pokerstars.it

WSOP news. Sammartino "grinda" le WSOP: ITM, con Denis Conte, nel 6-handed e poi avanti nel PLO Hi-Lo. A Daniel Streliz il braccialetto nel NL 5K ($442.385)

Dopo nove giorni di gioco, le WSOP 2019 hanno già messo in campo 18 eventi dei quali 13 hanno consegnato il famoso braccialetto ad altrettanti vincitori.

Dalla nottata appena conclusa a Las Vegas arrivano i risultati dei tornei in programma. Iniziamo da quelli che hanno visto in azione i giocatori italiani.

Nell'evento #16, $1.500 No Limit Hold'em 6-handed, Dario Sammartino a Denis Conte sono andati a premio, rispettivamente al 152° e al 168°, entrambi per una moneta di $2.550.

Per tutti e due la giornata è cominciata con una situazione di stack sotto average che li ha obbligati ad attendere lo scoppio della bolla - fortunamente distante solo 17 eliminazioni - senza poter fare troppa action. Una volta raggiunto il traguardo minimo, i due player italiani hanno dovuto forzare l'andatura per poter rientrare in partita. Non sappiamo come sia uscito Conte, sappiamo invece che Dario Sammartino, dopo aver trovato un provvidenziale raddoppio su Chris Johnson con A♦J♦ > K♥J♠, ha messo gli ultimi 11bb con 9♣T♦, trovando il call di Heidi May con A♦8♦. Il board 5♣7♦Q♣4♠3♥ non ha ribaltato la situazione e ha decretato l'eliminazione del pro napoletano.

Uscito dal 6-handed, Dario Sammartino è subito andato a caccia del suo primo risultato pesante in un altro torneo. In questo caso si tratta dell'evento #18, un Omaha Hi-Lo (8 or better) da $10.000 di buy-in. Sammartino ha completato il Day1 con 93.000 chips, 46a posizione del chipcount su 90 left (late registration ancora possibili). 1.000 gettoni in più li ha invece imbustati Max Pescatori, 45° a fine giornata.

b2c555e6f37.jpg

Dario Sammartino. Foto PokerNews

Diamo infine uno sguardo ad altri tre tornei di particolare interesse. Nei giorni precedenti vi abbiamo parlato a lungo del BIG50, il torneo "oceanico" da $500 di buy-in che mette in palio $1.147.449 per il vincitore. Ebbene, questa notte è arrivata la composizione di coloro che possono ancora ambire a vincere la ricchissima prima moneta. Al comando dei final 7 c'è Femi Fashakin che ha imbustato 314.000.000 gettoni al termine della penultima giornata del torneo. L'assalto finale al braccialetto e ai tanti dollari ricomincia oggi da qui:

Schermata 2019-06-07 alle 10.47.18.jpg

Il torneo di heads-up (evento #15, $10.000 per partecipare), uno dei più tecnici dell'intero programma WSOP, ha registrato 112 partecipanti (tra i quali Dario Sammartino) e un montepremi di 1.052.800 dollari, riservato agli ultimi 8 giocatori. Il torneo si è fermato poco fa alle semifinali, ovvero agli ultimi quattro in lizza per la prima moneta da 186.356 dollari. Questi gli accoppiamenti: Ben Yu vs Keith Lehr e Cord Garcia vs Sean Swingruber. Si sono invece fermati ai quarti, per un payout di $31.151, Kristen Bicknell, Jake Schindler, Jimmy D'Ambrosio e Matthias Eibinger. Prima ancora, e senza moneta, sono usciti giocatori del calibro di Ole Schemion e di Brian Rast. Questo il tabellone dagli ottavi in avanti:

Schermata 2019-06-07 alle 10.55.12.jpg

Terminiamo con la vittoria di Daniel Strelitz nell'evento #11, $5.000 No Limit Hold'em. L'americano, al suo primo titolo WSOP, ha superato nell'heads-up finale un altro big pro, il connazionale Shannon Shorr. Per Strelitz, oltre al braccialetto, è arrivata anche una prima moneta di $442.385. 4° posto per Ali Imsirovic, 5° per Maria Ho e 6° il vincitore dell'EPT di Sochi 2018, il russo Arsenii Karmatckii.

b2fe407ea12.jpgDaniel Strelitz. Foto PokerNews



Archivio