pokerstars.it

Katerina Malasidou: "L'importanza dell'alimentazione nel poker"

Poker e cibo, due cose che non sembrano avere molti elementi in comune, almeno a prima vista. A meno che non si tratti di una serata tra amici, trascorsa a mangiare pizza, bere birra e giocare a poker. Un bel divertimento, ma non sto parlando di questo.

Nel poker la massimizzazione del valore atteso (expected value, ndr), in una data situazione, è tutto. E nonostante lo studio del gioco e il miglioramento delle proprie abilità siano le principali priorità per ogni giocatore, ci sono altri modi per raggiungere il successo. Immaginiamo, ad esempio, che decidiate di uscire la sera con gli amici per bere qualche bicchiere (o forse di più). Se il giorno dopo vi svegliate in hangover, è probabile che preferiate non giocare al tavolo verde, considerato il rischio di produrre risultati disastrosi per il vostro bankroll.

Gli effetti dell'alcol sono facilmente percepibili, ma quando si tratta di cibo, non capita così spesso di chiedersi quali siano gli effetti sulle performance. Avete presente quella sonnolenza che vi prende dopo aver mangiato? Le persone tendono a sottostimare questo fenomeno, che, in realtà, oltre a essere sgradevole, può avere un impatto negativo sul vostro gioco. Se giocate mentre vi sentite assonnati, non potrete rendere al massimo. L'entità di questi effetti è variabile e dipende da quanto avete mangiato (se una fetta di pizza o una intera formato maxi). Sfortunatamente anche se giocate leggermente al di sotto del vostro meglio, avrete minori profitti ovvero perderete denaro.


katerina_food1.jpg

Caffè e snack... probabilmente non la cosa migliore prima di una sessione di poker

Cercherete probabilmente di combattere la sonnolenza con un caffè (e lo dico per esperienza personale). E la cosa funzionerà alla grande! Almeno finché non svanirà l'effetto della caffeina. Un volta tornati alla normalità, vi sentirete stanchi e spossati, probabilmente peggio di prima.

Il miglior modo che ho trovato per stare bene è prestare attenzione a cosa mangio quando mi metto a lavorare. Quando dico alle persone che vado da un nutrizionista, mi viene spesso risposto: "Ma per cosa? Non sei grassa!". Credo che ciò si verifichi perché associamo diete e obesità in modo sbagliato. È vero che le persone obese sono spesso a dieta, ma ciò non significa che se si ha un metabolismo veloce sia una buona idea vivere di hamburger.

Per me andare dal nutrizionista è un modo per avere un'educazione al cibo. Ci sono tante cose che la maggior parte delle persone non sa, come quali abbinamenti di cibi facciano male, cosa causi sonnolenza, cosa dia più energia, eccetera. Riso e fagioli, per esempio, sono una pietanza tradizionale in molti paesi, introdotta nel corso di periodi di schiavismo, perché il riso è ricco di amido, che fornisce energia e contiene ferro e proteine. Anche i fagioli sono ricchi di proteine e ferro. Quando sono assunti insieme, abbiamo un piatto proteico che può sostituire la carne. Questo aveva senso in passato quando le persone dovevano affontare molte ore di lavoro fisico. Avevano bisogno di energia e la carne era difficile da trovare, dato il diverso sistema economico. Oggi come oggi possiamo mangiare la stessa cosa in ristoranti raffinati, solo che viene servita come contorno per gustosi secondi piatti. Il risultato è un'eccessiva assunzione di proteine.


katerina_food2.jpg

Perché non mangiare una sana e gustosa insalata per cena?

La prima cosa che ho discusso con il mio nutrizionista è stata la programmazione alimentare quotidiana. I pasti devono essere accuratamente pianificati in base all'ora in cui mi sveglio, lavoro e faccio pausa. Abbiamo parlato anche dei momenti della giornata in cui mi sento stanca o senza energie per cercare una soluzione utilizzando uno snack appropriato. Oltre a sentirmi meglio nel complesso, non ho più bisogno della pennichella dopo pranzo. Posso subito tornare a giocare a poker e resto concentrata più a lungo.

Scommetto che negli ultimi tempi avrete sentito parlare molti giocatori dell'importanza di una sana alimentazione. Non è solo una moda. Sono d'accordo sul fatto che i benefici sono difficili da osservare e non si presentano da un giorno all'altro. Ci vuole tempo, come per la maggior parte delle cose. Ma se iniziate a mangiare sano e vi date da fare, vi garantisco che vedrete dei miglioramenti. Inevitabilmente il vostro gioco ne beneficerà, dal momento che sarete concentrati invece di ciondolare sulla tastiera. E non vi preoccupate, potrete abbandonarvi alla tentazione di un bell'hamburger o di un gelato nel vostro giorno libero!

Katerina Malasidou fa parte del Team PokerStars Online

Archivio