La prima semifinale è di scena domenica 16 agosto alle 21.00 in quel di Colonia: il Siviglia di Lopetegui sfida il Manchester United in un match che promette scintille e spettacolo, sia per la posta in palio sia per l’elevata caratura delle due compagini.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 16 agosto 2020

Ora del calcio d’inizio? 21:00

Dove si gioca? RheinEnergieStadion (Colonia)

Canale TV: Sky Sport Football

Siviglia-Manchester United: presentazione della partita e pronostico

Al RheinEnergieStadion di Colonia, scocca l’ora della prima semifinale che mette in palio il primo pass per la finalissima di Europa League: da un lato c’è il Siviglia di Lopetegui che nel complesso ha disputato fin qui una più che buona stagione, tenendo in considerazione il quarto posto maturato in Liga con 70 punti che è valsa la qualificazione alla prossima Champions League. Ma è in Europa che la squadra di Julen Lopetegui che ha dato il meglio di sé e i recenti risultati ne sono la testimonianza: dopo aver eliminato il Cluj ai sedicesimi di finale prima del lockdown al termine di due partite equilibratissime (1-1 in Romania, 0-0 in Spagna) e decise dalla regola dei gol in trasferta, gli andalusi hanno cambiato marcia e, da quando sono ritornati in campo, sono ancora imbattuti. In Liga sono arrivati 5 pareggi e 5 vittorie nelle ultime dieci giornate di campionato mentre in Europa League, nel giro di una settimana, si è vista la solidità e la consistenza del Siviglia. La vittoria per 2-0 con la Roma ha evidenziato i pregi di una squadra compatta e che fa male quando riparte ma forse è ancor più emblematica il successo ai quarti di finale contro il Wolverhampton, al termine di una partita molto equilibrata: ad un passo dai supplementari, gli andalusi sono riusciti a trovare il gol vittoria con l’ex Milan e Genoa Ocampos, la stella di una squadra che ha serrato i ranghi in difesa (un gol subito nelle ultime nove partite) ed è pronta a mettere in crisi lo United.

Manchester United che, dal canto suo, arriva alla semifinale con i favori del pronostico. Analizzando e confrontando le due rose, quella dello United è più profonda e maggiormente dotata di talento ma i Red Devils non potranno sottovalutare la partita né concedere troppi spazi agli spagnoli che, tra l’altro, hanno un feeling clamoroso con l’Europa League/Coppa UEFA, visti i 5 titoli dal 2006 al 2016, tra i quali ben tre consecutivi dal 2014 fino appunto al 2016. Solo una vittoria, invece, per il Manchester United ma è avvenuta in tempi recenti, proprio nella stagione 2016-2017 successiva al terzo trionfo degli andalusi. Questa volta lo United si candida ad un’altra finale ma, per farlo, dovrà evitare di replicare l’approccio soft visto contro il Copenaghen, con i danesi che sono riusciti ad imbrigliare i Red Devils e trascinarli fino ai tempi supplementari, quando un rigore conquistato da Martial e trasformato da Bruno Fernandes ha permesso alla squadra di Solskjaer di sbloccare la partita ed evitare di incorrere nella lotteria dei rigori, il cui esito è sempre imprevedibile. Il Manchester United cerca anche la vendetta perché, nell’ultima sfida in Champions League nel 2017/2018, il Siviglia di Montella vince 2-1 ad Old Trafford ed eliminò i Red Devils dalla Champions.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

La partita nel dettaglio

Per quanto riguarda le probabili scelte di formazione, è possibile che Lopetegui possa replicare quasi in toto la formazione di partenza vista contro il Wolverhampton. In porta tocca a Bono, grande protagonista contro i Wolves con il rigore parato a Jimenez, mentre Navas e Reguilon sono i due esterni, con Kounde-Diego Carlos come coppia di centrali. Davanti alla difesa, spazio ancora una volta all’interdizione di Fernando e alla regia di Banega, con Jordan a dare muscoli e polmoni ad un centrocampo tecnico ma anche equilibrato. In avanti, qualche dubbio in più ma anche una certezza assoluta, ossia quel Lucas Ocampos che, al primo anno, è già diventato leader della squadra con 17 reti tra tutte le competizioni. Al centro dell’attacco c’è un ballottaggio tra En Nesyri e De Jong, mentre a sinistra l’ex Milan Suso è in lizza per una maglia da titolare assieme a Munir.

Anche Solskjaer non farà calcoli e punterà sulla migliore formazione possibile: in porta dovrebbe toccare ancora a Romero al posto di De Gea, mentre Wan-Bissaka e Williams sono i due terzini. In mezzo alla difesa, capitan Maguire guida la retroguardia e al suo fianco dovrebbe giocare Bailly. Davanti alla difesa, c’è un ballottaggio tra Matic e Fred, con il primo leggermente favorito, mentre Pogba è certo di una maglia da titolare. E ci sono pochissimi dubbi sul quartetto offensivo che partirà dall’inizio perché Rashford, Bruno Fernandes e Greenwood saranno i tre trequartisti pronti ad azionare la velocità di Martial, a segno contro il LASK Linz nel match di ritorno di Old Trafford e protagonista contro il Copenaghen per il rigore guadagnato.

GUARDA IL PRONOSTICO DI INTER-SHAKHTAR DONETSK

Author Image

Prossimo articolo

Loading...