pokerstars.it

EPT Snowfest: aggiornamenti dai livelli 7 - 8 - 9

ept-thumb-promo.jpg Al termine del disastroso livello 6 gli italiani rimasti in gara sono 8, a guidare il gruppo c'è Niccolò Caramatti. I blinds sono saliti adesso a 300-600 e ante 50 e rimangono in sala 188 giocatori. Purtroppo i problemi di connessione qui a Saalbach non ci consentono aggiornamenti frequenti...

Si comincia con un duello fra italiani...

Sul rilancio preflop da 1600 del giocatore in middle position, Piccinni vede da hijack e così anche Davide Costa

Il flop è 3♥6♦2♠ e il giocatore che aveva rilanciato punta 2000. Piccinni rilancia fino a 4000 e Costa va all in per 23.000. I suoi avversari ci pensano a lungo e poi passno entrambi.
Costa getta le sue carte dichiarando di avere in mano 5-5, ma cosa hanno passato i suoi avversari? Il primo a rilanciare dichiara una coppia di otto mentre Piccinni 7-7

EPT-Snowfest-031.jpg


... NH Costa che con la mano peggiore e la giusta dose di aggressione è riuscito a risalire a 40.000.

Poco dopo Piccinni risale a 70.000 con A-A. L'avversario al bottone rilancia 1700 e lui dal big blind si limita al call. Il flop è 7-8-3 e Piccinni punta 4.000, il suo avversario va all in per 27.000 con 9-10 e progetto di scala e il nostro vede al volo con i suoi assi.
Turn e river non fanno chiudere il progetto e Piccinni si prende il piatto.

Questo livello si chiude però in modo disastroso per Davide Costa che in tre mani dilapida tutte le sue chips e si ritrova out!

Si comincia con il chipleader del tavolo che da early position rilancia 1500 e Costa lo segue da late. Il flop è J-9-2 e mentre l'avversario fa check Costa punta 2.000. C'è il call e il turn è un 2. Questa volta è l'avversario che punta 4000 e Costa fa call. Il river è un 6 e sulla puntata da 3.700 questa volta Costa decide di rilanciare 15.500.

L'avversario ci pensa ma non passa e al momento di mostrare le carte Davide Costa con 8-9 ha la mano peggiore, il suo avversario prende il piatto con J-Q.

Nella seconda mano Costa apre da middle con un rilancio da 1700, l'avversario che parla subito dopo di lui rilancia a 5.000 e Costa va all in e il suo avversario vede al volo..

Costa: A♦K♥
Oppo: Q♦Q♠

Il board è 8♦7♥[10s]Q♣5♠ e Costa precipità sempre di più...

La mano che gli è fatale arriva con il nuovo livello. Siamo al livello 8 con i blinds 400-800 e ante da 75 e ancora in gioco ci sono 173 players.

Il chipleader del tavolo apre per 2500 da middle position. Vedono il giocatore al bottone e Costa, che ormai cortissimo è all in obbligato.

Flop: 2♠7♥3♦ ed è il bottone che punta 2500 sul check dell'avversario che vede.
Il turn è un 3♣ e il bottone punta ancora 3000 convincendo questa volta il suo avversario a passare.

Ed ecco dunque lo showdown

Costa: 2♦5♥
Bottone: 7♣7♠

Il board si completa con un A♠ e Costa deve lasciare il suo posto.

Intanto mentre Costa ha giocato l'ultima mano Marco Fantini è salito a 80.000 con K-K.

EPT-Snowfest-035.jpg


I livello si conclude con questi conteggi per i nostri

Marco Fantini - 100.000
Niccolò Caramatti - 79.000
Mauro Mancin - 35.000
Giovanni Bigoni - 35.000
Max Pescatori - 22.000
Alessandro Minasi - 11.000

Dopo una breve pausa in cui le chips da 25 lasciano il tavolo si entra nell'ultima ora di gioco. Siamo al livello 9 con i blinds 500-1000 e ante 100.

Si comincia con l'eliminazione di Alessandro Minasi che rimasto corto decide di investire le ultime chips con A-J ma il suo avversario ha la meglio con una coppia di dieci.

Caramatti continua invece ad attaccare e si porta al comando degli italiani.
La mano si apre con un rilancio da 3000 di un giocatore early e il call di un altro e di Caramatti al bottone. Il big blind rilancia facendo passare tutti tranne Caramatti.

Il flop è 4♥5♠Q♦ e sul check dell'avversario Caramtti punta 16.000. C'è il call e il turn è un 9♣. Caramatti questa volta va all in e il suo avversario dopo lunga riflessione decide di passare.

Concludiamo la giornata con cinque italiani in gioco che torneranno per affrontare il day 2

Marco Fantini - 89.400
Niccolò Caramatti - 82.500
Giovanni Bigoni - 41.200
Mauro Mancin - 23.300
Max Pescatori - 21.400

Ed ecco anche i primi dieci di oggi al chipcount

David Winterberger - Germania - 290.200
Berhard Perner - Austria - 257.500
Julien Brecard - Francia - PokerStars sponsored player - 238.100
Brent Wheeler - USA - PokerStars player - 193.600
Mike Gorodinsky - USA - PokerStars qualifier - 160.700
Janko Medja - Slovenia - PokerStars player - 158.900
Christian Oppersklaski - Germania - 146.800
Johannes Strassmann - Germania - Team PokerStars Pro - 134.300
Alex Kravchenko - Russia - Team PokerStars Pro - 129.600
Alexander Pozdnyakov - Russia - 129.500

Archivio