pokerstars.it

WSOP news: Sammartino vola nel 10K HORSE, Fiodor Martino è nei 48 left del Marathon, Dato e Speranza ci provano nel 6-handed

La 15a giornata delle World Series Of Poker stagione 2019 "scollina" quota 31 su 89 eventi in programma. Ma soprattutto, consegna altre incorraggianti news per i tifosi italiani.

Tra i tornei sotto i riflettori c'era sicuramente il $.2620 No Limit Hold'em Marathon (#26), se non altro per i numeri (2.620 entry, $2.553.714 di prizepool, dei quali $477.401 riservati per il vincitore), e nel nostro caso anche per la presenza di 4 italiani al Day3. Tra i 188 approdati alla terza giornata c'erano infatti Fulvio Di Meo, Augusto Cavazzini, Florian Bordet e Fiodor Martino. La buona notizia è che tutti e quattro hanno superato lo scoppio della bolla, avvenuto al 164° player out. 40 posizioni dopo è arrivata la prima eliminazione italiana, quella di Fulvio Di Meo, 124° con in tasca $4.252. La stessa cifra l'hanno poi raggiunta anche Augusto Cavazzini, 120°, e Florian Bordet, 116°. Fiodor Martino, invece, è riuscito a resistere fino alla fine della giornata, chiudendo con 125.000 pezzi colorati, 48° posto del chipcount su 52 left. Il torneo riprende domani con il Day4 e, anche se la vetta è lontana (1.260.000 chips sono quelle del chipleader USA Matt Russell) e il cammino lungo (6 giornate in tutto), Fiodor Martino darà il massimo per regalare all'Italia la prima grande gioia delle WSOP 2019.

ba227d5c8c1.jpgFiodor Martino, impegnato in un "vecchio" IPT di Sanremo

Gioia che invece potrebbe essere più vicina con un altro torneo, in questo caso dedicato ai variantisti. Il $10.000 HORSE (evento #29) ha chiamato a raccolta 172 giocatori, per un montepremi complessivo di $1.616.800. Al termine del Day2 il field si è assottigliato a 20 left e tra questi, in ottima posizione, c'è Dario Sammartino. MadGenius è stato l'autore dello scoppio della bolla, eliminando in 26a posizione Daniel Alaei con una mano di Razz. Con tutti i giocatori già a premio, il pro napoletano - sempre più variantista, almeno in queste WSOP - ha continuato la sua fuga verso la vetta e a fine giornata è riuscito ad imbustare 1.120.000 chips, raggiungendo così il 2° posto del chipcount alla pari con il colombiano Daniel Ospina (uno specialista delle varianti). Al pirmo posto, con appena 5.000 chips in, c'è il pro americano Brian Hastings.

se3714987a4.jpgDario Sammartino

Questa è la griglia di partenza di domani:

Schermata 2019-06-13 alle 11.58.52.jpg

L'ultima notizia relativa agli azzurri impegnati a Las Vegas arriva dal $3.000 No Limit Hold'em 6-handed (evento #31). Qui è tornato a farsi vedere, dopo una lunga assenza dai principali eventi live, Andrea Dato. Il giocatore romano ha terminato la sua perfomance con 76.000 gettoni imbustati. Naviga nelle zone centrali del chipcount, quando ci sono ancora 140 players in gara, ma l'importante è che il 4° classificato all'EPT di Barcellona nel 2014 sia ancora lì. Insieme a lui, e con un po' di chips in più, c'è il sempre ottimo Gianluca Speranza che si riparte domani dalla 53a posizione in classifica, con 112.000 chips.

Si preannuncia un Day16 delle World Series Of Poker piuttosto interessante per i giocatori italiani. Per sapere come andrà a finire, vi aspettiamo sulle pagine del nostro blog. Stay tuned!

Archivio