pokerstars.it

Come adattare la strategia di poker online per giocare live nei casinò

Chiunque abbia iniziato a giocare a poker partendo dall'online si ricorda la prima volta che si è seduto ai tavoli di un casinò. Il nervosismo misto all'entusiasmo, il rumore delle chip, il costante bisogno del richiamo per agire in assenza del "bip" di un timer.

Non c'è dubbio: giocare al casinò è un'esperienza completamente differente rispetto al poker online. Ma questo significa dover cambiare l'approccio al gioco, o adattare la strategia?

Lex.jpg

La differenza chiave... nel live poker potete vedere e sentire le persone contro cui giocate

Il poker live e online sono fondamentalmente lo stesso gioco

Se giocate la stessa variante, le regole del poker non cambiano dall'online al live. La forza delle mani, le percentuali e gli altri fondamentali del gioco sono identici.

Le vostre abilità e la vostra conoscenza, perciò, sono altamente trasferibili dall'ambiente online a quello del poker live e viceversa.

Tuttavia, se passate dai tavoli dell'online a quelli dei casino, dovrete introdurre numerosi adattamenti alla vostra strategia di poker, in base alle differenze tra questi due ambienti.

Nel poker live esistono letture fisiche

La differenza più cruciale è che nel poker live siete fisicamente seduti al tavolo con altri giocatori, mentre nel poker online i vostri avversari si nascondono dietro a uno schermo, così come le loro personalità, al limite vagamente intuibili dal loro avatar.

Nel poker live, il linguaggio del corpo, le espressioni del volto e i comportamenti sono in grado di raccontare qualcosa sui giocatori e sul significato delle loro puntate. Per esempio, un giocatore potrebbe lanciare le chip con più veemenza quando bluffa, o cominciare a parlare solo quando ha una mano decente.

Anche se non sono affidabili al 100%, i giocatori più esperti e anche i principianti prendono in considerazione questi tell fisici, e possono persino basarsi su di loro per decidere se chiamare o foldare. Ricordate, gli avversari possono fare queste stesse letture su di voi, perciò provate a non tremare quando provate un bluff al river.

Nel poker online, dovete basarvi di più sui betting pattern e sul timing, per tracciare un profilo dell'avversario. Queste cose rivelano più informazioni di quanto potreste pensare, ma non c'è dubbio che il poker live a tal proposito aggiunga tutta un'altra dimensione. Se nei prossimi mesi e anni avete intenzione di giocare al casinò, la lettura delle mani è una skill che dovete coltivare.

La velocità di gioco e la struttura dei bui

In genere, il poker online è molto più veloce del live. Online, potete aspettarvi di vedere più o meno il doppio o il triplo delle mani nello stesso periodo di tempo. Questo crea una differenza non tanto nella strategia del poker, ma sicuramente nelle dinamiche di gioco.

Le partite dal vivo possono sembrare lente per un giocatore online. Tuttavia, se rimanete concentrati riuscirete ad analizzare con attenzione ogni dettaglio, concedendovi maggiori opportunità per valutare gli avversari e trarne un vantaggio.

In un torneo di poker, anche la struttura dei bui fa la differenza rispetto al modo di giocare. Alcuni tornei online hanno una struttura molto più veloce dei tipici tornei live, perciò la vostra strategia spesso si baserà su un gioco pre-flop aggressivo. I tornei di poker live spesso hanno stack più deep, lasciando più spazio di gioco post-flop anche nelle fasi più avanzate.

Ovviamente non è sempre questo il caso, perciò analizzate bene la struttura di qualsiasi evento live e online a cui partecipate, così da capire in che modo il ritmo e i bui influenzeranno la vostra strategia.

Differenze tra tipi di giocatori e di gameplay

Il resto dei consigli da seguire si basa sulle potenziali differenze tra i tipi di giocatori e di come si sviluppa in generale il gioco, sia live sia nel poker online.

Qui passiamo nel regno delle generalizzazioni. Laddove è sempre vero che il poker live si basa di più sui tell fisici, non è sempre vero che le partite live siano più facili o che i giocatori siano più loose.

Le differenze tra poker live e poker online non sono neppure così definite come lo erano un tempo. Quando è nato il poker online, i giocatori tendevano a specializzarsi. Oggi, quasi tutti i migliori professionisti giocano sia eventi live sia online, e anche i giocatori amatoriali si divertono con entrambi, a seconda delle occasioni.

Detto ciò, da un punto di vista puramente aneddotico, anche se comunemente accettato, ecco le differenze:

Le partite online sono più difficili

Il poker online è molto più accessibile ai giocatori amatoriali, perciò in teoria pensereste a partite più semplici, ma spesso non è così.

Molti degli "amatori" online quantomeno conoscono le basi del gioco, e molti fanno uso di risorse di strategia di poker e corsi di allenamento per migliorare il proprio gioco. Il poker online è anche molto attraente per i migliori professionisti, perché qui possono creare un volume di gioco sufficiente a guadagnarsi da vivere.

Le partite di poker live hanno la fama di essere più facili. Persino i frequentatori abituali dei casinò non si preoccupano così tanto di ottimizzare le loro giocate. Le partite cash live sono famose per un gioco loose e più semplice, mentre i tornei tendono ad essere giocati in maniera tight, anche se in generale si trova un po' di tutto. A confronto, aspettatevi che le partite live siano più semplici di quelle online dello stesso livello.

Screen.jpg

Un final table pieno di giocatori tosti all'EPT Online

Il raise pre-flop

Nel poker online, la size del rilancio pre-flop di solito è di 2-3 volte il grande buio, a volte fino a 4. Ci sono ragioni matematiche alla base di ciò, ma intuitivamente ha senso. Questa size di raise è abbastanza grande da indurre i giocatori a foldare mani spazzatura, ma non così tanto da costringerli a foldare tutto tranne le mani migliori.

Nelle partite di poker cash live, non è così difficile vedere giocatori aprire rilanciando a 5-7x. Non è neppure così insolito che molti paghino questo prezzo per "dare un'occhiata al flop". Questo spesso porta a piatti multi-way gonfiati.

I giocatori di poker online potrebbero rimanere quasi scioccati da tutto ciò, ma ci sono molte maniere per adattarsi.

Per prima cosa, potete vincere piatti grossi chiamando con mani forti questi enormi rilanci o controrilanciando pre-flop (aspettandovi un call). Se gli stack sono deep, potete giocare suited connector e coppie basse in posizione, per giocare piatti giganti al flop. Dall'altro lato, non aspettatevi di rubare i bui facilmente, e siate pronti a gestire la rabbia quando il vostro raise legittimo raccoglie sei call.

I tornei live di solito non sono così strani pre-flop come le partite cash. In questo caso, alcuni giocatori vogliono proteggere ciò che con affetto chiamano la loro "sopravvivenza nel torneo". Quando vengono eliminati, non possono rientrare. I giocatori con questo mindset spesso fanno limp e limp-call a inizio torneo, per poi chiudersi e cercare di evitare di andare all-in nel prosieguo. Questi sono punti deboli che potete sfruttare, giocando la vostra normale strategia di poker online.

Bet sizing nel poker live e online

I giocatori di poker online tendono a pensare molto alle proprie size e a quelle altrui. Nel poker online, gli stack, la dimensione del piatto e le puntate sono sempre visibili in termini numerici, cosa che aiuta i giocatori a pensare alle puntate in termini percentuali. Meglio puntare un terzo o la metà del piatto? È una domanda comune nel poker online, non tanto nella partita del venerdì sera al casinò.

Se i giocatori non pensano alla size, allora possono lasciarsi sfuggire delle informazioni, per esempio puntando poco quando hanno paura e puntando in overbet quando hanno una mano forte. Se gli avversari pensano solo a "chiamare o foldare", avrete più margine di manovra per gestire al meglio la vostra stessa bet size.

Questa sezione è forse la più grande tra le generalizzazioni. Sia i giocatori live sia quelli di poker online ne sono affetti, perciò sta a voi identificare questi player ai tavoli e capire cosa vogliono dire le loro bet size.

Carte e chips.jpgMmh... quante chip rosse ci vogliono per puntare un terzo del piatto?

In conclusione

È giusto dire che il poker live e il poker online sono lo stesso gioco, ma che le differenze di ambiente, ritmo e tipi di giocatori vi costringono ad adattare la vostra strategia.

La differenza principale è che nel poker live dovrete migliorare le vostre abilità di lettura della mano, oltre a sfruttare il ritmo più lento per osservare tutte le mosse dei vostri avversari.

Anche se abbiamo generalizzato, e lo abbiamo ammesso, nelle partite di poker live e online si possono apprezzare differenze anche nei giocatori, e perciò nel gioco pre-flop e post-flop. A prescindere, studiate bene gli avversari per avere un vantaggio.

Il poker live non richiede molti adattamenti. Se online vi sentite a vostro agio, ma siete nuovi dell'ambiente casinò, allora sinceramente la sfida principale per voi sarà quella di imparare a gestire carte e chip!

Archivio