Sunday Special | Strategia per il tavolo finale

Hai vinto un satellite per il Sunday Special, hai superato le fasi iniziali e intermedie, hai superato la fase bolla e ora ti ritrovi al tavolo finale. Congratulazioni! E adesso?

Ovviamente, le complessità del gioco al tavolo finale non possono essere completamente trattate in un singolo articolo, ma analizziamo alcune delle basi essenziali. Innanzitutto, è importante comprendere l’ICM almeno a livello di base. Se sei già uno studente di ICM, puoi saltare questo prossimo paragrafo… ma per coloro che non sono pratici di ICM, illustriamo un esempio molto semplice e inventato per far capire di cosa tratta l’ICM.

Diciamo che sei al tavolo finale, ancora in 9 giocatori. Hai uno stack da 75bb e sei nella posizione di grande buio. Il chip leader è alla tua destra con 125bb, e gli altri 7 giocatori hanno tutti esattamente 1 big blind dopo aver postato le ante (ho detto che è stato inventato, per illustrare chiaramente il concetto). L’azione arriva al big stack nello SB che annuncia l’all-in. Forse per far capire bene l’esempio diciamo che questo è un evento dal vivo e sei sicuro al 100% che il piccolo buio non abbia guardato la sua mano. Ridi e poi guardi in basso verso la tua mano: QQ. Qual è l’azione corretta?

Ovviamente, QQ è favorito significativamente rispetto a una mano casuale. Circa all’80% per l’esattezza. Ma questo è un chiaro fold per l’ICM. La differenza tra la vincita del 9° posto e la vincita del 2° posto è astronomica e se passi tutte le mani contro il chipleader, sei essenzialmente sicuro di arrivare in heads-up e ricevere i soldi del 2° posto. Se chiami, l’80% delle volte raddoppierai e diventerai il solido chipleader. Ma il 20% delle volte perderai e finirai al 9° posto, il che sarebbe un disastro di proporzioni nucleari, in quanto gli altri 7 giocatori non hanno letteralmente stack e semplicemente foldare ti garantirebbe almeno il 2° posto in denaro (una volta in heads-up puoi ancora vincere, un singolo raddoppio ti darebbe un vantaggio di 3-1). Questo è il succo di ciò che riguarda l’ICM. A causa delle differenze di premio e delle distribuzioni di chips, l’ICM impone che sia corretto fare dei fold che apparentemente sembrano errati e che in un contesto cash game sarebbero molto sbagliati.

Ora che hai un’idea di cosa significhi ICM, diamo un’occhiata a come affrontare il tavolo finale in base alle dimensioni del tuo stack rispetto agli altri giocatori del FT:

Big Stack:

Come uno dei grandi stack, puoi trarre vantaggio dagli stack medi abbastanza comodamente. Se i giocatori sembrano essere un po’ tight, nel disperato tentativo di non fare errori, prendilo come un segnale per eseguire molti piccoli steal, raccogliendo tanti piccoli piatti. Gli stack medi sono i migliori obiettivi per fare questo perché, tatticamente parlando, si trovano in una brutta situazione ICM in cui non vogliono uscire prima degli short stack. Ovviamente, con buone mani, puoi provare a eliminare gli short stack. I confronti con gli altri big stack dovrebbero essere gestiti con cura, in quanto non si desidera uscire con la “storia QQ” dall’esempio inventato sopra e il premio del 9° posto.

Medium Stack:

Come stack medio, sei forse nella situazione più complicata. Sappiamo che non possiamo semplicemente aspettare mani premium e aspettarci di vincere il torneo, ma è anche difficile trovare buone situazioni. Gli short stack sono alla ricerca di un’opportunità per raddoppiare e ne approfittano, cercando di ottenere il vantaggio non solo di raddoppiare, ma anche di creare un nuovo short stack in caso di successo. I big stack sanno che non vuoi rischiare di essere eliminato prima degli short, e quindi possono darti molta pressione ICM che semplicemente non sarai in grado di gestire al meglio senza una mano molto forte. Gli obiettivi migliori per i tuoi steal saranno in realtà gli altri stack medi, poiché sono soggetti alla stessa pressione ICM del tuo stack. Tieni presente che l’aggressore è quello che mette la pressione ICM. Se hai 15bb e il tuo avversario ha anche 15bb come stack medio, e ci sono un paio di stack davvero corti al tavolo, se hai intenzione di aprire contro questo avversario devi andare all-in. La pressione ICM porterà il tuo avversario a tutto tranne le mani monster. Se fai un rilancio minimo e loro rilanciano, la pressione sarà su di te.

Stack of chips

Short Stack:

Cerca di capire come sta giocando il tavolo. Se gli stack medi e grandi stanno giocando in modo sconsiderato, va bene essere un po’ più pazienti nella selezione della mano e forse aspettare che alcuni di loro vengano eliminati. Sono stato a un tavolo finale in cui sono arrivato in 9/9 con circa 10 big blind, ed eravamo in 5 la prima volta che ho messo le mie chips nel mezzo. Gli altri giocatori erano molto aggressivi, il mio vantaggio è stato salto di premio. Se sembrano sapere cosa stanno facendo, allora non punteranno casualmente. E probabilmente non avrai abbastanza munizioni per aspettare scontri tra 2 big stack. Quindi dovrai scegliere le migliori situazioni ed essere pronto a rischiare. Prima riesci a trovare una situazione adatta, meglio è. Se fai la tua mossa con 7bb, potresti avere un po’ di fold equity e prendere blind e ante senza showdown. Se riuscirai a raddoppiare avrai circa 16bb e sarai di nuovo in gara. Se aspetti di avere meno di 3bb, beh, allora non hai fold equity in quanto il big blind potrà chiamare con 2 carte qualsiasi, e se sopravvivi allo showdown tornerai da dove sei partito, cioè da 7bb e devi cercaredi nuovo un double-up! Ironia della sorte, i bersagli migliori su cui pushare sono di nuovo gli stack medi. Gli stack che, se dovessero chiamarti e perdere, diventerebbero corti… hanno maggior pressione su di loro e quindi realizzerai la più alta equity contro di loro.

Qualunque cosa accada, è un’impresa straordinaria raggiungere il tavolo finale del Sunday Special. Ora che sei qui, fai alcuni respiri profondi, cerca di rimanere il più rilassato possibile e concentrati attentamente su come stanno giocando i tuoi avversari. Cosa mostrano quando vengono scoperte le mani, come le hanno giocate, e mantieni costante l’attenzione sulle dimensioni degli stack per poter esercitare pressione secondo l’ICM. Resta paziente e attento, scegli le situazioni giuste e forse ti vedremo incoronato campione del Sunday Special.

Visita il nostro canale Discord. Vai su Discord.

Lezione precedente

Sunday Special | Strategia per la fase bolla

Torna al corso

Corso Sunday Special