Home / I 3 segreti più importanti dei pro

I 3 segreti più importanti dei pro

Aprile 4, 2022
di Raise Your Edge

Il successo nel poker è molto più vicino di quanto pensi! Puoi adottare fin da subito alcuni utili accorgimenti messi in pratica ogni giorni dai migliori giocatori professionisti del mondo. Se stai muovendo i tuoi primi passi e vuoi scoprire come si diventa pokeristi di professione, dai un’occhiata a questa guida approfondita: ti aiuterà ad acquisire un metodo di studio.

Se per diventare giocatori di fama mondiale servono migliaia di ore spese ai tavoli e analizzando mani, è anche vero che alcune semplici regole applicate ogni giorno ti aiuteranno a raggiungere più rapidamente il massimo livello.

Si tratta di cambiamenti che produrranno un impatto profondo sui tuoi risultati, quindi presta attenzione e fai subito tesoro di questi consigli!

Cominciamo dal primo segreto:

1. Mantieni un ambiente professionale intorno a te

Se intendi affrontare il poker con serietà, la tua postazione deve riflettere il tuo impegno. I giocatori di poker live non hanno molto controllo sull’ambiente circostante, che si tratti di un casinò o della casa di un amico; ma nel caso del poker online la situazione è diversa.

Ci sono giocatori che, pur scommettendo abitualmente migliaia di dollari, passano la giornata appollaiati su una vecchia sedia cigolante, circondati da rumori e distrazioni: TV, telefono, animali, bambini e via dicendo. Questo non è un ambiente costruito per il successo!

Qualche idea per cambiarlo in meglio:

  • Lasciare il telefono in un’altra stanza (o per lo meno, disattivarne l’audio e metterlo da parte)
  • Niente TV o altre distrazioni come finestre del browser aperte, podcast, eccetera
  • Superfici pulite
  • Sedia confortevole
  • Snack salutari e acqua a portata di mano
  • Uno spazio silenzioso dedicato al lavoro, se possibile senza animali, bambini o altre distrazioni

Questi semplici cambiamenti dovrebbero aiutarti in termini di relax e concentrazione: potrai giocare al meglio molto più a lungo durante le tue sessioni.

2. Fai attenzione ai segnali del tilt

La maggior parte dei giocatori professionisti sa riconoscere i segnali del tilt in anticipo, ben prima di perdere la testa del tutto. Il poker è un gioco stressante: in quasi tutte le sessioni può capitare di perdere molte mani di seguito, o di imbattersi in un colpo di sfortuna. Se vuoi approfondire il tema della gestione del tilt durante il gioco, dai un’occhiata a questa guida approfondita sulla gestione del tilt.

I segnali del tilt possono essere sia mentali che fisici. Vediamo qualche esempio di entrambi i tipi.

Sintomi mentali:

  • Aprire le puntate in più mani o in meno mani del solito
  • Agire più rapidamente o più lentamente del normale
  • Lasciarsi distrarre (dal telefono, dalla TV, eccetera)
  • Farsi prendere dalla rabbia per via della situazione

Sintomi fisici:

  • Battere i piedi
  • Stringere i denti
  • Muscoli tesi
  • Postura sbagliata
  • Mangiarsi le unghie

Probabilmente esistono altri segnali unicamente tuoi, ma questo elenco dovrebbe darti un’idea generale. Fare una pausa o addirittura chiudere la sessione quando noti dei segnali pre-tilt può farti risparmiare un sacco di soldi: meglio fermare tutto prima di perdere il controllo.

I pro sono eccezionalmente abili a riconoscere il tilt in anticipo, quindi prendi nota e fai attenzione ai segnali di questo tipo nella tua prossima sessione di poker.

 3. Controlla quello che puoi controllare

Il terzo e ultimo segreto dei pro consiste nel comprendere di non poter controllare tutto. È tipico dei cattivi giocatori cercare di agire su fattori esterni, come le carte che vengono distribuite o le azioni degli avversari, invece di concentrarsi sugli elementi alla loro portata. Vediamo qualche esempio di cosa puoi e non puoi controllare ai tavoli.

Cose che NON puoi controllare:

  • Le azioni e decisioni di altri giocatori
  • Le carte distribuite
  • La fortuna, tua o dei tuoi avversari
  • Il fatto di vincere o perdere denaro durante una sessione

Cose che PUOI controllare:

  • Il tempo e l’impegno che metti nello studio
  • L’ambiente intorno a te (se giochi online)
  • La tua mentalità durante il gioco
  • La tua reazione all’esito di una sessione

Evita pensieri negativi come “questo tizio ha una fortuna sfacciata” o “oggi non riesco a vincere neanche una mano”, e concentrati su quello che puoi controllare. Se una mano ti fa arrabbiare, salvala per analizzarla più tardi e passa oltre! Potrai studiarla in seguito a mente fresca e trarne delle lezioni utili.

Nel poker, o vinci o impari. Lo studio e l’esame delle mani al di fuori delle sessioni di gioco sono il modo migliore di spendere il tuo tempo. Datti da fare e concentrati su quello che puoi controllare, non su fattori esterni che non puoi modificare in alcun modo.

 

Coach Bahman:

Bahman Zarghami è un coach di mentalità e performance che da oltre 7 anni aiuta giocatori di poker e altre personalità di rilievo a raggiungere il loro pieno potenziale. È coach capo sulla mentalità per Raise Your Edge oltre che istruttore capo sulla mentalità qui su Pokerstars Learn.

Per saperne di più su Bahman e sui principali problemi affrontati dai giocatori di poker (e su come superarli), leggi questa intervista approfondita in cui vengono trattati i più grandi problemi che è possibile incontrare al tavolo da poker.

Collegamenti rapidi

Pubblicazioni correlate

Ultime Pubblicazioni

Impara a giocare a poker con Pokerstars Learn, esercitati con l'app di PokerStars

Prova la nostra classifica gratuita Scholars per mettere alla prova le tue nuove abilità.