pokerstars.it

WSOP news. Negranu sfiora il 7° titolo, Cosimo Bisogno avanza al Day3 del Big50

La prima settimana delle 50me World Series Of Poker ha preso il via. Al momento ci sono già due titoli assegnati, mentre altri tre tornei sono tuttora in fase di svolgimento.

Quelli conclusi sono il torneo riservato agli impiegati del casinò da $500 di buy-in - vinto da Nicholas Haynes, dealer dell'Aria di Las Vegas, per $62.345 - e l'evento #02 $10.000 Super Turbo Bounty, unico "braccialetto" che ha già trovato un proprietario.

Il secondo è stato un torneo per giocatori dai nervi saldi, vista la struttura turbo con taglie in palio, e dal bankroll nutrito. Su 204 partecipanti, 31 sono andati a premio ma solo 6 hanno avuto la possibilità di giocare per le monete più alte, quelle riservate al final table.

Tra questi c'era anche Daniel Negreanu, al suo primo impegno WSOP degli ultimi 12 anni senza la patch di PokerStars al braccio. L'assalto al tavolo finale avrebbe potuto significare il 7° braccialetto per KidPoker, ma le cose non sono andate diversamente.

s745c40a27c.jpgDaniel Negreanu. Foto PokerNews

Partito con il 4° stack su 6, più o meno parie a 15bb, l'ex pro di PokerStars è andato all-in preflop con A♦T♠, trovando il call di Loren Klein che si è giocato tutto con Q♦J♥: se il flop 2♣3♦7♣ è rimasto "fedele" a Negreanu, una Q♥ al turn ha ribaltato la situazione a favore di Klein. Il river T♣ ha sencito l'eliminazione di Negreanu, 6° per $52.099.

Il torneo si è concluso con la vittoria dell'americano Brian Green, che ha preceduto nell'ordine i connazionali Ali Imrisovic (2°), Asher Conniff (3°), Loren Klein (4°) e Ping Liu (5°).

sba9e2a5d48.jpgBrian Green. Foto PokerNews

Va detto che Green, pur avendo meritato la vittoria da $345.669, è stato anche aiutato da un bel gesto di sportività di Conniff e Imrisovic che, alla fine, si è rivelato un vero e proprio segno del destino. A tre left, infatti, il futuro vincitore si alza dal tavolo quando le sue carte sono già state distribuite. Il dealer sta per ritirarle ma Conniff e Imrisovic concordano nel concedere qualche momento in più al loro avversario. Detto fatto: Green rientra in gioco e finisce all-in con [Kx][Qx] vs Asher Conniff che ha [Ax][9x]. Un [Kx] al flop elimina al 3° posto quest'ultimo e manda Green a giocare l'HU contro Imrisovic. Nell'ultima mano, la dea bendata aiuta di nuovo Green che scoppia la coppia di K dell'avversario con [Ax][9x] e trips chiuso al river.

Questo il payout dell'unofficial final table (9 posizioni):

Schermata 2019-06-01 alle 16.42.59.jpg

Come anticipato nel titolo, tra gli eventi in corso c'è il BIG50, torneo da 500 dollari di iscrizione e suddiviso in 4 Day1 e 4 Day2. Il field è di quelli oceanici: al momento si sono registrati ben 6.095 player, ma iscrizioni per il Day1C e Day1D sono ancora aperte, mentre il Day2A è già in archivio. E proprio da questa giornata arriva una buona notizia per i tifosi italiani: Cosimo Bisogno si è qualificato per il Day3, in programma mercoledì 5 giugno. Lo stack dell'italiano è di 1.925.000 chips, sopra average, 30a posizione del count. Naturalmente è presto per sbilanciarsi, il payout è ancora lontano, ma già così si tratta di un'ottima prestazione da parte del giocatore senese che - pur non essendo un professionista del poker - in passato ha centrato 2 ITM negli IPT di PokerStars per un totale di circa 40.000 euro vinti finora (dato Hendon Mob). Dita incrociate per lui!

bcb00843ef8.jpgCosimo Bisogno. Foto PokerNews

Non altrettanto buone, per i rappresentanti del Belpaese, sono le news che arrivano dal 50.000 dollari High Roller (evento #05) e dall'Omaha Hi-Lo $1.500 (evento #04). Nel primo, dopo una buona partenza, si è arreso Dario Sammartino. Al termine della prima giornata, in testa c'è Ali Imsirovic (decisamente on fire in questi primi giorni di WSOP), seguito da un field pazzesco di 52 pro di livello mondiale (Negreanu, Bonomo, Haxton, il pro di PokerStars Kurganov, Cada, Kempe, Grafton, Seidel giusto per fare qualche nome). Vedremo invece se Dario Sammartino vorrà provare la seconda chance da 50K, dal momento che è possibile reiscriversi fino all'inizio del Day2.

Nel torneo di Omaha 8 or better, invece, non è andata a buon fine la gara di Max Pescatori, out prima della zona a premi.

Il nostro primo report sulle WSOP 2019 finisce qui. L'appunamento è per lunedì, con un nuovo aggiornamento sui tornei in svolgimento a Las Vegas!

Archivio