Due pareggi e due sconfitte nelle ultime quattro di campionato per l’Inter che affronta la Salernitana con l’obiettivo di ritrovare i tre punti per approfittare del match tra Napoli e Milan in programma domenica.

Vince Inter1.14Pareggio7.00Vince Salernitana13.00

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Venerdì 4 marzo 2022

Ora del calcio d’inizio? 20:45

Dove si gioca? San Siro (Milano)

Canale TV? Dazn e Sky Sport Uno

Inter-Salernitana: presentazione della partita e pronostico

Il 2021 dell’Inter si è chiuso nel migliore dei modi e i segnali di inizio 2022 – vittoria della Supercoppa ai supplementari contro la Juventus – sembravano essere anche incoraggianti ma, da quel momento, i nerazzurri hanno vissuto un’involuzione importante. Nelle ultime dieci partite giocate, la squadra di Simone Inzaghi ha ottenuto tre vittorie, due in Coppa Italia – una ai supplementari contro l’Empoli, una più facile con la Roma – e una in campionato, il 23 gennaio in rimonta e al 90′ contro il Venezia. Da quel momento, è arrivato il KO nel derby che ha attivato una striscia negativa, che ha visto il club nerazzurro perdere contro Liverpool (in Champions) e Sassuolo (in campionato) e di pareggiare contro Napoli e Genoa prima dello 0-0 contro il Milan nell’andata della semifinale di Coppa Italia. L’Inter fatica terribilmente a concretizzare quanto produce e al momento l’astinenza da gol si è protratta a 403′, un mistero per quello che rimane il miglior d’attacco della Serie A.

A San Siro arriva la Salernitana ultima in classifica ma che ha cambiato faccia con l’arrivo di Davide Nicola. L’ex allenatore di Crotone e Udinese ha risvegliato un ambiente che sembrava ormai rassegnato alla retrocessione in Serie B. Per salvarsi occorre fare un’impresa visto che i granata hanno dieci punti di ritardo (ma due partite da recuperare) dal quartultimo posto occupato dal Cagliari ma le ultime due partite hanno mostrato come la Salernitana possa mettere in difficoltà chiunque. La ‘prima’ di Nicola ha sfiorato il capolavoro perché col Milan è arrivato un 2-2 amaro – la rete di Rebic ha impedito ai rossoneri un clamoroso KO – ma ha dato grande consapevolezza alla squadra, capace poi di pareggiare contro il Bologna. La Salernitana finora ha vinto tre partite, due delle quali lontano da casa dove però ha il peggior rendimento con 8 punti totali. L’Inter, di fronte al pubblico amico, ha all’attivo una striscia negativa di due sconfitte dopo aver raccolto 9 vittorie e 2 pareggi nelle prime 11. Ci sono dunque tutti i presupposti per assistere ad una partita intrigante.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

No Goal1.65Parziale/Finale Inter/Inter1.53Risultato esatto: 3-06.50

La partita nel dettaglio

Per quel che concerne le probabili formazioni, Inzaghi, per provare ad uscire dalla crisi, si affida al fatto di poter contare su tutta la rosa al completo. Non ci sono, infatti, squalificati o infortunati perché Correa e Gosens, che hanno giocato gli ultimi minuti contro il Milan, sono abili e arruolabili, anche se entrambi partiranno dalla panchina. In porta c’è, come al solito, Handanovic con Skriniar, Bastoni e uno tra De Vrij e Ranocchia a completare il trittico di difesa. Perisic è confermato a sinistra mentre, a destra, Darmian potrebbe dare un turno di riposo a Dumfries. In mezzo, invece, nessun turnover in ottica Liverpool perché Barella (squalificato ad Anfield), Brozovic e Calhanoglu sono i titolari e avranno un’altra chance, dopo la prestazione scialba, di tutti e tre, contro il Milan martedì in Coppa. In avanti, ballottaggio tra Sanchez e Dzeko – il primo è favorito – mentre Lautaro, che non segna in Serie A dal match d’andata contro la Salernitana e nel complesso dal rigore in Supercoppa con la Juventus, vuole sbloccarsi per riprendersi l’Inter e scacciare via una crisi che sembra senza fine.

Situazione un po’ delicata, invece, per la Salernitana perché Davide Nicola non potrà fare affidamento su Ribery, protagonista di un incidente in auto che gli ha causato un trauma cranico. In porta ci sarà Sepe, con la difesa a 4 che vede Mazzocchi e Ranieri sulle corsie laterali, Dragusin e Fazio al centro. In mezzo al campo, Ederson e Coulibaly costituiscono il duo in mediana mentre sulla trequarti Verdi è pronto a riprendersi il ruolo da “10” alle spalle di Djuric, unica punta e capace di segnare al Milan due settimane fa. Kastanos e Perotti (o Mousset), sono le due ali offensive – Bonazzoli, ex del match, potrebbe essere la soluzione a sorpresa – per una Salernitana che arriva a Milano senza fare calcoli e con la voglia di sbloccarsi per inseguire il sogno salvezza.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...