Uno dei match più interessanti della nona giornata di Liga è di scena al Mestalla perché il Valencia ospita il Real Madrid: due squadre che stanno vivendo momenti diversi ma, nel recente passato, nella tana dei Taronges c’è sempre stato spettacolo.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 8 novembre 2020

Ora del calcio d’inizio? 21:00

Dove si gioca? Mestalla (Valencia)

Dove si vede in TV? DAZN

Valencia-Real Madrid: presentazione della partita e pronostico

Il Real Madrid di Zinedine Zidane sembra aver ingranato la marcia. La sconfitta contro lo Shakhtar Donetsk nella prima giornata di Champions League aveva lasciato tutti di stucco e il 2-2 a Monchengladbach contro il Borussia, giunto in rimonta nei minuti finali di partita, sembrava aver posto più di un dubbio sulla solidità e consistenza della squadra madrilena ma, si sa, i campioni escono nel momento di maggiore difficoltà e difatti, in Champions, è arrivata una vittoria contro l’Inter per 3-2. Decisivi, come al solito, Benzema e Sergio Ramos, entrambi a segno, ma è stato il timbro di Rodrygo a sentenziare il KO per l’Inter, rimettendo in piena corsa il Real in ottica qualificazione e primo posto nel girone. Ora i blancos saranno di scena al Mestalla contro il Valencia: in Liga, le merengues non sembrano avere grandi problemi perchè si trovano al momento al secondo posto in classifica con 16 punti (frutto di 5 vittorie, un pareggio e un KO) ma con un punto e una partita in meno rispetto alla Real Sociedad capolista, con la prima posizione in linea teorica alla portata.

Il Real Madrid dovrà fare molta attenzione perché, prima della sosta per le Nazionali, sarà ospitato dal Valencia in quel del Mestalla: la formazione di Gracia non è partita benissimo e al momento si trova in tredicesima posizione con 8 punti in 8 partite. A preoccupare, per i Taronges, è il trend da ottobre in poi perché, nelle ultime quattro partite, il Valencia ha racimolato un solo pareggio (2-2 contro il Getafe) a fronte di tre sconfitte di fila contro Elche, Villarreal e Betis. Un altro dato allarmante è rappresentato da un fase difensiva piuttosto rivedibile e già colpita per 13 volte in Liga in 8 partite – solo Celta Vigo e Huesca hanno fatto peggio con 14 reti incassate – con una media di due gol subiti a match nelle ultime quattro sfide giocate in campionato. Al Mestalla, però, il Real Madrid tradizionalmente fatica più del previsto e, eccezion fatta per il successo per 3-1 a gennaio 2020, nelle ultime 6 sfide sono arrivate 3 sconfitte e due pareggi in campionato. Insomma, una trasferta ostica anche se l’assenza di pubblico può rappresentare un fattore non indifferente.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

La partita nel dettaglio

Per quanto riguarda le probabili formazioni, il tecnico del Real Madrid Zidane potrebbe fare un po’ di turnover rispetto alla sfida di martedì sera contro l’Inter. In porta ci sarà, come sempre, Courtois, ripresosi dopo un’annata negativa e già protagonista con ottime parate nel corso della stagione. La difesa vedrà Marcelo e Lucas Vazquez come esterni, mentre Varane e Sergio Ramos saranno i padroni dell’area di rigore. Davanti alla retroguardia ci sarà Casemiro, con Valverde e Modric mentre in attacco spazio al tridente pesante con Benzema e Rodrygo, con quest’ultimo a segno contro l’Inter e pronto a prendere il posto di Hazard mentre l’altro brasiliano Vinicius, decisivo con l’assist per il 3-2, rimpiazzerà Asencio, ancora lontano dalla miglior condizione.

Il Valencia risponde con un classico 4-4-2 che però potrebbe mettere in difficoltà il Real Madrid, chiamato sì a fare la partita ma che dovrà restare attento a non farsi sorprendere in contropiede dai valenciani, temibili soprattutto quando agiscono in ripartenza. In porta c’è Jaume Domenech mentre Gaya e Wass saranno i due terzini, con Gabriel Paulista e Hugo Guillamon come coppia di centrali difensivi. Davanti alla difesa c’è Racic e al suo fianco dovrebbe spuntarla Soler, con Musah e Guedes che invece agiranno come esterni a tutta fascia con il compito di dare una mano in fase difensiva ma, al contempo, garantire palloni giocabili per i due attaccanti che dovrebbero essere Maxi Gomez e Lee Kang-in.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...