Inizia dalla terza giornata il campionato del Barcellona, che ha saltato le prime due per il riposo extra avuto in concessione in quanto impegnato in Champions League ad agosto. I blaugrana, abbastanza rinnovati nella sessione di mercato ancora in corso, ricevono al Camp Nou il Villarreal.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 27 settembre 2020

Ora del calcio d’inizio? 21:00

Dove si gioca? Camp Nou (Barcellona)

Dove si vede in TV? Dazn

Barcellona-Villarreal: presentazione della partita e pronostico

Non è stata un’estate per niente facile quella vissuta dal Barcellona, che è passato dall’umiliazione in Champions League nel quarto di finale con il Bayern Monaco, un 8-2 che rimarrà per sempre tra le pagine più nere del club blaugrana nella coppe europee, al pericolo per la prima volta concreto di perdere il suo capitano e uomo faro Lionel Messi, che alla fine è rimasto in blaugrana più per questioni burocratiche che altro, ma che questa volta aveva seriamente pensato di cambiare aria. Scenario che potrebbe concretizzarsi al termine della stagione, quando il suo contratto è in scadenza e non è detto che lo rinnovi dopo quello che è successo in un agosto molto caldo sotto tutti i punti di vista. Adesso c’è da pensare al campionato e alla sfida da rinnovare al Real Madrid, che si è laureato campione di Spagna dimostrandosi più in palla nello sprint finale rispetto ai catalani, rimasti un po’ impantanati dopo il lockdown.

Sono andati via diversi giocatori, l’ultimo in ordine di tempo è Luis Suarez, scappato all’Atletico Madrid mentre è travolto dallo scandalo dell’esame farsa per ottenere la cittadinanza italiana. Ma questo, almeno, è un problema che non tocca più da vicino il Barcellona. Prima dell’uruguayano lo avevano imitato Arthur, finito alla Juve nello scambio con Pjanic che tanto ha fatto arrabbiare i tifosi blaufrana, il terzino Semedo, volato in Inghilterra nel Wolverhampton, Rakitic, ritornato al Siviglia, e Vidal, che Conte può finalmente riabbracciare all’Inter seppure con un anno di ritardo. Oltre a Pjanic, l’altro colpo di rilievo in entrata è Trincao, 20enne ala destra portoghese prelevato dal Braga per una trentina di milioni. Un po’ poco rispetto ai mercati sontuosi per gli anni precedenti, ma la disponibilità non è la stessa e il mancato coronamento del sogno Lautaro Martinez è un po’ la conferma della perdita di potere del Barça sul mercato almeno per adesso. Al Camp Nou arriva il Villarreal, che ha iniziato in maniera discreta portando a casa 4 punti con Huesca e Eibar. Il Sottomarino Giallo, che quest’anno gioca l’Europa League, punta a confermarsi tra le prime 5-6 della classifica.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

La partita nel dettaglio

C’è molta curiosità per vedere quale sarà la prima formazione di Ronald Koeman, arrivato sulla panchina del club che portò sul tetto d’Europa da giocatore con la sua famosa punizione bomba nella finale di Wembley con la Sampdoria. Lo schema adottato nella nazionale olandese è lo stesso che da anni pratica il Barcellona, cioè il 4-3-3. Spazio dunque a Neto tra i pali, con Sergi Roberto e Jordi Alba terzini, Piqué e Lenglet coppia centrale. A centrocampo Pjanic dovrebbe fare il suo esordio in cabina di regia, con Busquets e De Jong nel ruolo di interni. In attacco dovrebbero giocare Messi, Griezmann e Coutinho, quest’ultimo tornato dal prestito al Bayern Monaco che ha deciso di non riscattarlo. Scalpita anche Ansu Fati, protagonista anche con la nazionale spagnola in Nations League. Per far posto all’estroso attaccante spagnolo nativo in Guinea, Koeman potrebbe anche cambiare modulo ed escludere inizialmente proprio Pjanic.

Il Villarreal risponde con il classico 4-4-2, con Asenjo a difendere i pali. In difesa è in dubbio l’ex napoletano Raul Albiol ed è out Alberto Moreno, a guidare il reparto arretrato dovrebbero essere allora Funes Mori e Torres, con Gaspar a destra e il neo acquisto Estupinian a sinistra. L’altro volto nuovo nell’undici titolare è il francese ex Valencia Coquelin, che ritrova il suo ex compagno Parejo nel cuore del centrocampo. Chukwueze e Moi Gomez agiranno nelle corsie laterali, mentre in avanti c’è il tandem composto da Gerard Moreno e da Paco Alcacer, che è anche il grande ex dell’incontro.

GUARDA IL PRONOSTICO DI ROMA-JUVENTUS

Author Image

Prossimo articolo

Loading...