L’Al Thumama Stadium di Doha sarà il teatro dell’esordio della Spagna al Mondiale di Qatar 2022. La Nazionale di Luis Enrique se la vedrà con la Costa Rica, una partita che potrebbe nascondere più insidie di quelle attese alla vigilia.

Vince Spagna1.14Pareggio6.50Vince Costa Rica15.00

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Mercoledì 23 novembre

Ora del calcio d’inizio? 17:00

Dove si gioca? Al Thumama Stadium (Doha)

Canale TV? Rai 2

Spagna-Costa Rica: presentazione della partita e pronostico

Il cammino di qualificazioni ai Mondiali del Qatar 2022 non è stato così agevole per la Spagna: le Furie Rosse, infatti, fino a due giornate dalla fine erano secondi e dunque virtualmente costretti agli spareggi ma la vittoria all’ultima giornata contro la Svezia, arrivata dopo il KO a sorpresa degli scandinavi contro la Georgia alla penultima, ha permesso a Morata e compagni di staccare il pass per i Mondiali da primi del girone, senza dover ricorrere agli spareggi. La Spagna, finora, ha vinto una sola Coppa del Mondo, in Sudafrica nel 2010, e punta a far meglio degli ottavi di finale raggiunti in Russia nel 2018, prima di perdere ai rigori contro i padroni di casa. Luis Enrique ha, dalla sua, una squadra che appare ricca di talento, specie da centrocampo in avanti, anche se forse manca quel leader in grado di far davvero la differenza nel momento di maggior difficoltà.

La Spagna, reduce dalla delusione degli Europei del 2021 con tanto di sconfitta con l’Italia in semifinale ai rigori e del secondo posto nella Nations League dell’edizione scorsa, affronterà all’esordio la Costa Rica che è riuscita a qualificarsi al Mondiale tramite gli spareggi, dopo essere arrivata quarta nel girone eliminatorio alle spalle di Canada, Messico e Stati Uniti. Le quattro vittorie nelle ultime quattro non sono bastate ma la Nazionale guidata dal colombiano Suarez ha battuto la Nuova Zelanda per 1-0 nello spareggio di metà giugno grazie al gol dell’ex Arsenal, Villarreal e Frosinone Joel Campbell, ora in forza ai messicani del Leon. La Costa Rica vanta come miglior risultato in un Campionato del Mondo nel 2014, quando, dopo aver eliminato l’Italia e l’Inghilterra nella fase a gironi, riuscì a battere anche la Grecia ai rigori agli ottavi prima di perdere, sempre ai rigori, contro l’Olanda. Nel 2018, invece, Keylor Navas e soci si fermarono alla fase a gironi, terminando con un pareggio e due sconfitte nel raggruppamento con Brasile, Svizzera e Serbia. Tra Spagna e Costa Rica non ci sono precedenti ufficiali ma tre amichevoli: la Spagna ha vinto le ultime due, nel 2017 (5-0) e nel 2015 (2-1) mentre la prima nel 2011 finì 2-2, con gli spagnoli che riuscirono a rimontare nel finale grazie ai gol di Silva e Villa.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

1+No Goal1.501 primo tempo1.57Risultato esatto: 3-06.00

La partita nel dettaglio

Per quel che concerne le probabili formazioni, il CT della Spagna Luis Enrique, criticato per non aver convocato Sergio Ramos, punta sul classico 4-3-3 con Unai Simon in porta, mentre la difesa a 4 sarà composta, con ogni probabilità, da Azpilicueta e Jordi Alba sulle corsie laterali mentre la coppia di centrali dovrebbe essere formata da Pau Torres e Laporte, con Eric Garcia prima alternativa in difesa. A centrocampo, Sergio Busquets dovrebbe essere il solito perno davanti alla difesa anche se è lampante il calo di rendimento del faro del Barcellona. Al suo fianco, molto probabilmente, toccherà ad altri due blaugrana come Pedri e Gavi, al primo Mondiale che li potrebbe proiettare tra le stelle del torneo. In avanti, il ‘9’ è Morata che potrebbe e dovrebbe essere affiancato, almeno nella prima partita, da Ferran Torres e Sarabia.

La Costa Rica è al suo sesto Mondiale e il CT, il colombiano Luis Suarez, dovrebbe puntare sullo scolastico ma efficace 4-4-2 che esalta le caratteristiche di una squadra senza grandi talenti ma con giocatori sapienti dal punto di vista tattico. In porta c’è l’eterno Keylor Navas, mentre in difesa dovrebbero giocare Fuller e Oviedo come terzini mentre Duarte e Calvo sono i due centrali di difesa. A centrocampo, Torres e Bennette sono i due candidati numero 1 per una maglia da titolare sulle fasce, con Borjes – 155 presenze, leader all time dei Los Ticos – e Tejeda mentre la coppia d’attacco sarà formata da Joel Campbell e la leggenda Bryan Ruiz, che con 29 gol è il quarto miglior marcatore di sempre. Pronti a subentrare, a gara in corso, sono Venegas e Contreras.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...