Dopo oltre tre mesi di stop per via del Coronavirus, uno dei match più interessanti di giornata in Premier League è il derby del Merseyside: da un lato c’è l’Everton di Carlo Ancelotti, dall’altro il Liverpool di Klopp che spera di avvicinarsi al titolo che manca da 30 anni esatti.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 21 giugno 2020

Ora del calcio d’inizio? 20:00

Dove si gioca? Goodison Park (Liverpool)

Canale TV? Sky Sport Football

Everton-Liverpool: presentazione della partita e pronostico

L’Everton di Carlo Ancelotti, prima del lockdown, aveva vissuto un momento di difficoltà, culminato con un solo pareggio contro il Manchester United nelle ultime tre partite: i Toffees, dopo aver infatti sfiorato la zona Europa, sono ripiombati nella seconda metà della graduatoria, occupando al momento il dodicesimo posto con 37 punti, a -9 dal quinto posto del Manchester United e a +10 sulla zona retrocessione. L’Everton sogna lo sgambetto agli storici rivali e, al contempo, di interrompere l’astinenza da vittorie in un derby, visto che l’ultimo successo è datato ottobre 2010 con il 2-0 a Goodison Park con le reti di Cahill e Arteta mentre è curioso notare che sei degli ultimi sette incroci tra Everton e Liverpool in casa dei Toffees sia terminato in parità.

Chi invece spera di replicare il risultato delle ultime sfide dirette è il Liverpool di Klopp che, dopo aver subito l’onta dell’eliminazione dalla Champions League per mano dell’Atletico Madrid agli ottavi di finale, si appresta a vincere la Premier League. Ad oggi mancano solo 6 punti da racimolare nelle ultime 9 partite di campionato e, con un successo nel derby, la festa si avvicinerebbe. Salah e compagni, infatti, hanno 22 punti di vantaggio sul Manchester City a 9 giornate dalla fine e anche considerando un cammino perfetto della squadra di Guardiola – tra due settimane c’è proprio la scontro diretto -, viene difficile pensare che i Reds non riescano a collezionare quei pochi punti che mancano all’aritmetica vittoria del campionato dopo 30 anni di astinenza, a maggior ragione se si considera i Reds abbiano vinto 19 delle ultime 20 in Premier.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

La partita nel dettaglio

L’avvicinamento alla sfida al Liverpool non è stato dei migliori per Carlo Ancelotti visto che l’Everton non potrà contare su alcuni elementi centrali nel progetto dell’ex tecnico di Milan e Napoli: non saranno della partita, infatti, Theo Walcott e Cenk Tosun, mentre sono in dubbio Yerry Mina, Delph e anche Bernard. Per questo, le scelte del tecnico italiano sono limitate: in porta, come sempre, ci sarà Pickford, mentre la retroguardia a quattro sarà composta dai centrali Holgate e Keane, con Digne e Coleman sulle corsie esterne, mentre Baines e Sidibe possono essere soluzioni alternative a gara in corso. Il portoghese André Gomes non è al meglio ma potrebbe farcela a giocare dall’inizio a centrocampo, al fianco di Davies mentre sono pressochè certi di una maglia da titolare i quattro elementi offensivi: Sigurdsson e Iwobi agiranno come ali, mentre la coppia d’attacco sarà formata da Calvert-Lewin, l’uomo in più della squadra (13 gol) che è stato rigenerato dalla cura Ancelotti, e quel Richarlison che ha già raggiunto la doppia cifra con 10 reti in campionato. L’ex Juve Kean (22 partite, 1 gol in Premier) rappresenta una potenziale scelta ma non da titolare.

In casa Liverpool, Jurgen Klopp dovrà rinunciare sicuramente a Shaqiri e Clyne, entrambi fuori per infortunio. Durante gli ultimi allenamenti sono suonati due campanelli d’allarme per due elementi chiave come Robertson e Salah ma entrambi dovrebbero essere a disposizione. In porta ci sarà l’ex Roma Alisson, con la difesa a 4 composta, come al solito, da Alexander-Arnold, Van Dijk, Gomez (o Matip) e Robertson, con lo scozzese che potrebbe essere rimpiazzato da Milner, che verrebbe adattato come terzino. A centrocampo, invece, capitan Henderson guida la truppa, con Fabinho e Wijnaldum che al momento non sembrano essere in discussione. Il trio d’attacco, invece, dovrebbe vedere almeno una faccia nuova: se Firmino e Mané appaiono certi di una maglia da titolare, la situazione Salah è da monitorare. Nelle ultime ore, l’egiziano non sembra dare quelle risposte che Klopp si aspetta e per questo avanza l’ipotesi di vedere Oxlade Chamberlain dall’inizio. Al Liverpool, però, le scelte non mancano perché Keita, Minamino e Origi non possono essere considerati dei semplici sostituti e, in vista dei tanti impegni ravvicinati, il tecnico tedesco potrebbe anticipare le rotazioni già nel derby.

GUARDA IL PRONOSTICO DI INTER-SAMPDORIA

Author Image

Prossimo articolo

Loading...