pokerstars.it

Consigli per gestire il level-up

Home Page

Quando giochiamo online su PokerStars.it, c'è spesso la tendenza ad iscriversi a tornei con lo stesso buy-in o iniziare sessioni al medesimo livello di cash game. Che si tratti di mtt da €5 di registrazione, cash game €1/2 o spin da 10 euro, tanti giocatori preferiscono giocare al livello al quale sono abituati. Non c'è nulla di sbagliato in tutto questo - cioè giocare al livello dove ci sentiamo più sicuri, sia per ragioni economiche che di abilità - anzi è un aspetto fondamentale per diventare players vincenti. Quando il bankroll è aumentato abbastanza possiamo anche considerare un level-up, ma solo se ci sentiamo mentalmente pronti per la nuova sfida.

Per facilitare il passaggio a stake superiori, ecco qui alcuni suggerimenti da seguire prima di immergersi in acque più profonde...

Chip.jpg

Avere un buon livello di fiducia

Il momento migliore per decidere un level-up è quando abbiamo alle spalle una run vincente e continua al nostro livello "standard". Una lunga striscia di risultati positivi è probabilmente il segnale che stiamo giocando un poker buono e consapevole, e questo si traduce anche in confidenza. È la miglior combinazione possibile per avere buone chance di vincere anche al livello superiore, quando la pressione sarà maggiore e gli avversari probabilmente più competitivi.

Non voler recuperare le perdite

In maniera un po' ironica, i giocatori spesso decidono di salire di livello non quando stanno giocando bene, ma quando giocano male e sono in perdita. Cercare di recuperare le perdite alzando gli stakes è la ricetta perfetta per un disastro. La tentazione è comprensibile ma, se già siamo in fase negativa e in tilt al livello inferiore, avremo bisogno di tantissima fortuna per vincere dopo un level-up. È molto più probabile un'altra fase di perdita, e questo di sicuro non è un buon affare!

L'importanza della table selection

È difficile fare una buona game selection - intesa come possibilità di giocare ai tavoli dove i giocatori sono meno forti - quando siamo in un torneo: semplicemente dipende da dove il sorteggio del torneo ci posiziona. Al contrario è un fattore cruciale quando giochiamo cash game, soprattutto se siamo impegnati a stakes più alti del solito. È sbagliato selezionare il primo tavolo che vediamo: serve il tempo sufficiente per dare uno sguardo all'intera lobby e individuare quello dove potremmo avere una edge sugli avversari. Un modo è seguire l'azione e "spottare" eventuali gravi errori da parte dei giocatori. Limpano troppo? Fanno brutti call al river? O si infilano in bluff dichiarati? Qualunque sia il tipo di errore, quello è il tavolo giusto al quale sederci subito!

Controllo emotivo

Giocare a limiti più alti del solito può scatenare un'ampia serie di emozioni. Dall'euforia, all'agitazione, alla paura più totale. È più facile a dirsi che a farsi, ma è fondamentale mantenere questi stati d'animo sotto controllo e giocare come se fossimo in una situazione normale. Purtroppo, il modo migliore per arrivare a questo tipo di autocontrollo è attraverso l'esperienza. Più tempo dedichiamo al poker, più riusciamo a migliorare e più facile diventa gestire gli swing della fortuna, il che ci permette di giocare il nostro miglior poker. Un altro consiglio utile consiste nel considerare le chips esclusivamente come un mezzo per puntare, distaccandoci dal loro valore monetario. All'inizio potrebbe non essere facile, ma se ci convinciamo che stiamo puntando in bluff un sasso al posto di 100 euro, l'azione ci verrà molto più spontanea.

Per ogni domanda scrivi nel nostro canale Discord .

Torna agli articoli »

Archivio