Il processo REM – Range (parte 2)

PokerStarsSchool | 10 mesi fa in Texas Hold’em Odds and Probabilities

Dopo aver visto i vari range, cerchiamo di analizzare il range preflop del nostro avversario 24/16:

  • VPIP 24%: 22+, A2s+, KTs+, QTs+, JTs, T9s, 98s, 87s, 76s, 65s, 54s, A2o+, KQo
  • PFR 16%: 22+, A2s+, KQs, QJs, JTs, T9s, 98s, 87s, 76s, 65s, 54s, AQo+, KQo

Grazie a queste statistiche, possiamo avere una buona idea di cosa aspettarci dal nostro avversario quando entra in una mano, sia chiamando che raisando. E, man mano che continuiamo a giocare, potremo restringere ancora il suo range tra flop, turn e river.

Cosa fare quando il nostro avversario ha statistiche come VPIP 40% e PFR 30%?

Dovete giocare normalmente, solo contro un range più ampio di mani. Ovviamente, in casi del genere sarà più difficile metterlo su un range preflop, ma la buona notizia è che avrà mani premium più raramente.
Per questo, adattiamoci a questo tipo di giocatore al flop, ed aiutiamoci con il flop, il turn ed il river per restringere il suo range.

Il range postflop

Qui le cose iniziano a farsi più difficili. La prima cosa da tenere in mente è che dobbiamo utilizzare il postflop per restringere il range preflop del nostro avversario.

Più riusciamo a restringere il range del nostro avversario, più facilmente saremo in grado di effettuare una giocata vicina alla perfezione. Tuttavia, postflop non sarà così facile restringere il range del nostro avversario come al flop, dove abbiamo delle statistiche abbastanza chiare e facilmente leggibili ad aiutarci. Sarebbe bello poter spiegare come restringere i range avversari su ogni strada, ma purtroppo non esiste un modo, anche perché ogni giocatore gioca in modo differente. Cosa possiamo fare allora?

Fatevi domande sulle mosse dell’avversario, e cercate di mettervi nei suoi panni

Fate finta di dover essere voi a giocare la mano del vostro avversario. Quale parte del range avrebbe “senso” per la giocata che sta effettuando? Per riuscirci, ponetevi queste tre domande:
– Cosa checkerebbe su questo flop?
– Cosa punterebbe su questo flop?
– Cosa raiserebbe su questo flop?

Ponetevi queste domande per ogni street. Meglio riuscirete a rispondere a queste domande, più facilmente e con più profitto riuscirete a giocare la mano.

Se riuscirete a restringere abbastanza (ed in maniera corretta) il range avversario, otterrete un vantaggio enorme su di lui, e la vostra win rate aumenterà in maniera incredibile.

Tratto da www.thepokerbank.com

Tradotto da Marcellus88

Loading Comments

Loading more content...