4 cose da evitare quando si gioca a poker

agosto 25, 2022InStrategia

Se sei un principiante del poker e stai per giocare dal vivo per la prima volta, non preoccuparti. All’inizio tutti commettono errori tecnici e molto probabilmente gli altri giocatori capiranno e lasceranno correre.

Ma gli errori più comuni del poker sono quelli che hanno un impatto solo su noi stessi. Sono quelli che ci portano a giocare male.

Quindi cosa non dovresti fare mentre giochi a poker?

Cose da evitare nel poker

Perdere la pazienza

Quando in una partita casalinga i giocatori scendono a 10 big blind (la “zona-pericolo”), probabilmente sono pronti a mettere in mezzo tutte le fiche, pensando che il loro torneo di poker sia quasi finito. Guarda invece un torneo high roller: vedrai spesso limpare, persino rilanciare col minimo e foldare in situazioni inaspettate.

Questo avviene perché non solo quei giocatori hanno studiato strategie small stack nei minimi dettagli, ma hanno anche fatto abbastanza tornei di poker per sapere che non è mai finita fino a quando tutte le loro chips non finiscono ad un avversario.

La pazienza è vitale nel poker, ma è particolarmente importante nei tornei multi-tavolo (MTT). Più basso diventa il tuo stack, più i bui incideranno su di esso, ma non dovresti mai buttar via il tuo torneo. Sii paziente. Scegli con saggezza.

Se sei a corto di fiche, non farti prendere dal panico

Essere a corto di chips non è l’unico modo per perdere la pazienza al tavolo. Se non vedi carte da un’ora e non fai altro che osservare il tuo stack che diminuisce, viene la tentazione di giocare mani che davvero non vanno giocate. Questo conduce spesso a problemi.

Devi essere paziente anche quando hai un grande stack. Se ci sono piccoli stack intorno a te, i tuoi range di apertura probabilmente dovranno essere rafforzati poiché c’è un’alta probabilità che qualcuno vada all-in. Pertanto, le mani con le quali avresti sempre aperto quando gli stack erano bilanciati ora diventano dei fold.

La pazienza nel poker è fondamentale. Non perderla.

Lasciare che le emozioni prendano il sopravvento

Non ci sono molti giochi in grado di produrre emozioni così viscerali nei giocatori quanto il poker. Questo perché puoi giocare in modo assolutamente perfetto, ma comunque perdere. Allo stesso modo, è uno dei pochi giochi in cui puoi avere solo il 2% di possibilità di vincere al turn e poi vincere al river.

Che tu vinca o perda, cerca di rimanere stabile

Non si può negare che la frustrazione diventa palpabile quando qualcuno centra uno dei suoi tre out contro di te, così come l’euforia che provi quando rifili un bello scoppio. Ma nel momento in cui lasci che quelle emozioni prendano il sopravvento, in particolare sul versante negativo, è probabile che inizierai a giocare male.

Fai del tuo meglio per rimanere in equilibrio al tavolo da poker, che vada bene o male. Ti aiuterà a giocare in modo coerente e sarai in grado di concentrarti più sul prendere le decisioni migliori che sul risultato di tali decisioni.

Crearsi delle aspettative

Come ti senti quando ti viene distribuita una coppia di assi? Felice? Impavido? Indistruttibile?

Ok, va bene sentirsi felici. Ti è stata data la miglior mano iniziale del Texas Hold’em. Ma per esultare devi aspettare fino alla fine del piatto perché, purtroppo, i pocket aces non sono certamente indistruttibili.

Ad esempio, sia il jack-dieci dello stesso seme che la coppia di due hanno un 20% di chance preflop contro AA.

Quando ciò accade (cioè una volta su cinque), potresti sentirti come se fossi stato derubato. Come se fossi la persona più sfortunata del mondo. Pensi che quelle chips che l’avversario sta impilando avrebbero dovuto essere tue.

Perdere con la mano migliore fa parte del poker

Invece, la realtà è semplice: l’80% delle volte vincerai il piatto. Il 20% delle volte lo faranno gli altri. Questa era una di quelle volte.

Pretendere di vincere solo perché hai una buona mano è una cosa da evitare assolutamente nel poker. Dopotutto, è l’imprevedibilità del poker quello che tutti amiamo così tanto.

Distrarti

È fin troppo allettante prendere in mano il telefono e scorrere i social media o guardare uno spettacolo sul tablet, ma quando distogli la concentrazione dal gioco potresti perdere informazioni importanti e utili per il resto del torneo.

Resta concentrato sul tavolo

Solo perché non sei nel piatto, non significa che tu non possa trarre vantaggio dall’azione. Potresti notare qualcosa di interessante sullo stile di gioco di un avversario che potrai usare a tuo vantaggio in seguito. Oppure potresti notare dei tell, ad esempio se un giocatore fa sempre la stessa cosa quando bluffa.

Non lasciarti distrarre, non perdere la concentrazione e non staccare mentalmente quando giochi a poker.

Ci sono penalità per gli errori nel poker?

Per le quattro cose della nostra lista (perdere la pazienza; lasciare che le emozioni prendano il sopravvento; pretendere di vincere; distrarsi), l’unica persona su cui avrai un impatto negativo sei proprio tu. Pertanto, la penalità che dovrai affrontare sarà giocare male e, molto probabilmente, perdere.

Ma ci sono errori tecnici (e comportamentali) che puoi commettere al tavolo che potrebbero portare a una penalità: ad esempio saltare un giro o, peggio, essere espulso dalla partita. Questi includono:

  • Agire continuamente fuori turno
  • Esporre continuamente le tue carte
  • Rivelare la tua mano durante un piatto
  • Discutere su cosa hai foldato mentre una mano è ancora in corso
  • Rimproverare un dealer
  • Comportarsi scorrettamente nei confronti degli altri giocatori

 

Caricamento...

Contenuto successivo

Caricamento...