pokerstars.it

Daniel Negreanu: "Il segreto? La consapevolezza di sé"

Il mese scorso si è sottoposto ad un Ask Me Anything su Reddit, quindi dopo aver pubblicato un articolo di sintesi abbiamo pensato di riproporre una più vasta selezione di domande e risposte proposte al Team PokerStars Pro Daniel Negreanu in due articoli separati. Buona lettura!

8G2A6977_PCA2016_Daniel_Negreanu_Neil Stoddart.jpg

Qual è il tell più comune tra gli amatori?

Quando gli piace il flop, danno una rapida occhiata alle proprie chip.

Come può un principiante diventare un buon giocatore di poker?

Studio e pratica! Non ci sono alternative. Puoi iniziare giocando gratis su PokerStars.

Qual è il segreto per il successo?

È la consapevolezza di sé. Saper interpretare le altre persone e il loro modo di giocare è importante, ma lo è altrettanto comprendere la loro lettura del tuo gioco, così da prenderli in contropiede!.

Cosa consiglieresti a un giocatore che vuole migliorare la lettura degli avversari?

Consiglierei di prestare attenzione a ogni dettaglio. Cosa indossano gli avversari, sembrano onesti? Cosa fanno per vivere? Passa poi ai tell fisici, cerca qualunque aspetto di rilievo e ponilo in relazione alle carte che mostrano. Raccogli il maggior numero di indizi che puoi, potrebbero tornarti utili nei momenti cruciali.

In termini percentuali, quanto contano le skill e quanto la fortuna?

Vanno considerati in rapporto al fattore tempo. In una mano, ad esempio, la fortuna può incidere per il 100%, ma in oltre un milione di mani la fortuna gioca un ruolo marginale, determina meno dello 0,000001% dei risultati

Quanto è importante il benessere fisico dal punto vista della felicità e della qualità di gioco?

È molto importante. Nel libro "The 8th Habit" l'autore sostiene che se in una settimana, che è composta da 168 ore, ne trascorri 1,5 a fare esercizio, puoi migliorare la tua felicità e la qualità delle altre 166,5 ore.

Chi è stato il tuo giocatore preferito al final table WSOP di quest'anno?

Tom Cannuli. Un ragazzo in gamba

Cosa cambia tra giocare live e online? Quale trovi più facile?

L'online è sicuramente più pratico, ma il live è più facile perché posso basare le mie letture sulla persona piuttosto che sui numeri.

Quale consideri il tuo più grande risultato al di là del poker?

Sinceramente quello di riuscire a vivere la vita da sogno che ho immaginato sul finire dell'adolescenza. La realtà ha addirittura superato le mie fantasie.

Se spendessi tutto il tuo tempo, le tue energie e il tuo denaro per realizzare il massimo profitto giocando a poker dove giocheresti e quanto guadagneresti?

Giocherei a Macao e penso di poter tenere una media di 7 milioni di dollari l'anno.

Se dovessi scambiare le tue skill con qualcuno, chi sceglieresti?

Phil Ivey. Phil Ivey.

Hai la reputazione di essere un giocatore molto friendly. Questa tua personalità socievole ti aiuta nel gioco? Hai ad esempio notato più giocatori che ti mostrano le loro carte perché ti trovano divertente come avversario?

Assolutamente, e preferisco giocare in un ambiente friendly comunque, per me è naturale.

C'è una persona che occupa un posto speciale nella tua vita sentimentale? Se la stessi ancora cercando, preferiresti trovare qualcuno che non ha idea di chi tu sia o piuttosto qualcuno che sappia che sei "quello del poker"?

La ragazza che sto frequentando non ha assolutamente idea di chi fossi! Ci siamo conosciuti in uno Starbucks quando qualcuno mi ha chiesto una foto e lei ha reagito dicendo "Ma chi sei?", pensava avessi messo inscenato tutto!

Leggi la seconda parte.

Archivio