitamente?

Frequento regolarmente i Mini IPT e gli IPT, le mie mete preferite sono Saint Vincent e Campione ma ogni anno non manco di andare a Las Vegas per partecipare a qualche evento delle World Series Of Poker ma sopratutto per la vasta scelta che offrono i palinsesti dei vari Hotel e Casinò com l'Hard Rock e il Venetian.

Avevi in programma di giocare solo l'1H e l'evento che hai vinto?

Quando ho visto la programmazione ho detto "Farò quei due". Mi ero qualificato chiudendo primo al Day 1E dell'evento 1H da €50, poi ne giocherò un paio questa domenica. Mi sarebbe piaciuto molto partecipare a quelli di Omaha.

Che tipo di strutture prediligi?

Non mi piacciono molto le strutture deep online perché le considero un bluff: sono davvero deep per i primi 2-3 livelli e si gioca per dei piatti marginali rispetto a ciò che il gioco diventerà, lo SCOOP che ho vinto dava uno stack iniziale di 5.000 gettoni, sono più abituato a strutture del genere per le partite che gioco.

Che strategia hai adottato per vincere il torneo?

Durante il Day 1 sono rimasto molto tight, a 30.000 gettoni ho deciso di adottare una strategia attendista per avere più manovra di gioco e poi sono capitate due o tre mani che mi hanno cambiato il torneo. In heads up ho deciso di aggredire e affidarmi anche alla fortuna perché il mio avversario giocava sicuramente meglio di me.

Perché ritieni che giocasse meglio di te?

Ho giocato con lui 4 ore allo stesso tavolo, era un giocatore molto aggressivo e aveva una lettura del gioco migliore della mia. Io soffro un po' i giocatori aggressivi, ci siamo ritrovati al tavolo finale con 4 supernova. Optare per un deal non mi conveniva quando siamo rimasti in heads up perché avevamo lo stesso numero di gettoni e ho cercato di non tirarla per le lunghe.

Cosa ha significato per te questo risultato?

È una soddisfazione perché per i pochi tornei che gioco cerco di fare molta attenzione. So che anche online, facendo pochissimi tornei, la varianza è importantissima, e so che sono soggetto alla componente fortuna, non ci sta niente da fare. Cerco di dare il meglio e per me vincere è una bella soddisfazione.

Oltre ai prossimi eventi SCOOP, dove ti vedremo in scena prossimamente?

Vado ad aprile a giocare due tornei all'EPT12 Grand Final di Montecarlo, parteciperò al €3k Omaha PLO, e all'€1k Seniors Event, vorrei giocare anche altri eventi ma purtroppo non ho tempo di rimanere una settimana.

Gianvito Rubino per PokerStars.it

Archivio