pokerstars.it

Day 3

EPT 7 - Grand Final Madrid - Riassunto Day 3

Il giorno del Grand Final di Madrid che coincide con i premi decreta un'iniziale ecatombe azzurra.La giornata parte subito col piede sbagliato quando Daniele Guidetti è vittima di un colpo quasi imparabile impattando con Q-Q in A-A del rivale e salutando al 96° gradino della classifica.Anche Stefano...Altro

per TheoVe in 10.05.11 22:44
Twitch è la nuova frontiera dei videogame che permette a chiunque di trasmettere in tempo reale le proprie performance negli e-sports gratuitamente ad appassionati di tutto il mondo. Il poker è sbarcato su Twitch ormai da diverso tempo, da Jason Sommerville a Jaimes Staples sono centinaia gli influencer che hanno portato l'azione di Texas Hold'em e varianti sotto i riflettori del pubblico di internet.

Anche l'Italia non è stata da meno: ogni giorno nascono nuovi canali tematici dedicati al poker e ai più famosi titoli videoludici, e fra le migliaia di player che trasmettono le loro partite in diretta su Twitch ci sono anche alcuni giocatori italiani del Team PokerStars, come "Actaru5" e Giada "Catsniper84" Fang.

In questa prima intervista chiediamo ad "Actaru5" perché gli appassionati di poker dovrebbbero seguire le trasmissioni dei giocatori su Twitch e sotto quali aspetti questo nuovo canale mediatico può aiutare a migliorare il gioco dello spettatore.

actaru5-twitch.jpg"Actaru5"

Cos'è Twitch e perché sta diventando importante nel mondo dei videogame?
Twitch è una piattaforma dove gli host o "streamer" possono trasmettere in diretta (nel caso del poker solitamente con un delay di qualche minuto) tutto quello che vedono sullo schermo durante le proprie sessioni di gioco. Credo sia diventato uno strumento importante perché la condivisione dell'esperienza di gioco può rendere molto più divertente l'esperienza stessa, e a molti piace partecipare all'azione da spettatori. E' intrattenimento e divertimento, sia lato "streamer" che lato "follower". E stiamo parlando di giochi, quindi il divertimeno è in cima alla lista dei "perché"!

Quali sono gli orizzonti del poker su Twitch?
Credo che Twitch si sposi benissimo con il mondo del poker. Stiamo parlando di un bellissimo gioco, che regala un'esperienza che si presta tantissimo a essere "condivisa". Tanti giochi hanno un'azione molto frenetica, e può essere sicuramente divertente seguirli. Ma il poker ha di più. Ogni decisione è frutto di riflessioni e in genere si ha "spazio", dopo le dinamiche più importanti, per soffermarsi sulle stesse riflettendo anche "a freddo", pur durante la sessione. È possibile comunicare e interagire in maniera diretta, e i follower possono diventare in qualche modo "partecipi" dell'azione, non più semplici spettatori passivi. In uno "sparatutto" magari può esserci meno da condividere. Giocando a poker puoi spesso fermare l'action e ragionare su una serie di processi logici, questo è possibile soprattutto se giochi nella modalità "Zoom Poker" dove le sessioni sono caratterizzate da grandissima flessibilità. E' infatti possibile in ogni momento mettere i tavoli in pausa e interagire al massimo con i propri follower.

Cosa si prova a essere l'host di una sessione in diretta streaming?
Per quanto mi riguarda lo trovo prima di tutto divertente. Per me il gioco in sè è già molto divertente, e Twitch è come una leva che porta questo aspetto ad un livello decisamente superiore.

Le tue trasmissioni su Twitch in cosa consistono?
Ho fatto diverse tipologie di stream. Durante l'anno passato, ad esempio, ho condiviso semplicemente gran parte del mio percorso per la "chiusura" del mio settimo Supernova Elite. A volte quindi mi era difficile chiacchierare e interagire sempre con chi mi seguiva, questo per via dell'enorme volume di mani che ho giocato durante l'anno. Nel 2016 mi sto concentrando molto di più sull'aspetto interattivo: gioco meno tavoli, e cerco di condividere più che posso ogni aspetto delle mie sessioni. Chi mi segue è sempre libero di pormi qualsiasi domanda. Spesso interrompo la sessione anche per riguardare uno spot con chi me lo chieda. Giocando prevalentemente Zoom, posso farlo comodamente. Ma a volte si può anche andare oltre. Mi è capitato di commentare in diretta mani di persone che mi seguivano, come magari spiegare qualcosa sul software (sul client o sui software di supporto) a chi abbia manifestato qualche dubbio o curiosità. Si può parlare anche, insieme, di quanto gira intorno al "mondo poker". In generale, le mie sessioni sono molto flessibili e attente alle esigenze dei follower.

Cosa ci farai vedere nei prossimi appuntamenti?
Tante cose! Oltre alla condivisione delle mie sessioni di gioco, sono in cantiere diverse iniziative, in sinergia con IntelliPoker e in collaborazione con altri esponenti del Team di PokerStars. Prima fra tutte, un progetto pensato insieme al mio compagno di Team Pier Paolo Fabretti che ci vedrà insieme in sessioni Twitch che coinvolgeranno al massimo i nostri follower, con un occhio particolare agli utenti di IntelliPoker.

Perché i giocatori di poker, dall'appassionato al professionista, dovrebbero seguire Twitch?
La chiave è sempre nell'intrattenimento. Giocare è divertente, ma a volte si può preferire un approccio più "rilassato".
Si può accendere il PC per seguire una sessione di gioco dove in qualche modo possiamo essere comunque attori, interagendo al massimo con lo streamer e gli altri follower, con un impegno diverso ovviamente dall'iniziare una sessione di gioco che richiede invece massima concentrazione. Twitch, per lo spettatore, può essere talvolta un sottofondo ad altre attività. Credo che l'appassionato sia il miglior fruitore delle sessioni. Non dimentichiamo che è possibile prendere spunti di riflessione per il proprio gioco, e a volte delle sessioni di Twitch possono diventare perfino dei veri e propri coaching.

Gianvito Rubino per PokerStars.it

Archivio