pokerstars.it

Antonio "MagicaPicca1" Mula vince €25.099 al Sunday Special: "Il poker è stato sempre la mia grande passione"

Il campione in carica del Sunday Special è Antonio "MagicaPicca1" Mula che, dopo una vittoria da oltre €25.000 contro più di 4.000 avversari, da stasera scenderà in campo anche all'Italian Championship Of Online Poker, rassegna inaugurata dal Sunday Special Progressive KO ICOOP Edition che mette in palio €250.000 garantiti.

antonio-magicapicca1-mula.jpg

Antonio "MagicaPicca1" Mula

Ha soltanto 23 anni e gioca dalla sarda Oliena, provincia di Nuoro, al lavoro stagionale alterna sessioni di poker online sperando che un giorno questa passione, che finora gli ha comunque regalato belle soddisfazioni, possa diventare il suo unico impiego: "Ho pensato tante volte a diventare un professionista, e spero di riuscirci un giorno, anche se è abbastanza difficile".

Il poker lo ha scoperto quando aveva 16 anni: "Un mio amico guardava spesso PokerItalia24, io gli dicevo che era pazzo ma poi, proprio con quel programma, ho iniziato ad appassionarmi anch'io". I primi sit and go con gli amici lo lasciavano ben sperare "Me la cavavo meglio di molti altri" e, una volta maggiorenne, ha iniziato a fare sul serio nei tornei live e online. Più giocava, più si rendeva conto di poter fare la differenza: "Ho iniziato a capire che era un gioco di abilità, che si poteva vincere".

kanit-mula.jpg

Un Musta di altri tempi insieme ad Antonio

Antonio le ha provate un po' tutte: cash game, sit and go, Spin & Go e tornei, ma sono questi ultimi che lo appassionano: "Gli MTT ti danno più soddisfazioni, ti fanno provare emozioni che non puoi raggiungere nelle altre partite". Prima di vincere l'ultimo Sunday Special, il risultato più importante l'ha archiviato con un quarto posto al Night On Stars lo scorso anno per una moneta da €4.270 su 297 giocatori, ma che field: "Era pieno di regular, un torneo difficilissimo, ma proprio lì ho capito che potevo fare di più così ho contattato un coach molto forte per intraprendere un percorso di studio". Quella cifra non ha cambiato molto né la sua vita, né la sua carriera pokeristica, però ha avuto un impatto psicologico: "Mi ha dato sicurezza e consapevolezza".

A circa un anno di distanza sono arrivati i €25.099 del Sunday Special: "Non dico che questi mi cambiano la vita ma a 23 anni sono molto importanti, ti aiutano e ti danno un bello slancio verso il futuro". La sua partecipazione non era scontata: "Prima di incassare questa vincita partecipavo ai tornei domenicali, ma non sempre: costano un bel po' e non potevo permettermi di investire sempre cifre troppo alte". Domenica l'occasione era particolarmente ghiotta: €50 per €150.000 garantiti grazie alla versione Half Price del torneo domenicale più grande d'Italia, ed è stato proprio lui a trionfare su un ben 4.084 player.

Un torneo lungo e difficile, a tratti stancante, che però Antonio è riuscito a conquistare, e nonostante abbia trionfato, col senno di poi, qualche mano l'avrebbe giocata diversamente: "Durante il torneo forse ho commesso degli errori ma alla fine sono riuscito a esprimere un buon gioco. Avevo dichiarato di aver sbagliato la mano con coppia di 6 ma, ragionandoci su, penso di averla giocata bene. Invece ho sbagliato una mano in heads up con coppia di 7, dove ho 4bettato all-in: lì sono sempre sotto, ho spinto troppo, ero eccessivamente confident. Ho sbagliato anche un'altra mano, un po' per via del timebank che stava scadendo e mi ha mandato in confusione, quella dove Planeta ha aperto con JQ e io ho chiamato con AQ, poi uno short ha pushato con KK e io ho preferito passare mentre Vito ha chiamato". L'avversario più difficile che ha incontrato è stato proprio "DettoInverno": "Senza dubbio il più bravo del tavolo finale, poi ho avuto anche il piacere di poter chattare con lui".

Rivedi il tavolo finale a carte scoperte

"Dopo l'ultimo showdown non ho realizzato subito cosa fosse successo perché a fine Day 1 ero andato a letto verso le 5 e mezza del mattino, e mi sono dovuto svegliare alle 7 per andare a lavoro, quindi nel Day 2 mi stavo addormentando, infatti ho avuto qualche calo di concentrazione e anche per questo motivo ho optato per il deal". Ma è tutto vero: "Sto iniziando a realizzare adesso!". Nessun urlo dopo la vittoria, solo una grande gioia dentro: "Ero contento ma sono rimasto abbastanza tranquillo. Il primo che l'ha saputo è stato un mio amico, che quando mi sono svegliato la mattina, sapendo che avevo partecipato al Day 2, mi ha chiesto come fosse andata".

paolo-antonio-magicapicca1-mula.jpg

Antonio a destra, il suo amico Paolo Boi a sinistra

I suoi amici sanno di questa passione ma non è sempre facile far capire cosa significa giocare a poker: "Chi non conosce il poker pensa sia un gioco d'azzardo perché non sanno ciò che c'è dietro, credono che sia come giocare alle slot machine, invece il poker è un gioco meritoratico: se studi e ti impegni, riesci a emergere". Non è semplice, comunque, soprattutto in questi tempi: "Il field è pieno di regular, vincere non è facile ma se studi riesci ad andare avanti. Ora sto approfondendo di più il percorso che ho intrapreso col mio coach, penso sia uno dei giocatori più forti in Italia". Il nome del coach? Rimane un segreto: "Per il momento preferisco non dire chi è".

La vincita è destinata al bankroll: "Non ho ancora deciso come investirla, intanto proverò a vedere se riesco ad andare avanti col poker". Dopo aver conquistato il Sunday Special, tutto è possibile: "È un piccolo sogno che si è realizzato, il poker è stato sempre la mia unica grande passione e finalmente è arrivata questa vittoria". Per il momento, rimane una passione: "Ancora non è un lavoro, magari lo diventerà un giorno, per ora è un percorso che sto facendo e in Italia, in questo momento, non è facile emergere. Intanto ci provo".

Il suo piano per il futuro è molto chiaro: "Spero di realizzare tante vincite e guadagnare tanti soldi". Stasera inizierà con gli eventi ICOOP: "Parteciperò a tutti i tornei con una struttura deep, eviterò i turbo perché non mi sento ancora preparato per affrontarli al meglio". Senza i €25.000 del appena incassati, però, sarebbe stato diverso: "Se non avessi vinto il Sunday Special probabilmente avrei partecipato soltanto al Main Event e a qualche altro torneo".

Gianvito Rubino per PokerStars.it

Archivio