Home / Calcio / Campionati Mondiali / Argentina-Croazia Pronostici calcio: i croati inseguono un altro miracolo

Argentina-Croazia Pronostici calcio: i croati inseguono un altro miracolo

Dicembre 11, 2022 di Fabio Casati
4 minuto

La prima semifinale dei Mondiali vede di fronte Argentina e Croazia, sopravvissute alle lotterie dei rigori con Olanda e Brasile ai quarti di finale. I croati, già capaci di eliminare i verdeoro, sognano il bis contro l’altra grande del Sudamerica e in tal caso raggiungerebbero la seconda finale consecutiva.  

Vince Argentina

1.75

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione dell'articolo]

Pareggio

3.15

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione dell'articolo]

Vince Croazia

5.00

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione dell'articolo]

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Martedì 13 dicembre 2022

Ora del calcio d’inizio? 20:00

Dove si gioca? Lusail Iconic Stadium (Lusail)

Canale TV? Rai 1

Argentina-Croazia: presentazione della partita e pronostico

Solo una volta nella storia dei Mondiali si è ripetuta la stessa finale in due edizioni consecutive. Argentina e Germania si affrontarono nel 1986 e nel 1990, dividendosi anche i titoli. E’ proprio l’Albiceleste a cercare di impedire che la storia si ripeta perchè Francia e Croazia, che si sono affrontate 4 anni fa in Russia, sono ancora dentro quando siamo giunti alle semifinali e dunque con possibilità concrete di riaffrontarsi nuovamente. Prima che i transalpini giochino la loro di semifinale con il Marocco, la sorpresa assoluta di questa edizione, l’Argentina infatti deve affrontare i vicecampioni del mondo, che ai quarti di finale hanno già mandato a casa il Brasile, vanificando così l’ipotesi del Super Clasico.

Sia la Croazia che l’Argentina, che sono anche le ultime due finaliste sconfitte nella storia dei Mondiali, hanno superato i quarti di finale con il brivido, perchè entrambe le loro sfide si sono risolte ai calci di rigore. I croati, dopo aver retto per 90 minuti con Neymar e compagni, sono capitolati alla fine del primo tempo dei supplementari proprio per un guizzo dell’attaccante del Paris Saint Germain, ma hanno trovato la forza di pareggiare a pochi minuti dall’eliminazione con l’acuto di Petkovic, vecchia conoscenza del calcio italiano, per poi prevalere ai tiri dal dischetto sfruttando gli errori di Rodrygo e Marquinos. L’Argentina contro l’Olanda sembrava aver chiuso la pratica con il rigore, a poco più di un quarto d’ora dalla conclusione, di Messi, che in precedenza aveva servito con un assist eccezionale Molina in occasione del gol che aveva sbloccato la partita. Ma una doppietta di Weghorst ha rimesso incredibilmente tutto in discussione, con il pareggio siglato 10 minuti dopo il 90′. Sembrava la classica partita stregata per l’Argentina, che invece è stata poi premiata dal destino ai calci di rigore, con Lautaro Martinez, autore fino a quel momendo di un Mondiale incolore, che si è tolto la grande soddisfazione di trasformare il penalty decisivo e di condurre così la propria nazionale tra le prime 4 del mondo.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Under 2.5

1.50

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione dell'articolo]

No Goal

1.55

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione dell'articolo]

Risultato esatto: 0-0

7.00

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione dell'articolo]

La partita nel dettaglio

Due le assenze, entrambe per squalifica, nell’Argentina, che deve fare a meno in questa semifinale del terzino sinistro Acuna e dell’altro difensore Montiel. Contro l’Olanda, Scaloni è passato al 3-5-2, rinunciando a un giocatore offensivo, Di Maria, per un difensore in più, Lisandro Martinez. Le assenze in difesa tuttavia potrebbero indurre il ct a tornare al 4-3-3, perchè Tagliafico, il sostituto naturale di Acuna, si trova più a suo agio con proprio con la difesa a quattro, con Molina che arretra di qualche metro e Romero e Otamendi sistemati al centro, De Paul a centrocampo con Fernandez e Mac Allister e Di Maria che si candida per ritornare dal primo minuto con Messi e Alvarez. Difficile, nonostante il rigore che ha regalato la qualificazione all’Argentina, che venga scelto dal primo minuto Lautaro Martinez, che sembra destinato a una nuova panchina per poi rendersi utile a partita in corso.

Nella Croazia l’unico a rischiare il posto rispetto all’undici che ha eliminato il Brasile è l’atalantino Pasalic. La concorrenza per completare il tridente con Kramaric e Perisic è molto agguerrita e in particolare Petkovic, a segno contro la Seleçao, e Orsic, che gli ha servito l’assist, sperano in una maglia da titolare. Senza dimenticare il granata Vlasic, che però è un po’ più defilato. Nessun dubbio invece negli altri reparti, con Brozovic, Modric e Kovacic e dare la solita qualità al centrocampo, mentre in difesa davanti al superlativo Livakovic i quattro saranno ancora Juranovic, Lovren, Gvardiol e Sosa.

expand_less