Non fare probe bet al turn con la parte media del tuo range

PokerStarsSchool | 1 mese fa in Cash Games

Fare probe bet al turn significa puntare fuori posizione dopo che il giocatore che ha rilanciato pre-flop si è limitato a un check al flop. In questa circostanza, un grosso errore tipico dei principianti è puntare con una mano a metà del range: mossa che non ha molto senso, perché in una situazione del genere quasi tutte le mani più forti vedrebbero e quasi tutte le mani più deboli passerebbero. Vediamo qualche esempio pratico.

Errore 1: fare probe bet con una mano di valore allo showdown

Una mano ha valore allo showdown se ha delle possibilità di vincere, appunto, allo showdown, ma non è così forte da giustificare puntate di valore molto sostanziose.

In un tavolo cash game, il giocatore sul grande buio con 10♠9♠ decide di vedere l’apertura del giocatore sul cut-off, pari a 2,5 grandi bui, dopo che sia il bottone sia il piccolo buio hanno passato. Al flop scendono K♦Q♥10♣ e il grande buio fa check. Il giocatore sul cut-off fa check a sua volta. Al turn scende il 5♠ e il grande buio punta metà del piatto. Questo è un grosso errore che molti giocatori di micro-stake commettono. Di norma, il ragionamento è: “Credo che potrei avere la mano migliore.” Ma credere di poter avere la mano migliore non è una ragione per puntare. Ci sono solo tre ragioni per puntare.

Valore: fai crescere il piatto, perché credi che quando gli avversari chiameranno, ne uscirai vincitore.

Bluff: fai una puntata di un importo sufficiente a far passare abbastanza spesso un avversario con una mano migliore della tua.

Protezione: fai una puntata con una mano che spesso è la più forte per spingere l’avversario a passare quando ha una mano al momento più debole ma potenzialmente pericolosa.

Quando non si applica nessuna di queste tre ragioni, non c’è motivo di aggiungere soldi al piatto e la tua puntata avrà probabilmente un valore atteso inferiore rispetto al check. Quando il grande buio punta facendo una probe bet al turn in questa mano, non sta facendo una puntata di valore, dato che è chiaramente sfavorito se il cut-off chiama. Non sta nemmeno bluffando, perché nessuna mano migliore della terza coppia passerebbe in questa situazione. E non è nemmeno una puntata di protezione: in primo luogo, non ha la mano migliore abbastanza spesso da puntare solo per questa ragione. Il giocatore sul cut-off non ha motivo di fare check con un range troppo debole, e anche se il suo range è limitato, probabilmente contiene molte mani migliori con una coppia. Inoltre, la coppia di dieci non è vulnerabile. Anche se il grande buio spingesse il giocatore sul cut-off a passare, la mano foldata sarebbe più debole di T9. Non vale la pena di spingere il tuo avversario a passare due o tre out quando hai la possibilità di smascherare un bluff con un check contro mani come 55 or A2s.

La puntata del grande buio non è solo ingiustificata, è anche costosa. In molti casi, questa mano farebbe check fino allo showdown e il grande buio perderebbe un piatto più piccolo contro una donna o un dieci più forte. Per di più, il grande buio puntando si preclude la possibilità di vincere battendo un bluff. Come fa ora il giocatore sul cut-off a bluffare con 87s?

In sostanza, la puntata del grande buio è un errore macroscopico, uno dei peggiori che puoi commettere nel poker. Se fai una puntata di questo tipo, devi ripartire dall’inizio e chiederti il perché.

Errore 2: fare probe bet con la parte media del range

Di nuovo, il nostro Hero è sul grande buio e la sua giocata costituisce un buon esempio di mossa da evitare. Un buon giocatore apre da cut-off e il nostro Hero vede, questa volta con A♣7♣.

Al flop scendono 8♦3♠3♥; segue un doppio check. In un flop come questo, in cui il grande buio potrebbe avere dei tris, il giocatore sul cut-off è incentivato a rispondere a un check con un check. Ma, proprio come nella mano precedente, il cut-off fa check con un range che ha un vantaggio in termini di valore atteso rispetto all’ampio range del grande buio.

Quando un buon giocatore parte da una vantaggio di range, non fa check al flop con un range senza protezione.

Questo significa che il cut-off si difenderà abbastanza spesso da rendere una cattiva idea la probe bet indiscriminata al turn da parte del grande buio. Grande buio che, in questo caso, non è un giocatore esperto e cade nella trappola: punta perché L’AVVERSARIO HA FATTO CHECK  o PERCHÉ HA MOSTRATO DEBOLEZZA. Come abbiamo visto con la prima mano, queste due affermazioni non costituiscono motivi validi per puntare e qui mostrano i propri limiti. Il cut-off ha limitato il suo range facendo check. È molto improbabile che abbia un full, ma è altrettanto improbabile che abbia spazzatura (con la quale si tende spesso alla C-bet al flop). Il range del cut-off qui è capped: ha molte mani con valore allo showdown che permettono il bluff-catching. Il grande buio punta la metà del piatto e il cut-off vede. Può farlo con qualsiasi coppia combinata con un asso. Non ha bisogno di una mano forte per battere una mano casuale. Al river scende una carta inutile; segue un doppio check. Il cut-off vince con A♦J♦, una mano molto ben giocata.

Qual è stato l’errore del grande buio? Ha puntato senza una ragione precisa con la parte media del suo range, una situazione in cui verrà visto solo da mani migliori e non potrà spingere mani migliori a passare. A volte il cut-off passa con qualche mano spazzatura e il grande buio ne ricava un po’ di protezione; ma dato che il range del cut-off è capped, il grande buio finisce per essere visto spesso e perde più soldi puntando che non facendo check. La protezione fa guadagnare solo una piccola parte del piatto, mentre il prezzo di scontrarsi con AJ è molto più alto.

Le giocate scorrette del grande buio in questi due casi sono un esempio di come non si gioca a poker. Non fare probe bet al turn quando hai una mano che è nella parte media del tuo range, salvo rari casi in cui puoi sfruttare debolezze dell’avversario. È un errore fondamentale, a livello teorico e pratico, contro la maggior parte degli avversari.

Visita il nostro canale Discord. Vai su Discord.

Loading Comments

Loading more content...