pokerstars.it

Max Pescatori vince il terzo braccialetto alle WSOP

Il triplete all'Italia lo regala Max Pescatori conquistando il terzo braccialetto della sua carriera alle World Series of Poker vincendo l'evento #9, un torneo Razz da $1.500. Il pirata ha battuto in heads up Ryan Miller in un torneo che ha raccolto 462 partecipanti per un montepremi da $623.700.

L'evento appena vinto non è il classico Texas Hold'em: nel Seven-Card Razz, meglio conosciuto semplicemente come Razz, non vince il punto più alto, ma quello minore. In una mano di poker normalmente speriamo che le nostre carte siano alte e abbastanza combinate da chiudere una combinazione forte, ma in questa variante è il contrario: vince chi ha il punto più basso. Ciò non significa che vincere sia più facile, o che i perdenti siano favoriti, anzi il Razz si presenta come una variante molto tecnica. Non è un caso che fra i vincitori di questo prestigioso braccialetto d'oro figurino player del calibro di Billy Baxter, Doyle Brunson, Ted Forrest, Barry Greenstein, Jeffrey Lisandro e Phil Hellmuth. Oggi c'era anche Eli Elezra in lizza per il terzo braccialetto, ma la sua corsa al tavolo finale si è fermata in quinta piazza. È stato invece proprio il pirata a consacrarsi campione della variante incassando la prima moneta da $155.947.

Ecco il payout del tavolo finale:

1) Max Pescatori $155.947
2) Ryan Miller $96.349
3) Chris George $61.247
4) Matthew Smith $44.164
5) Eli Elezra $32.345
6) Randy Kaas $24.049
7) Robin Lee $18.149
8) Matthew Mendez $13.902

pescatori-wsop-triplete.jpg

"Ci è voluto un po'", ha dichiarato Pescatori, dopo anni di tentativi e vittorie sfumate. Le sue partecipazioni nella rassegna si sono concluse 46 volte con un piazzamento a premio, fra cui 10 tavoli finali e altri 2 titoli vinti in eventi No Limit Hold'em (2006) e Pot Limit Hold'em/Omaha (2008). Ma delle tre volte che è arrivato heads up, non ha perso mai. "È molto bello, questo è sicuro, ho ottenuto bei risultati qui ma nulla è comparabile alla vittoria". Il momento giusto è arrivato e Max ha saputo coglierlo: "Sapevo di essere forte a questo gioco e sentivo che questa era una buona occasione per ottenere il mio terzo titolo".

Max Pescatori è nato a Milano 44 anni fa ma attualmente è residente a Las Vegas, dove ha passato diversi anni della sua vita costruendosi l'immagine del "pirata italiano", infatti è uno dei giocatori azzurri più conosciuti al mondo. La sua carriera da professionista, iniziata proprio nella Sin City, lo vede al secondo posto nella All Time Money List tricolore con $3.750.000 di incassi, di cui oltre $1.800.000 solo nelle WSOP.

"Ero l'unico giocatore italiano ad aver vinto due braccialetti d'oro prima di quest'ultimo", ha commentato scherzosamente a caldo Pescatori, "Adesso, con due braccialetti di vantaggio, tutti gli altri hanno un po' di ritardo da recuperare".

Congratulazioni Max!

Archivio