Regole e graduatoria delle mani nel 6+ Hold’em

PokerStarsSchool | Cash Games

Il 6+ Hold’em è un formato di poker che si gioca come il Texas Hold’em ma con alcune eccitanti differenze:

  • Tutte le carte inferiori al 6 vengono tolte dal mazzo
  • Tutti i giocatori devono mettere l’ante e solo il bottone paga il blind – chiamato ‘button blind’
  • Il colore batte il full-house

Disponibile nella modalità cash game, esclusivamente su PokerStars, il 6+ Hold’em è la tua occasione per giocare a una variante piena di azione amata dai giocatori high stakes di tutto il mondo.

Ammettiamolo: i cinque, quattro, tre e due non sono mai stati molto amati nel normale Holdem. Erano le carte che contribuivano a creare flop dry e noiosi, che portavano turn ‘bianchi’ che non cambiavano nulla e così via. Il 6+ Hold’em, conosciuto anche come “Short Deck” (mazzo ridotto a 36 carte) ha regalato una boccata d’ossigeno ai giocatori di lunga data.. Nel Six Plus non ci sono carte nel mazzo sotto al sei e come puoi immaginare, questo rende molto più facile formare una mano forte. Quando ho visto questo gioco per la prima volta, ricordo il mio primo pensiero:

‘Un momento…è quasi impossibile non fare una scala!’

Anche se questa è una grande esagerazione, penso sia la normale reazione istintiva della maggior parte dei giocatori. I giocatori che giocano regolarmente all’Holdem devono adattarsi rapidamente al 6+ Hold’em, passando da un mondo in cui le mani buone sono relativamente rare, a uno in cui si presentano molto più frequentemente. Parleremo della strategia in un altro articolo, l’obiettivo di oggi è capire come sono cambiate le regole e la graduatoria delle mani, e perché questi cambiamenti sono stati necessari per far diventare il 6+ Hold’em così divertente.

Blind & Ante

Il 6+ Hold’em usa una struttura ‘button blind’: Ogni giocatore posta un ante e il giocatore sul bottone è il solo che deve mettere il blind – questo vuol dire che c’é solamente un blind per ogni mano, al contrario del tradizionale formato small/big blind.

Il primo giocatore ad agire è il giocatore seduto alla sinistra del bottone. Quindi la mano prosegue con le tradizionali regole del Texas Hold’em, con giri di puntate pre-flop, flop, turn e river. Se hai già giocato a Texas Hold’em, le regole di 6+ Hold’em sono facili da capire.

Graduatoria delle mani

La tabella qui sotto ti fa vedere come cambia la graduatoria delle mani nel 6+ Hold’em a causa del ridotto numero di carte nel mazzo:

Le mani più forti

Non ci sono variazioni nella parte alta della tabella. Pur restando sempre molto difficili da ottenere, rispetto al classico Hold’em sarà più facile vedere mani come scala reale (royal flush), scala a colore (straight flush) e poker (four of a kind).

Colore vs. Full House

La modifica principale nella graduatoria delle mani è che ora il colore (flush) batte il full house! Vediamo il perché.

Nel normale Holdem ci sono 13 valori di carte diversi, dal 2 all’A, mentre nel 6+ Hold’em ci sono solo nove valori dversi di carte, dal 6 all’A. Quindi, ad esempio, se ricevi una mano come 9♥9♣, la probabilità di pescare un altro nove dalle restanti carte del mazzo passa da 2/50 = 4% a 2/34 = 6%. Nel 6+ Hold’em è più facile ricevere un set. Facciamo due calcoli, nel 6+ Hold’em le probablità che non riuscirai a floppare un set sono (32/34 x 31/33 x 30/32) = 83% delle volte. Ciò significa che flopperemo un set il 17% delle volte contro il 12% del Texas Hold’em!

Ancora più divertente è il fatto che vedrai scendere sul tavolo molto più spesso i tuoi outs. Es esempio se hai 9♥9♣ su un flop 6♦9♠K♦, tutti i 6 e i K ti daranno un full house, in totale quindi 6 carte su 31. Ciò significa che al turn o al river scenderà un 6 o un K nel 35,5% dei casi e addirittura un altro 9 per completare il poker nel 12,7% dei casi!

Ricevere un colore diventa invece molto più difficile poiché nel mazzo ci sono solamente 9 carte dello stesso seme invece di 13. Nel normale Hold’em ci sono 1.277 possibili combinazioni per formare un colore, nel 6+ Hold’em solamente 120.

I blocker diventano di grande importanza nel 6+ Hold’em. Ad esempio se consideriamo un board J♣8♣6♣10♠Q♥ e tu hai A♥K♣, nel No-Limit Hold’em ci sono altre 9 carte di fiori nel mazzo, cioè 36 delle 990 possibili combinazioni di mani (3,64%) contengono due carte di fiori. Nel 6+ Hold’em restano nel mazzo solamente altre 5 carte di fiori, il che vuol dire che solamente 10 delle 406 possibili combinazioni di mani (2,46%) contengono due carte di fiori. Semplificando, l’avversario ha il 72% di possibilità in meno (da 36 a 10) di avere un colore.

Scala vs. Tris

Anche se è più semplice ricevere un tris al flop che una scala, ciò si inverte dopo il turn e il river dato che molto spesso il board offrirà delle possibilità per formare una scala (straight draw). Con soli 9 valori di carte diverse, se il board non presenta carte uguali, ci saranno sempre dei straight draw. Ad esempio se consideriamo un board K♠J♠10♣8♥6♥ nel 6+ Hold’em avrai mani come AQ, Q9, 97 nel 48/630=7,6% dei casi, mentre nel normale Texas Hold’em solamente nel 48/1326=3,6% dei casi. Questo vuol dire che le probabilità per una scala sono più che doppie!

Inoltre devi fare molta attenzione al fatto che la scala più bassa nel 6+ Hold’em è A6789, quindi l’A può essere utilizzato prima del 6 per formare una scala.

Conclusioni

Il 6+ Hold’em è un gioco differente. Alcune regole sono molto diverse, ma questi adattamenti sono stati necessari per garantire un gioco equo ed equilibrato. Ora che conosciamo la graduatoria delle mani e le nuove regole, è il momento di parlare di strategia. Nel prossimo articolo sul 6+ Hold’em, parlerò della selezione delle mani pre-flop.

Loading Comments

Loading more content...