L’Atalanta è pronta a rivivere il sogno in Champions League, bruscamente interrotto ai quarti di finale della scorsa edizione nel finale shock della partita con il Paris Saint Germain. I bergamaschi ripartono dalla Danimarca, dove ad attenderli ci sono i campioni nazionali del Midtjylland, provenienti dai preliminari.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Mercoledì 21 ottobre 2020

Ora del calcio d’inizio? 21:00

Dove si gioca? MCH Arena (Herning)

Dove si vede in TV? Sky Sport Arena

Midtjylland-Atalanta: presentazione della partita e pronostico

Le quattro scoppole prese a Napoli hanno un po’ ridimensionato l’Atalanta proprio alla vigilia del primo impegno di Champions League che i nerazzurri bergamaschi sosterranno in Danimarca contro il Midtjylland. La banda di Gasperini ha visto crollare in uno sciagurato pomeriggio alcune delle tante certezze con cui aveva iniziato splendidamente il campionato, schiantandosi contro una squadra più organizzata come quella di Rino Gattuso, che ha avuto il vantaggio non da poco rispetto al suo collega di avere a disposizione l’intera rosa nelle due settimane in cui tutte le altre squadre avevano nazionali sparsi in giro per il mondo. D’altra parte, una giornata storta dopo tante meravigliose ci può anche stare e l’Atalanta deve fare sì che quello del San Paolo sia stato solo un incidente di percorso. A partire dalla trasferta danese che apre la nuova stagione in Champions League.

Una Champions League che ad agosto è svanita proprio sul più bello, con gli orobici che erano a un passo dalla semifinale e che si sono visti rimontare e superare proprio mentre stavano scorrendo i titoli di coda della partita contro il Paris Saint Germain, poi finalista del torneo. Gomez e compagni quando scenderanno in campo alla MCH Arena dovranno cancellare dalla propria testa quello shock e ovviamente anche la brutta prestazione di Napoli, perchè partire con il piede giusto è fondamentale in un girone che vede l’Ajax e il Liverpool come contendenti principali per i due posti a disposizione per gli ottavi di finale. Il Midtjylland ha dominato la scorsa Superligaen, vincendo il terzo titolo negli ultimi 5 anni, e si è guadagnato con pieno merito l’accesso alla fase a gironi per la prima volta nella propria storia superando tre turni preliminari tutt’altro che semplici, eliminando in rapida successione Ludogorets, Young Boys e Slavia Praga, tre club dal palmares europeo importante e sicuramente più prestigioso di quello dei danesi.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

La partita nel dettaglio

Una caratteristica che accomuna il Midtjylland all’Atalanta è la capacità di tanti giocatori di poter andare a bersaglio. Nelle prime 5 giornate del torneo danese, i campioni in carica hanno segnato 7 gol con 5 marcatori diversi, segno di una partecipazione collettiva alla manovra di attacco. Anche i danesi sanno essere imprevedibili e per i difensori atalantini potrebbe non essere così semplice prendere le misure alla formazione allenata da Brian Priske, che opta per un 4-2-3-1 con il guineano Sory Kaba al centro dell’attacco, assistito da Dreyer, Pione Sisto e Mabil. A centrocampo giocheranno due tra Cajuste, Onyeka e Evander. Davanti alla porta di Hansen, i quattro difensori saranno Andersson, Sviatchenko, Scholz e Paulinho.

La Danimarca due anni fa era stata amara per l’Atalanta, che contro il Copenaghen aveva fallito l’accesso alla fase a gironi di Champions League. Gasperini stavolta spera di assistere a un film diverso. A Napoli finalmente si è rivisto in campo Ilicic dopo tre mesi e questa è stata indubbiamente la nota positiva, l’unica, di un pomeriggio tremendo. Lo sloveno dovrebbe accomodarsi in panchina e lasciare spazio a Muriel, pronto ad affiancare il connazionale Zapata con Gomez libero di inventare alle loro spalle. A destra si rivede Hateboer, con l’altro olandese, de Roon e Freuler al centro a Gosens confermatissimo a sinistra. La prova da incubo con il Napoli potrebbe costare il posto a Palomino, insidiato da Djimsiti, ma il ballottaggio alla fine dovrebbe essere a tre per due meglio, considerando anche Romero. Toloi è l’unico sicuro di una maglia da titolare nel trio difensivo.

GUARDA IL PRONOSTICO DI INTER-BORUSSIA MONCHENGLADBACH

Author Image

Prossimo articolo

Loading...