Guerra di Range. Parte 1

PokerStarsSchool | Cash Games

Il poker continua ad evolversi nel tempo, così come le strategie e gli strumenti che usiamo per imparare e capire il gioco. In questa evoluzione è incluso il range degli avversari, la comprensione dei range è una componente essenziale per avere successo nel poker nel panorama di oggi. Il concetto di range è passato sempre più in primo piano, e ciò ha portato anche a un uso improprio dei termini relativi ad esso e alla difficoltà di applicare questi concetti da parte di giocatori meno esperti che hanno appreso le basi ma non hanno ancora capito come applicarle. In questa serie di articoli approfondiremo alcune idee alla base del range e sul come giocare il tuo range contro il range di un avversario, la chiameremo ‘guerra di range’.

Molti giocatori nel gioco di oggi capiscono che il loro avversario non sta giocando solamente con una mano; ha un range di mani plausibile per le scelte di azione che sta facendo. Ciò che è ancora meno comunemente compreso, tuttavia, è che anche noi stiamo anche giocando un range di mani. Ha senso che questa non sia una considerazione naturale, non conosciamo le carte del nostro avversario, quindi dobbiamo lavorare sulla base di un range che cerchiamo di restringere a seconda delle azioni che vediamo. Noi conosciamo le nostre 2 carte, quindi i giocatori principianti e anche intermedi possono semplicemente giocare le proprie 2 carte e non considerando il fatto che stanno effettivamente giocando un range di mani. Quindi un modo più sofisticato di affrontare le situazioni è in realtà range vs. range, il nostro range contro il range avversario. Ecco alcuni termini che dovrai conoscere per seguire questi articolo:

Range: un insieme di mani che un giocatore può avere in una situazione. Esempio: un giocatore molto tight e conservatore apre da UTG a un tavolo con 9 giocatori. Un range di mani con cui un tale giocatore potrebbe farlo potrebbe essere 99+, AJs +, AQo +, KQs. Non ci aspetteremmo che questo giocatore abbia 73o in questa situazione.

Vantaggio di range: quando un range ha un netto vantaggio in termini di equity su un altro range.

Vantaggio di nut: quando un range ha un netto vantaggio di mani nut (cioè ha molte più probabilità che abbia la migliore mano possibile) rispetto a un altro range.

Vedremo esempi sia di vantaggio di range che di vantaggio di nut più avanti in questa serie. Ma per ora è importante capire quando è effettivamente appropriato considerare range vs. range in una situazione e quando in realtà non lo è. Una volta che i giocatori iniziano a modificare il loro modo di pensare nel poker a pensare in questo modo, a volte non riescono a ricomporre il loro processo di pensiero. Definiamo gli avversari in base ai livelli di pensiero. Ovviamente questo presuppone che abbiamo alcune letture o possiamo dedurre a che livello di pensiero potrebbe trovarsi mentalmente un avversario.

Livello 1: Semplicemente giocano la loro mano. Questo è un giocatore ricreativo molto basilare. Ha 2 carte e le sta giocando considerando come queste 2 carte si collegano al board. Non sta considerando quello che hai e di certo non sono consapevoli di quale sia il loro range. Questo è il livello di pensiero più tipico per i principianti e per i giocatori occasionali.

Livello 2: questo giocatore sta giocando la sua mano, ma pensa anche a cosa potresti avere in mano tu. Questo potrebbe essere un ragionamento semplice come “hai rilanciato preflop, potresti avere un asso alto o una coppia alta” insomma dare un range in base a situazioni specifiche basate su posizione, azione precedente, profondità dello stack, ecc.. Questo è il livello di pensiero più tipico dei giocatori amatoriali più evoluti e dei giocatori intermedi, che costituiscono la maggior parte dei giocatori di poker al giorno d’oggi.

Livello 3: questo giocatore non solo ti sta mettendo su un range, ma è anche consapevole che dal tuo punto di vista, lui sta giocando un range di mani. Considererà come tu percepisci il suo range nel corso della mano. Questo è l’inizio di un gioco più sofisticato.

 

Contro avversari di livello 1

Pensare al tuo range è del tutto inappropriato contro questi giocatori. A chi importa come appare il tuo range? Non stanno nemmeno considerando cosa potrebbe essere. Quindi neanche tu dovresti. Contro questo tipo di giocatore, il tuo processo di pensiero dovrebbe limitarsi a restringere il loro range e giocare le tue 2 carte di conseguenza.

Contro avversari di livello 2

Contro questo tipo di giocatore dovresti considerare il tuo range, come appare il tuo range in una data situazione (o almeno, come pensi che dovrebbe apparire al tuo avversario che in realtà sta cercando di metterti su un range), e come il tuo range interagisce con il board. Quando pensiamo in questo modo, è naturale considerare come il range del nostro avversario interagisce anche con il board e pensare a cose come quale range può avere un vantaggio su una certa texture. Ma non esagerare ancora, ricorda che questo giocatore, mentre cerca di metterti su un range, sta ancora giocando principalmente le proprie carte. Quindi, anche se un range può avere un vantaggio su un altro su certe texture del board, è improbabile che questo giocatore se ne accorga, semplicemente perché non sta pensando in quei termini.

Contro avversari di livello 3

Contro questi avversari più sofisticati, giocare range vs. range è appropriato e ha senso. Sono consapevoli del fatto che stanno giocando un range e considerano come il loro range interagisce con il board rispetto a come lo fa il vostro range, se un range ha un vantaggio di equity su un altro su una certa struttura del board, o se uno ha un vantaggio in termini di nut. Questo è il tipo di giocatore che sarà consapevole di queste cose e aggiusterà le proprie strategie di conseguenza.

 

Nella seconda parte, presenteremo esempi di base di cosa significhino in pratica vantaggio di range e vantaggio di nut, per aiutarti a capire meglio questi concetti e prepararti per la terza parte di questa serie dove vedremo alcuni situazioni comuni in termini di range vs. range.

Master Leaderboard €1,500 in palio ogni mese >> Vai
Rookie Leaderboard €500 in palio ogni mese >> Vai

Loading more content...