Giocare in fase bolla da Big Stack

PokerStarsSchool | 1 mese fa in MTT


Nel nostro ultimo articolo su come giocare in fase bolla in un torneo, abbiamo esaminato come giocare con uno stack corto. In questo articolo affronteremo come giocare quando siano nell’invidiabile posizione di avere uno degli stack più grandi nella fase bolla di un torneo.

In generale, la bolla offre opportunità per gli stack più grandi di accumulare chip senza necessariamente avere buone carte. Ciò è facilmente realizzabile attaccando i giocatori che disperatamente cercano di aspettare che scoppi la bolla per assicurarsi un piazzamento a premio. Vediamo come giocare con il nostro big stack.

Contro gli short stack

Questo è abbastanza facile da intuire. Hanno uno stack corto e sono bloccati (usando tutto il time bank a disposizione in un torneo online o tankando/agendo più lentamente del normale nei tornei live) foldando praticamente tutte le mani. A volte daranno persino degli indicatori verbali sul voler arrivare a premi, chiedendo spesso ad esempio un conteggio di quanti giocatori rimangono per entrare ‘In the money’, ecc. Questi sono i giocatori che probabilmente non risponderanno a un rilancio senza una mano premium. Ad esempio, se passano tutto tranne JJ+/AK fino allo scoppio della bolla, ciò significa che entrano in azione con il 3% delle mani iniziali, e foldano il 97% delle volte contro un rilancio. Ovviamente giocare in modo così stretto è facilmente exploitabile, in quanto è estremamente redditizio rubare piatti anche con 2 carte qualsiasi. Quindi attacca gli short stack!. Questo può sembrare ovvio, ma quando gioco ai tornei spesso vedo i giocatori con gli stack più grandi che non approfittano di questa situazione.

Contro gli stack medi

Gli stack medi hanno molto da perdere. Potrebbero non avere ancora un stack per raggiungere comodamente il tavolo finale come te, ma sono in una posizione privilegiata per sopravvivere alla bolla, e per molti giocatori (specialmente i giocatori occasionali), questa zona di comfort condiziona il loro atteggiamento. Vale a dire che potrebbero aver dato per scontato il fatto di essere arrivati a premio, anche se la bolla ancora non è scoppiata. Una volta che qualcuno fa questo ragionamento, consciamente o inconsciamente, sarà molto riluttante a mettere in pericolo la propria sopravvivenza nel torneo prima dello scoppio della bolla. Come puoi sapere se stanno passando molto per questo motivo o solo perché ricevono mani spazzatura e nessuna buona occasione per rubare i piatti? Può essere complicato, ma ecco cosa osservo:

  • I loro discorsi (o chat). Per quanto folle possa sembrare, i giocatori a volte ti diranno che stando foldando a causa della tua aggressività e del tuo big stack. Ad esempio, stai rilanciando molto e prima di foldare una mano senti dire “divertiti fino allo scoppio della bolla”. Per pura frustrazione ti hanno appena detto che fino a quando non arriveranno a premio, puoi continuare ad attaccarli perché non faranno nulla al riguardo.
  • Fasi di stallo e tanking. Un giocatore che aspetta tanto tempo prima di foldare vicino alla bolla è un indicatore del fatto che il giocatore è a conoscenza della bolla e cerca di aspettare lo scoppio cercando di pagare meno blind possibili. Naturalmente non è un segnale rivelatore, ma è qualcosa da tenere d’occhio.
  • Indicatori del livello di abilità. Se il giocatore è un giocatore forte, ha buoni risultati vincenti, ecc., puoi supporre che sia più propenso degli altri a correre un rischio sulla bolla per accumulare fiches e non sarà condizionato mentalmente dalla bolla come potrebbero esserlo i giocatori più deboli. I giocatori peggiori aspetteranno lo scoppio della bolla, e i giocatori intermedi con stile di gioco TAG (tight aggressive) che non sono molto abili al di là delle basi, tendono a sopravvalutare la loro vita nel torneo in questa fase e a foldare troppo di conseguenza.

Giocare contro i big stack

In generale, gli stack più grandi non sentiranno la stessa pressione sulla bolla degli stack corti e medi, poiché a questo punto danno per scontato di essere a premio. È probabile che non ti troverai spesso a scontrarti con gli altri big stack in fase bolla, in parte perché la bolla di solito scoppia in un numero relativamente piccolo di mani e perché la maggior parte delle volte gli stack grandi tendono a evitarsi a vicenda concentrandosi a sfruttare gli stack corti e medi. Gli scontri tipici tra grandi stack in questo frangente sono solamente con “mani monster”.

La cosa da tenere a mente qui, se dovessi affrontare un altro grosso stack sulla bolla, è che il giocatore che ora potrebbe essere potenzialmente a rischio di uscire, sentirà improvvisamente molta pressione mentre le puntate aumentano. Il più corto tra i due big stack è il giocatore che deve affrontare la decisione che mette a rischio il suo torneo e sarà molto riluttante ad entrare in azione senza un punto molto molto forte. Se sei quello in questa posizione non invidiabile, più corto e non sei l’aggressore nella mano, considera queste cose prima di mettere molte chips nel piatto. Non abbiate paura di proteggere lo stack e di uscire dallo scontro. È davvero molto meglio quando sei tu che hai aggredito, il tuo avversario ha messo troppe chips nel piatto e deve decidere se passare o rischiare la vita del torneo in fase bolla. Ovviamente se entrambi avete mani monster, questo sarà un cooler e le chips finiranno inevitabilmente nel mezzo. Queste considerazioni riguardano quando hai una buona mano ma non una monster.

Giocare sulla bolla con un grande stack è divertente. Puoi bullare il tavolo, puoi accumulare fiches dai giocatori che sono spaventati dal non entrare in zona premi. Però non dimenticare di togliere il piede dal gas quando scoppia la bolla, dato che gli stack corti e medi non sentiranno più la pressione e andranno molto spesso all-in cercando il double-up.

Galactic Series – Oltre €1.000 in ticket in palio con la PokerStars School
Visita il nostro canale Discord. Vai su Discord.

Loading Comments

Loading more content...