pokerstars.it

Luka 'LukaSteel' Kovač: "Giocare a poker in un vulcano"

Sì, in un vulcano. Ho la vostra attenzione? Bene.

Ogni poker player, o quasi, coltiva il sogno di viaggiare e giocare per il mondo. Con il mio ingresso nel Team PokerStars Online ho avuto un primo assaggio di quest'esperienza.

Per quattro anni di fila PokerStars ha organizzato un Extreme Challenge nel mio Paese (ndr Slovenia), che prevede eventi di poker live allestiti in luoghi estremi. Il primo anno abbiamo giocato negli igloo, il secondo in una miniera di carbone a 200 metri sottoterra. Una rampa di ski jumping è stata l'ambientazione dello scorso anno, mentre nel 2014 abbiamo giocato in un vulcano. O meglio, in una specie di vulcano.



pic2.jpg

Eravamo all'Adventure Park Volcania di Goričko (Slovenia), dove si trova un vulcano estinto da circa 3 milioni di anni. Abbiamo indossato i nostri elmetti e siamo saliti in uno strano ascensore che ci ha portato a 20.000 piedi di profondità, dove abbiamo percorso un "tunnel di lava". Per capire dovete utilizzare un pizzico di immaginazione, ma è stata in ogni caso un'avventura molto divertente ed anche educativa.

Dopo aver guardato un film 4D sulla creazione della Terra e dei vulcani, è stata la volta del torneo di poker. PokerStars aveva invitato alcune celebrità slovene, una mossa vincente vista l'attenzione dai media all'evento. Oltre a me e alle celebrità, c'erano alcuni player qualificati e due ospiti, Peter Poles e Dani Bavec, amici di PokerStars e commentatori di poker in TV.

Molte persone non conoscevano neppure le regole, abbiamo dovuto insegnargliele durante il torneo. Una di queste era la cantante di uno dei gruppi più popolari della Slovenia, i Tabu. È stata lei a mettermi K.O quando sono andato all-in preflop con Q-Q, lei ha callato con 10-2 (T2o) e si è aggiunto anche uno dei giocatori qualificati con coppia di J.

Lei ha centrato una scala runner-runner ed è stata la fine per me. Ho ovviamente tifato per lei per il resto del torneo e, a dispetto di ogni previsione, è riuscita a eliminare circa tre quarti del field. Si è giocata l'heads-up contro uno dei giocatori qualificati. La cantante ha pushato con una mano migliore in fase preflop ma alla fine ha perso. Non è stata una vera e propria favola a lieto fine, ma i media hanno comunque ricamato sulla vicenda.
 
Alla fine è stato un evento divertente e rilassante, lo hanno apprezzato tutti ed è bello di tanto in tanto giocare un torneo dove non hai nulla da perdere. È stato emozionante incontrare molte celebrità. Non sarà stato così entusiasmante come per Katerina quando ha incontrato Ronaldo, ma è stato bello comunque. Al di là di Stoccolma e del poker nel vulcano, sono stato invitato in molti casinò dove ho partecipato ad alcuni tornei dal buy-in basso.

Non sono esattamente un player live, ma mi piacciono comunque tutti gli eventi dal vivo, l'atmosfera è molto diversa da quella cui sono abituato. Forse ho avuto questa sensazione per via della taglia che pendeva sulla mia testa? Comunque sia, è stato bello incontrare di persona alcuni player online e spero di partecipare a molti altri eventi di questo genere in futuro.

Luka 'LukaSteel' Kovač, Team PokerStars Online

Archivio