10 consigli per chi inizia a giocare a poker

PokerStarsSchool | 9 mesi fa in Le basi del Poker

La curva di apprendimento nel poker è molto ripida. Le informazioni basilari che acquisirete all’inizio vi faranno fare enormi salti di qualità, ma man mano che migliorate, ogni nuovo concetto appreso non aggiungerà un grandissimo valore al vostro gioco.

Perciò, se vi state approcciando al mondo del poker, questo articolo sarà probabilmente uno dei più utili che leggerete in giro. Attenzione: non sto dicendo che grazie a questi consigli diventerete subito dei professionisti, ma se li seguite potrete riuscire a passare da giocatori perdenti a giocatori break even, o addirittura vincenti.

1) Non giocate troppe mani

Un errore molto comune riscontrato in chi si sta avvicinando al poker è quello di non effettuare una selezione delle mani di partenza. Pensare che “ogni mano può vincere” è corretto, ma nel lungo periodo è un pensiero che vi porterà a perdere soldi. Questo perché alcune mani hanno più probabilità di vincere rispetto ad altre, che invece serviranno soltanto a farci perdere piatti molto grossi.

Una buona selezione delle mani di partenza è la base del gioco di tutti i giocatori vincenti.

2) Non bluffate troppo

Un altro pensiero errato comune è quello che bisogna bluffare per vincere a poker. Sicuramente avrete visto dei bluff spettacolari durante la replica televisiva delle WSOP, ma si tratta di programmi che non mostrano il torneo per intero, e quindi potrebbero dare un’idea errata delle frequenze di bluff. Il bluff nel poker non è così essenziale come credete.

Se state iniziando a giocare a poker, è meglio giocare le vostre buone mani piuttosto che cercare costantemente bluff per cacciare fuori l’avversario dalla mano. L’arte del bluff la acquisirete con tempo ed esperienza.

3) Pensate al range del vostro avversario

È fondamentale pensare alla forza della mano del vostro avversario, e non solo a cosa avete in mano. Se avete una buona mano, ma pensate che il vostro avversario possa avere meglio, dovreste essere pronti a foldare. Ad esempio, una scala è un buon punto; ma se a terra ci sono quattro carte dello stesso seme ed il vostro avversario va in all-in, pensate davvero di poter essere buoni?

4) Giocate contro avversari più scarsi di voi

Potrebbe sembrare ovvio, ma rimarrete stupiti sapendo quanti giocatori vanno contro questo semplice principio. Giocando contro avversari più scarsi di voi, è normale che nel lungo periodo riuscirete ad essere giocatori vincenti. Per il 10° giocatore più forte al mondo, non sarebbe profittevole sedersi al tavolo coi migliori 9.

Scegliete accuratamente i tavoli ed i limiti da giocare. Una buona selezione dei tavoli vi aiuterà a trovare gli avversari contro i quali riuscirete a vincere di più.

5) Giocate in posizione

La posizione è estremamente importante nel poker, perché vi permette di raccogliere più informazioni sui vostri avversari. Per questo è molto importante giocare più spesso quando siete in late position; grazie a questo, potrete riuscire a vincere piatti con mani marginali sfruttando le debolezze dei vostri avversari.

A volte, la posizione risulta persino essere più importante delle carte che avete in mano.

6) Prestate attenzione al gioco

Il modo migliore per prendere informazioni è osservare come i vostri avversari giocano ogni mano. Anche quando non siete coinvolti nel colpo, cercate di osservare i vostri avversari. In questo modo, riuscirete a capire come giocano quando hanno una mano di medio valore, una mano molto forte, ecc., aumentando le vostre possibilità di vincere.

7) Non giocate limiti troppo alti

Sono due i motivi principali per cui un giocatore agli inizi non dovrebbe giocare limiti troppo alti:
1) i giocatori ai livelli più alti sono più forti dei giocatori che avete affrontato finora;
2) dovete giocare limiti che potete permettervi. Se giocate per cifre che non potete permettervi di perdere, la vostra strategia di bankroll management va assolutamente rivista e corretta.

8) Non inseguite troppo i progetti

Spesso vi capiterà di avere un mano un progetto di scala o di colore che non volete mollare. Tuttavia, la regola generale – mentre cercate di apprendere il concetto delle pot odds – è questa: se il vostro avversario punta tanto, difficilmente sarà profittevole chiamare la sua puntata; se invece punta poco, potete “rischiare” di seguire il vostro progetto sperando di chiuderlo.

9) Le carte suited non sono così grandiose come pensate

Uno degli errori più grandi dei giocatori agli inizi è quello di sopravvalutare le carte suited. I colori non sono punteggi così comuni, ed anche quando entrate in un piatto con due carte suited basse, c’è la possibilità che veniate battuti da un colore più alto.

Due carte suited hanno un’equity migliore, rispetto alle carte off suited, di solo il 2% – troppo poco per entrare in piatti in cui c’è stata un’azione troppo forte.

10) Imparate le regole

Per quanto ovvio possa sembrare, nulla è più importante che conoscere le regole del gioco. Sicuramente, non vorrete trovarvi a chiamare l’all-in di un avversario con scala, credendo di battere il suo colore.

Oltre alle regole base del gioco, ogni card room e casinò hanno le proprie regole, quindi familiarizzate con esse prima di sedervi ai tavoli.

Visita il nostro canale Discord. Vai su Discord.

Loading Comments

Loading more content...