Inserito nel gruppo H assieme a Uguruay, Ghana e Corea del Sud, il Portogallo ha i fari puntati sin da subito. La vicenda Ronaldo ha catalizzato l’attenzione finora ma i portoghesi hanno una squadra che può ambire ad arrivare lontano. La sfida contro il Ghana, però, rappresenta già un test da non sbagliare

Vince Portogallo1.35Pareggio4.33Vince Ghana8.00

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Giovedì 24 novembre

Ora del calcio d’inizio? 17:00

Dove si gioca? Ras Abu Aboud (Doha)

Canale TV? Rai 2

Portogallo-Ghana: presentazione della partita e pronostico

Il Portogallo rappresenta una delle potenziali candidate al titolo. La selezione allenata da Fernando Santos si presenta al Mondiale in grande spolvero, come testimonia il successo per 4-0 sulla Nigeria nell’ultima amichevole ma il caso Ronaldo ha monopolizzato le discussioni attorno alla squadra portoghese. L’intervista shock rilasciata da CR7 sembra aver sancito definitivamente la fine della sua avventura al Manchester United e il rapporto con i compagni di Nazionale – uno su tutti Bruno Fernandes – rischia di deteriorarsi proprio nell’ultima occasione di cogliere un altro titolo dopo l’Europeo del 2016. CR7, al suo quinto Mondiale in carriera, vuole risalire la china e migliorare il suo score, dato che finora ha segnato 7 reti – è 24° in classifica all time – in 17 partite, a -2 dal record portoghese di Eusebio, che però siglò 9 reti in 6 partite in un’unica edizione del Mondiale.

Portogallo e Ghana si sono qualificate al Mondiale non senza patemi: i lusitani, infatti, sono stati costretti ai playoff dopo essere arrivati secondi nel girone alle spalle della Serbia. CR7 e compagni, però, hanno vinto gli spareggi, battendo prima la Turchia e poi liquidando la Macedonia. Anche il Ghana arriva al grande appuntamento in fiducia, come testimoniato dalle vittorie contro Nicaragua e Svizzera nelle ultime due amichevoli, arrivate dopo il KO contro il Brasile. Le Black Stars hanno vinto il girone di qualificazione grazie al successo all’ultima giornata contro il Sudafrica, staccando poi il pass definitivo per il Qatar per via del gol di Thomas Partey nel match di ritorno contro la Nigeria ad Abuja: l’1-1 finale, infatti, ha premiato il Ghana, dopo lo 0-0 dell’andata per via della regola dei gol in trasferta. Da ricordare che l’unico precedente tra Portogallo e Ghana risale proprio ad un Mondiale: nel 2014, in Brasile, i lusitani vinsero 2-1 con gol decisivo di Cristiano Ronaldo ma entrambe le Nazionali furono eliminate al girone, a discapito di Germania e Stati Uniti che passarono il turno.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

No Goal1.501 primo tempo1.85Risultato esatto: 2-05.75

La partita nel dettaglio

Per quel che concerne le probabili formazioni, il CT del Portogallo, Fernando Santos, punta fortemente sul 4-3-3 con Rui Patricio in porta e su Cancelo e Mendes come terzini – le alternative sono Dalot e Guerreiro -, mentre la coppia di centrali dovrebbe essere composta dall’eterno Pepe e dal difensore del Manchester City Ruben Dias. A centrocampo, Neves e Otavio si contendono una maglia da titolare mentre Bruno Fernandes e Carvalho appaiono certi di esordire dal primo minuto. In avanti, Cristiano Ronaldo non è al meglio ma dovrebbe partire titolare per guidare i suoi a dispetto delle critiche: a lato di CR7 dovrebbero esserci Bernardo Silva e Leao, con Joao Felix pronto a subentrare a gara in corsa. Da ricordare l’assenza di Diogo Jota, out per infortunio mentre avranno spazio, anche a gara in corso, André Silva e Gonçalo Ramos.

Quarta qualificazione nella storia del Ghana e il CT Addo, subentrato a Rajevac dopo il flop in Coppa d’Africa 2021, vuole esordire in bellezza. Per il primo match, tra l’altro, è previsto un modulo tutt’altro che attendista, per provare a mettere in difficoltà i portoghesi con ritmo e un gioco offensivo. In porta c’è Zigi, Odoi e Baba sono i due terzini mentre Amartey (Leicester) e Salisu (Southampton) sono i due centrali di difesa. A centrocampo, invece, la diga davanti alla difesa è costituita, principalmente, da Thomas Partey, autore di ben 13 gol in 40 presenze con la Nazionale e da anni pedina importante dell’Arsenal. Accanto all’ex Atletico Madrid dovrebbero giocare Kudus, talentino dell’Ajax, e André Ayew, leader storico del gruppo nonché primo giocatore per numero di presenze nella storia del Ghana con 110 gettoni. In attacco, invece, c’è l’altro Ayew, Jordan, assieme a Sulemana (Rennes) e la sorpresa Iñaki Williams che, a differenza del fratello Nico, ha scelto di rappresentare il Ghana e non la Spagna dopo aver esordito, in amichevole, nel 2016 con le Furie Rosse. In estate, però, lo stesso Williams ha comunicato di aver terminato l’iter burocratico che lo ha portato ad essere convocabile, e convocato, dal Ghana per il Mondiale.

Prossimo articolo

Loading...