pokerstars.it

PSC Barcellona Main Event: Sorrentino chipleader al tavolo finale

Restano in 6 i player che stanno correndo per la prima moneta da €1.410.000 al Main Event del PokerStars Championship di Barcellona. L'azzurro Raffaele Sorrentino ha già scritto la storia due volte. La prima, quando ha vinto la tappa di Montecarlo. La seconda, quando oggi ha raggiunto un altro tavolo finale, consecutivamente, negli ultimi due Main Event PSC da lui disputati. La terza impresa storica sarebbe davvero incredibile ma le odds sono dalla parte del giocatore italiano perché oggi è riuscito a chiudere il tavolo finale da chipleader, con largo vantaggio rispetto agli avversari.

NEIL3532_PCBAR2017Raffaele_Sorrentino_Neil Stoddart.jpgRaffaele Sorrentino

"Ho l'opportunità di riscrivere la storia e mi ripeto: "Io vincerò!"", ha dichiarato un "raffibiza" pieno di speranza, "Mi sento bene. Sono il chipleader e mi sento molto confident per domani". Imbustare 15.500.000 gettoni gli è valso la vetta della classifica, dovrà comunque vedersela con 5 avversari di tutto rispetto: Lachezar Petkov (10.325.000), il Team PokerStars Pro Andre Akkari (8.150.000), Brian Kaufman (6.475.000), Sebastian Sorensson (6.125.000) e Usman Siddique (3.875.000). I contendenti si sono già assicurati un premio da €252.000, ma ora è il momento di puntare ai massimi.

GUARDA IL PAYOUT

Il Day 5 inizia col botto: l'israeliano Yaron Zeev Malki si inventa un limp-push con A♣9♠ da piccolo buio, Albert Daher rilancia prima a 200.000 e chiama poi per un milione e mezzo con 8♥8♣.

Malky vs Daher

Il board T♥7♦4♣K♠2♦ relega Malki al 16° posto per €61.400, resta però il rimorso per una mossa forse un po' troppo azzardata: lo showdown è stato clemente, era solo un coinflip, ma poteva essere assai più impietoso a quel punto del torneo. All'ultima mano del 26° livello (bui 25.000/50.000, ante 5.000), con 30 bui, forse era meglio aspettare.

NEIL3357_PCBAR2017Yaron_Zeev_Malki_Neil Stoddart.jpgMalki lascia la sala

Arriva quindi il 27° livello (30.000/60.000, ante 10.000) e il chipleader Andre Akkari prende una brutta sportellata: apre proprio il brasiliano, 125.000 da UTG, il giapponese Tsuganari Toma 3betta a 400.000 trovando il call dell'original raiser. Al flop c'è il doppio check su 8♠5♣3♥, il K♥ al turn vede il check-call di Akkari sulla bet da 375.000 di Toma, e la scena si ripete con l'A♠ al river, questa volta però il giocatore del Team PokerStars Pro deve sborsare 1.100.000 per vedere 8♦8♣ dell'avversario che vale un top set. Inutile la top two pair con A♥K♦ per Andre che così crolla a 4 milioni cedendo il trono all'avversario che sale invece oltre i 5.

8G2A3356_PCBAR2017Andre_Akkari_Tsugunari_Toma_Neil Stoddart.jpgAndre Akkari e Tsuganari Toma

Arriva il turno di Andrew Hedley che finisce in trappola quando Sebastian Sorensson limpa J♦J♥ da UTG, Hedley manda i resti per 860.000 dal cutoff con A♥J♠ ma la sua mano viene chiamata e dominata fino al river, il britannico chiude così in 15esima piazza per €69.600.

NEIL3411_PCBAR2017Andrew_Hedley_Neil Stoddart.jpgAndrew Hedley

Tocca quindi al colombiano Mauricio Salazar Sanchez che manda le sue ultime 570.000 con A♦K♥ sull'apertura da 120.000 di Alex Difelice, il quale però non ritiene proficuo passare J♣9♣ e il flop gli dà ragione, regalandogli un J♠ che vale il piatto. Sanchez chiude 14° per €69.900.

NEIL3348_PCBAR2017Mauricio_Salazar_Sanchez_Neil Stoddart.jpgMauricio Sanchez

Arriva poi il turno di Rens Feenstra che pusha 1.025.000 sull'apertura da UTG di Mesbah Guerfi che con 9♥9♠ vince il coinflip contro A♠Q♠ dell'olandese, che si deve accontentare dei €77.800 del 13° posto.

NEIL3429_PCBAR2017Rens_Feenstra_Neil Stoddart.jpgRens Feenstra

Siamo al 28° livello quando Sorrentino innesca un'azione che porta allo scontro di Petkov e Toma: il giapponese apre da hijack per 185.000, l'italiano si appoggia dal bottone e Petkov squeeza a 725.000, Toma chiede il conteggio all'avversario e poi annuncia l'all-in ma viene chiamato e dominato. Petkov ha Q♣Q♥, Toma ha T♠T♣, il board non cambia gli equilibri e Petkov sale oltre i 4 milioni, mentre il giapponese scende a un milione. Rimasto con uno short stack, Toma proverà a mandare le sue ultime 905.000 con A♥7♥ ma Petkov gli darà il colpo di grazia chiamando con K♥J♦ e prendendo un K♠ al river. Il giapponese si classifica quindi 12° per €77.800.

Poco dopo la palla passa di nuovo a Sorrentino che apre a 180.000 da cutoff e chiama l'all-in di Donald Duarte Sierra per 1.485.000.

Sorrentino vs Duarte

L'argentino ha A♠7♠ ma "raffibiza" parte avvantaggiato con J♦J♠ e grazie a un board pieno di quadri, T♦8♦2♦9♦A♦, neutralizza l'avverario al turn escludendolo in 11esima posizione, Sierra vince comunque un premio da €87.100.

Scoccato il 29° livello (bui 50.000/100.000, ante 10.000), Aeragan Arunan apre da UTG per 200.000 e Raffaele Sorrentino flatta da bottone. Arunan va in c-bet per 210.000 sul flop A♠7♥7♦, Sorrentino chiama ancora, ma sul K♦ checkano entrambi. Il river è 9♣, Arunan ne punta altre 250.000 e Sorrentino chiama ancora, l'avversario mostra K♥T♣ ma deve arrendersi a A♥8♥ di Sorrentino che con questo piatto sale a 5.680.000, mentre il suo avversario scende a 3.050.000. Questo piatto vale il terzo posto nel chipcount per l'azzurro, in vetta ci sono Petkov e Sorensson rispettivamente con 9.920.000 e 9.460.000.

PCBAR-2017-Monti-Raffaele Sorrentino-1193.jpgRaffaele Sorrentino


Si gioca ancora e dobbiamo arrivare al 30° livello per decretare il tavolo finale, e succede con un cooler. Ancora una volta c'è lo zampino di Raffaele Sorrentino che apre a 255.000 dal cutoff, Aeragan Arunan da piccolo buio 3betta a 725.000 e il grande buio, Alex Difelice, chiede il conteggio prima di shovare 1.450.000. Sorrentino passa, Arunan chiama.

Difelice vs Arunan

Difelice ha Q♥Q♣ ma Arunan lo domina con A♠A♣, il board non cambia alcunché così il canadese deve accontentarsi di €87.100 riservati al 10° classificato, mentre Raffaele Sorrentino centra il secondo tavolo finale consecutivo nei PokerStars Championship cui ha partecipato: a Monaco è riuscito a trionfare, centrerà l'impresa epica di bissare il successo a Barcellona?

chipcount-tavolo-finale-psc-barcellona-main-event-day-5.pngIl chipcount allo start del tavolo finale

Siamo al 31° livello (80.000/160.000, ante 20.000) quando si svolge la mano più importante del torneo: apre Albert Daher da UTG per 325.000, Raffaele Sorrentino si appoggia prima che Mesbah Guerfi vada all-in per 1.840.000 da hijack. Dare chiede il conteggio dello shove di Guerfi e poi decide di isolarsi mettendo dentro 3,4 milioni, ma è proprio con questa mossa che cade nella trappola dell'italiano: anche Sorrentino chiede il conteggio, quindi chiama.

Triplo all-in

Guerfi ha 3♠3♣, Daher A♠Q♦ e Sorrentino J♦J♣. Il board è da cardiopalma: Q♠Q♣T♦ al flop regalano un trips a Daher, il turn è un K♠ che regala speranze di scala, ma solo col nove, perché l'asso darebbe un full all'avversario. Il river è 9♠, sgomento al tavolo e Sorrentino rimane impassibile da vero signore, nonostante abbia appena vinto una delle mani più importanti della sua carriera, che lo portano in testa al chipcount a 12 milioni, pole position che potrebbe valere un'impresa epica. Doppia eliminazione quindi: Guerfi è 9° per €104.000 e Daher 8° per €136.000.

PCBAR-2017-Monti-TV Set-3737.jpgA questo punto è Akkari il più short

Sembrava Andre Akkari destinato all'eliminazione, infatti dopo la doppia eliminazione per mano di Sorrentino, il brasiliano era rimasto con una manciata di bui e sarebbe stato costretto ben presto ad andare all-in. Per sua fortuna lo fa trovando K♠K♣ e Sebastian Sorensson con 9♥9♣ durante il 32° livello (100.000/200.000, ante 25.000), lo showdown non presenta sorprese così Akkari comincia a risalire la china portandosi a 3 milioni.

PCBAR-2017-Monti-Sebastian Sorensson-1309.jpgSebastian Sorensson

Poco dopo Brian Kaufman Esposito apre a 450.000 e Sorrentino chiama da bottone, Akkari fa lo stesso dal grande buio. Il piatto è di 1.625.000 e sul flop scendono 5♦J♥Q♠, triplo check, 2♦ al turn e Akkari esce puntando 575.000 trovando solo Kaufman come cliente. Sul T♣ al river c'è il doppio check e Akkari porta il piatto a casa con 7♠J♠, salendo sui 5 milioni.

PCBAR-2017-Monti-Brian Kaufman-1286.jpgBrian Kaufman Esposito

A questo punto c'è la mano che regala la leadership a Sorrentino, e a dare inizio alle danze è proprio Akkari che apre a 450.000 da UTG+1, Brian Kaufman Esposito chiama dal bottone e Sorrentino squeeza a 1.550.000 dal grande buio facendo passare l'original raiser, ma trovando la chiamata di Kaufman. Scendono 9♥6♠A♦, Sorrentino punta 1.350.000 e riceve il call. Il J♦ al turn vede un doppio check, sul 4♣ al river Sorrentino punta la bellezza di 2.550.000 e Kaufman, dopo averci pensato un po', chiama per poi muckare: "raffibiza" mostra A♥K♠ e si porta in testa al chipcount con 16.300.000.

PCBAR-2017-Monti-Aeragan Arugan-1291.jpgAeragan Arugan

Alla fine della giornata, Andre Akkari, che pareva la vittima predestinata, diventa il mattatore: Aeragan Arunan manda i resti per 3,6 milioni con K♥Q♦ e Akkari lo chiama dal piccolo buio con A♦Q♥.

Akkari vs Arunan

Board liscio e tutti a casa: il britannico chiude al 7° posto per €193.000 mentre domani sarà disputato il tavolo finale a carte scoperte, che sarà trasmesso in streaming dalle 13:00. Sorrentino punta a scrivere la storia. Di nuovo.

Sarà possibile seguire il Main Event del PokerStars Championship di Barcellona in diretta streaming su YouTube, Facebook, Twitch e PokerStars.tv con la telecronaca in italiano a cura di Andrea Borea e Pier Paolo Fabretti.

Guarda il Main Event in streaming, siamo al Day 5

Registrati per giocare gratis un torneo con €100 in palio, inizia alle 21:15 questa sera su PokerStars.it, ti basta conoscere la password che sarà comunicata durante la telecronaca.

Gianvito Rubino per PokerStars.it

Archivio