Nel posticipo di domenica sera la Real Sociedad cercherà di rimanere aggrappato al quarto posto, che condivide con il Getafe, nel match casalingo con l’Osasuna, che naviga tranquillo a metà classifica.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 14 giugno 2020

Ora del calcio d’inizio? 22:00

Dove si gioca? Reale Seguros Stadium (San Sebastian)

Canale TV: Dazn

Real Sociedad-Osasuna: presentazione della partita e pronostico

La Real Sociedad è una delle squadre che si aspetta molto da questo finale di stagione. Al momento della sospensione forzata per il Coronavirus, i baschi occupavano il quarto posto in classifica a pari merito con il Getafe e si erano qualificati anche per la finale di Copa del Rey che si giocheranno contro l’Athletic Bilbao in quello che sarà uno storico derby. Una partita talmente speciale che i due club vorrebbero giocare con il calore del pubblico, anche a costo di posticiparla nella prossima stagione rinunciando così al posto in Europa League che spetterebbe di diritto alla vincente del trofeo. Una decisione forte, una strada del tutto particolare che i due club stanno pensando di percorrere pur di non disputare nel deserto una partita forse irripetibile a questi livelli.

Tornando al campionato, la Real Sociedad prima dell’interruzione aveva vinto tra campionato e coppa 7 partite su 8, arrendendosi solo al Camp Nou con il Barcellona ma di misura e dunque con l’onore delle armi. La formazione di Alguacil ha in testa l’obiettivo della Champions League, non facile da raggiungere perchè la concorrenza per accaparrarsi il quarto posto è davvero forte, considerando che in scia c’è anche l’Atletico Madrid che è una squadra che non vorrà rinunciare così tanto facilmente all’Europa che conta. A San Sebastian arriva l’Osasuna, una squadra che si prefigge invece come traguardo quello di una salvezza tranquilla. E’ la terza volta che i due club si affrontano in questa stagione e nei due casi precedenti a uscire vincitrice è stata sempre la Real Sociedad, che si è imposta con un emozionante 4-3 all’andata a Pamplona per poi bissare il successo per 3-1 in Copa del Rey. Un eventuale tris significherebbe molto per i biancoblù, che essendo impegnati in una lotta serrata devono cercare di portare a casa più punti possibili.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

La partita nel dettaglio

Stanno tutti bene in casa Real Sociedad e ci sarà solo l’imbarazzo della scelta per lo schieramento dell’undici da titolare. D’altro canto c’è naturalmente l’incognita delle condizioni dei vari giocatori, che non giocano partite ufficiali da 3 mesi. Ma questo è ovviamente un problema di tutte le squadre. Le scelte dovrebbero ricadere comunque sugli undici che Alguacil è solito schierare più abitualmente, con lo schema ormai collaudato del 4-3-3. Davanti a Remiro ci sarà la linea difensiva composta, da destra a sinistra, da Zaldua, Elustondo, Llorente e Nacho Monreal. A centrocampo Illarramendi ha potuto recuperare grazie alla lunga sosta dal grave infortunio alla caviglia ma dovrebbe accomodarsi in panchina. Al centro ci sarà Merino, con Odegaard e Zubeldia nel ruolo di mezzali. In attacco, spazio ancora a una volta al tridente che vede Portu e Oyzrzabal agire ai lati del brasiliano Willian José. I tre, solo in campionato, hanno prodotto complessivamente 24 gol, distribuiti perlopiù in maniera quasi equa, sui 45 segnati dalla squadra. Dunque oltre il 50%.

Qualche problema di formazione ha invece il collega di Alguacil, Jagoba Arrasate, che deve fare a meno sicuramente dello squalificato Ruben Garcia e deve rinunciare anche all’infortunato Chimy Avila, che è anche il capocannoniere del club con i suoi 9 stagionali. Inoltre ci sono alcuni giocatori non in perfette condizioni fisiche, tra cui l’ex fiorentino Facundo Roncaglia, che potrebbero dare ugualmente forfait. La formazione di partenza è un po’ un rebus, proviamo ad azzardare un 4-4-2 che vede Martinez tra i pali, Vidal, Hernandez, David Garcia ed Estupinian a comporre il pacchetto difensivo. A destra è confermatissimo Roberto Torres, il match winner seppure dal dischetto nell’ultimo incontro disputato con l’Espanyol, a sinistra toccherà invece a Lato, con Brasanac e Sanjurio nel cuore del centrocampo, mentre in attacco, falcidiato dalle pesanti assenze, non sono rimasti che Gallego e Arnaiz, arrivati entrambi in prestito a gennaio e che che in due hanno collezionato appena 4 presenze e zero gol.

GUARDA IL PRONOSTICO DI ATHLETIC BILBAO-ATLETICO MADRID

Author Image

Prossimo articolo

Loading...