La Francia, campione del mondo in carica, inizia la propria avventura ai Mondiali in Qatar affrontando l’Australia, che si è guadagnata la qualificazione superando il Perù nel playoff. I transalpini, nonostante qualche assenza pesante soprattutto e centrocampo, puntano con decisione al bis dopo il trionfo di 4 anni fa in Russia.

Vince Francia1.25Pareggio6.50Vince Australia7.50

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Martedì 22 novembre

Ora del calcio d’inizio? 20:00

Dove si gioca? Al Janoub Stadium (Al Wakrah)

Canale TV? Rai 1

Francia-Australia: presentazione della partita e pronostico

Inizia con l’Australia la difesa del titolo di campione del mondo da parte della Francia, che anche in Qatar si presenta tra le principali favorite al successo finale. La nazionale transalpina, che come 4 anni fa è guidata da Didier Deschamps, va a caccia di un bis iridato che nella storia è riuscito solamente due volte, peraltro in ere calcistiche completamente differenti da questa, all’Italia (1934 e 1938) e al Brasile (1958 e 1962). Tra il trionfo in Russia e l’esperienza in Medio Oriente ormai alle porte, sono stati 4 anni di alti e bassi per i Bleus, che vanno dalla delusione degli Europei dell’anno scorso alla conquista, sempre nel 2021, della Nations League, fino alla quasi retrocessione in seconda divisione nella stessa competizione di quest’anno, evitata in extremis con la vittoria decisiva sull’Austria griffata da Mbappé e Giroud.

Due degli elementi di un reparto, quello offensivo, da spavento, che comprende tra gli altri anche il recente Pallone d’Oro Karim Benzema, protagonista assoluto nella stagione trionfale del Real Madrid, in Spagna e in Europa, e il talento di Ousmane Dembelé e di Antoine Griezmann, fino a Marcus Thuram, oggetto del desiderio di Juventus e Inter per la prossima stagione. Non fosse per le assenze pesanti a centrocampo di Ngolo Kanté e di Paul Pogba, due dei principali artefici del successo del 2018, la Francia avrebbe probabilmente l’organico più completo in assoluto di questi Mondiali. Ma anche così potrà certamente dire la sua, a partire dal primo match che la vede impegnata contro l’Australia, che per staccare il biglietto per il Qatar ha dovuto attendere di giocare il playoff contro la quinta del Sudamerica, il Perù, imponendosi solo ai calci di rigore dopo 120 minuti senza reti e in cui ha regnato la paura.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

1+No Goal1.83Francia handicap -11.72Risultato esatto: 2-05.75

La partita nel dettaglio

Non c’è che dire, Deschamps ha proprio l’imbarazzo della scelta. A partire dallo schema, che dovrebbe essere il 3-4-1-2, con la linea a tre davanti a Lloris composta da Upamecano, Koundé e Lucas Hernandez. Suo fratello, il milanista Theo, è la freccia di sinistra con l’esterno del Bayern Monaco Pavard che invece si occuperà del versante destro. Al centro, fuori causa i due titolari per eccellenza, salgono le quotazioni dello juventino Rabiot, diventato un elemento imprescindibile anche per i Bleus dopo l’ottima prima parte di campionato con i bianconeri, che stava lasciando in estate per trasferirsi al Manchester United prima che saltasse tutto per le esose richieste della madre procuratrice. Per affiancarlo c’è un ballottaggio a tinte Blancos tra Camavinga e Tchouameni, senza dimenticare anche Fofana che però parte più defilato. Griezmann, in ombra con l’Atletico Madrid, spera di ritornare Petit Diable con la maglia della propria nazionale, alle spalle del tandem da sogno Benzema-Mbappé, pronto a lasciare il segno anche in Qatar.

Per l’Australia si tratta della quinta partecipazione consecutiva alla fase finale di un campionato del mondo, con miglior risultato ottenuto nel 2006 dove i canguri si arresero agli ottavi di finale dinnanzi all’Italia, con il rigore trasformato da Francesco Totti al 95′. Il vice di quella spedizione fu Graham Arnold, che è il ct che guiderà gli Aussies in Qatar. Quando alla formazione che affronterà la Francia, si va verso un 4-1-4-1, con Ryan in porta, Atkinson, Souttar, Wright e Behich a comporre la difesa, con Mooy appena davanti, Leckie e Boyle sulle corsie laterali mentre Hrustic, il giocatore più talentuoso, agirà assieme a Irvine alle spalle della punta centrale, per la cui maglia c’è un ballottaggio tra Duke, Maclaren e Cummings.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...