pokerstars.it

Jake Cody: in viaggio con i Team Pro

Non avevo mai compreso cosa significasse girare uno spot televisivoprima di trovarmi sul set allestito per il commercial di PokerStars.Non potete immaginare la quantità di persone che vi lavorano. È statoun progetto importante, che ha operato su una scala ben più grande diquella che avevo pensato. Un nutrito gruppo di noi Team Pro si è recato a Barcellona per girare questi spot.Ci siamo divertiti davvero molto.

È stato bello trascorrere del tempo con i miei colleghi. Siamo andati acena fuori insieme quasi tutte le sere e abbiamo avuto l'occasione diconoscerci molto meglio. Ho giocato la mia quota di tornei televisivima, fatta eccezione per le interviste, non ho mai preso parte a unimportante progetto cinematografico. Mi ha davvero appassionato ed eromolto curioso di vedere il prodotto finito. Anche la mia famiglia nonvedeva l'ora. L'EPT di Monte Carloera trasmesso in Gran Bretagnasu Channel Four e mia nonnarestava sveglia per guardarlo. Le ho detto molte volte che avrei potutoregistrarlo, dato che veniva trasmesso piuttosto tardi la sera, ma leiinsisteva perché voleva vedermi giocare.

Dopo Barcellona tutti noi Team Pro ci siamo spostati a Londra, dove abbiamo preso anoleggio un piccolo aereo per raggiungere l'Isola di Man per lo UKIPT. Una volta atterrati abbiamonoleggiato un mini bus che ci ha portati al quartier generale di PokerStars. La prima cosa che mi hacolpito sono state le ridotte dimensioni dell'isola. In alcune giornatepuoi vederla tutta da una parte all'altra. Nutrivo poche aspettative,ma sono stato piacevolmente sorpreso  di scoprire tanti bar,ristoranti e luoghi in cui passeggiare. Il mio unico disappunto è statonon vedere alcun gatto senza coda! Sono andato alla ricerca dei gatti Manx e speravo di vederne qualcunoalmeno nei luoghi selvatici, ma non ho avuto fortuna.

jake-cody-team-pro-spot.jpg

È stato bello poi visitare la sede di PokerStars. Lee Jones ci ha portato in giro eabbiamo fatto un tour dei diversi dipartimenti. Ho conosciutotantissime persone, tutte simpatiche, e mi sono sentito davvero partedel gruppo.

Adesso sono tornato a Leeds.Quest'anno ho convinto Alex arestare qui e trascorre il Natalecon me e mia madre. Ad Alex manca il clima caldo della Florida e dopo aver festeggiato ilcapodanno andremo a far visita alla sua famiglia, prima di partire peril PCA. Mi sembra che siaincinta da anni eppure dovremo attendere ancora diversi mesi prima chenasca nostra figlia. Sarà straordinario avere una famiglia mia. Sonocresciuto come figlio unico e ho sempre sognato di avere molti fratellie sorelle, una grande famiglia insomma. Ora che ne ho l'opportunità, ilmio sogno potrebbe presto trasformarsi in realtà.


Jake Cody è membro del Team PokerStars Pro

Archivio