pokerstars.it

Come affrontare i giocatori loose-aggressive (LAG)

di Matt Warburton per PokerStarsblog.com

I giocatori loose aggressive (LAG) sono famosi perché amano giocare molti piatti, bluffare spesso e usare la loro immagine loose per farsi pagare profumatamente quando hanno mani forte. Spesso rappresentano le situazioni più stimolanti e stressanti al tavolo.

Un giocatore loose aggressive scarso può essere sconsiderato, buttare chip a caso e non riuscire a trovare il tasto del fold. Ma un buon giocatore LAG ha dalla sua eccellenti doti di lettura della mano ed è capace di foldare quando sa di essere battuto. Roba non da poco.

Tra i giocatori loose aggressive più famosi per il loro stile ricordiamo Tom Dwan, Dario Minieri, Vanessa Selbst, Phil Ivey e Lex Veldhuis... tutti avversari che preferireste evitare.

Il problema è che ci sono migliaia di pro del cash game e regular dei tornei online che non amano altrettanto questo stile loose aggressive. Ma evitarlo completamente è impossibile. Anche se i giocatori LAG non sono facili da affrontare, dovete essere pronti alla sfida.

In questo articolo, parleremo di come giocare contro i giocatori di poker loose aggressive.

titolo.jpg

Questi famosi giocatori di poker loose aggressive sanno come prendersi le tue chip

Le caratteristiche dei giocatori loose aggressive

Da un buon giocatore loose aggressive potete aspettarvi quanto segue:

  • Che usi un range di apertura molto ampio, diciamo 18-25%+ delle mani in tavoli full ring, per arrivare anche al 30% nei 6-max. Questo si traduce in qualsiasi coppia, molti suited connector e tante mani con assi o re suited.
  • Che abbiano una grande conoscenza del gioco, molto oltre le regole del poker.
  • Che di solito rilancino quando entrano in un piatto, inclusi open-raise e 3-bet.
  • Che facciano c-bet, raise e check-raise al flop spesso.
  • Che bluffino spesso, inclusi semi-bluff con progetti. Non molleranno dopo una puntata al flop. Sono capaci di piazzare bet su più strade.
  • Che siano in grado di fare value bet piccole e di usare la loro immagine loose per venire pagati quando hanno mani forti.
  • Che abbiano ottime abilità di lettura della mano e siano in grado di foldare quando incontrano troppa resistenza, o quando sanno di essere battuti.

Sembra che sia impossibile superare i giocatori loose aggressive, ma ogni stile ha i suoi punti di forza e le sue debolezze.

Punti di forza dei giocatori LAG: giocano molte mani e in maniera molto aggressiva per vincere i piatti, attaccano le debolezze altrui e provano a bluffare. Tentano di dominare il tavolo se hanno lo stack e gli viene permesso. Possono usare l'immagine loose per essere pagati profumatamente quando hanno mani monster.

Debolezze dei giocatori LAG: giocano troppe mani e puntano troppo e troppo spesso.

Prima di parlare di come usare le debolezze dei giocatori loose aggressive contro di loro, parliamo di cosa NON fare contro un player LAG.

Cosa NON fare quando giocate contro un giocatore loose aggressive

Per prima cosa, non provate a contendergli ogni piatto. Compromettere la forza delle vostre mani di partenza vi porterà ad affrontare situazioni più difficili, specialmente da fuori posizione.

Ivey.jpg

Chiudersi completamente non paga contro i giocatori LAG, 
anche se vorreste farlo

Al tempo stesso non chiudetevi a riccio. Spesso sentiamo consigli su come giocare contro giocatori di poker aggressivi che incoraggiano a "chiudersi". Questo è vero in certe situazioni, ma non significa che dobbiate fermarvi completamente ad aspettare due assi.

Chiudersi in questo modo renderà la forza della vostra mano più trasparente a un giocatore LAG ricettivo. Saprà che state giocando solo mani premium e non vi pagherà per valore. Aspettare le mani premium non è neppure efficace in termini di tempistiche. In un torneo, con questo approccio potreste ritrovarvi presto con pochi bui.

Perciò, come giocare contro giocatori di poker loose aggressive? Cercheremo di semplificare, dandovi qualche consiglio che vi possa aiutare immediatamente.

Posizione, posizione, posizione!

È il fattore numero uno in quasi tutte le discussioni sulla strategia del poker. La posizione è la chiave: se ce l'avete, potete agire per ultimi e godere di un enorme vantaggio. Quando è l'avversario LAG ad avercela, troverete molto difficile reagire.

Se avete un giocatore loose aggressive solido alla vostra sinistra, avrà posizione su di voi in quasi tutte le mani. Sarà difficile dargli battaglia. In questa situazione, non avete altra scelta se non chiudervi un po'. Questo non significa farlo completamente: potete comunque trovare spot proficui in cui fare una mossa.

Se avete posizione sul giocatore LAG, avrete molte più opzioni: intrappolare, controllare il piatto e bluffare - ne parleremo tra poco.

Non c'è molto che possiate fare riguardo la vostra posizione al tavolo rispetto agli avversari, almeno non nei tornei di poker. È comunque importante esserne consapevoli. Come linee guida generali, cercate di dare battaglia ai giocatori LAG che sono seduti alla vostra destra e chiudetevi contro i player LAG alla vostra immediata sinistra.

Valutate lo slow play con mani forti

Per definizione, i giocatori loose aggressive aprono il gioco con un range di mani ampio. Inoltre, fanno 3-bet light, bluffano spesso e sono capaci di puntare su più strade se sentono odore di debolezza.

AA.jpg

Contro i giocatori LAG, valutate di fare più spesso 
slow play con le vostre mani monster.

Tutte cose terrificanti se state giocando con una mano di media forza da fuori posizione, non così tanto se invece avete una monster. In questo caso, è lo scenario perfetto per organizzare una trappola.

Per esempio, potete pensare di fare più spesso flat call sulle 3-bet dell'avversario LAG con mani come QQ+, invece di andare in 4-bet. Questo manterrà in gioco il giocatore LAG con un range di mani più ampio. Mostrando debolezza e chiamando soltanto la 3-bet, potete aspettarvi molte continuation bet al flop.

Potete continuare con la vostra trappola anche post-flop, facendo check-call o semplicemente chiamando puntate e controrilanci per incoraggiare il vostro avversario a puntare ancora al turn e al river. Il trucco qui è fingere debolezza e lasciare che sia l'avversario ad avere l'iniziativa. Gettare l'amo, come dice il detto...

Se venite scoperti o iniziate a provare trappole troppo spesso con mani forti, i buoni giocatori LAG alla fine se ne accorgeranno. Assicuratevi di mixare le vostre giocate, rimanendo creativi, dinamici e imprevedibili.

Pot control con mani top pair

I giocatori loose aggressive amano ingrandire i piatti e fare pressione su più strade.

A causa del loro range di mani ampio, e della loro tendenza a mescolare i range puntando qualsiasi cosa (progetti, coppie medie e aria fritta), spesso vi ritroverete con la top pair a chiedervi se è sufficiente per vincere oppure no. Spesso, le vostre mani mediocri saranno in vantaggio, ma non potete esserne sicuri e non volete certo ingrandire un piatto per poi magari subire un bluff nelle street successive.

La soluzione è fare pot control.

Ancora una volta, è la posizione il vostro miglior alleato. Se siete in posizione, potrete fare check-back o flat call alle puntate dell'avversario, controllando la dimensione del piatto. Potete provarci anche da fuori posizione, facendo check-call invece che re-raise.

Giocare in questo modo semplifica le decisioni da prendere contro i giocatori di poker loose aggressive. Con mani di medio valore subirete meno spesso un bluff, e verrete anche pagati più spesso con le vostre mani forti.

Bluffare un giocatore di poker loose aggressive

I giocatori che consigliano di "chiudersi a riccio" contro avversari loose aggressive perdono molti spot proficui. Non solo, ma i bravi giocatori LAG hanno il mirino puntato su chi si chiude in quel modo: li prendono di mira più spesso, rubano i loro bui, bluffano. Chiudersi a riccio significa diventare vittima di quella stessa aggressività che volete combattere.

LAG.jpg

Occhio, questi sono LAG!

I giocatori loose aggressive in realtà sono obiettivi ideali per bluff ben orchestrati: aprono con un range ampio, fanno molte puntate, ma sono comunque capaci di foldare se incontrano resistenza.

Un paio di sezioni più in alto, abbiamo parlato di come dovreste piazzare 4-bet e re-raise con mani monster meno spesso, contro un giocatore LAG, così da non farlo uscire dal piatto. Ora faremo il contrario, tramite rilanci in bluff che creeranno abbastanza resistenza da costringere al fold.

I giocatori LAG spesso fanno 3-bet light. Quando notate un giocatore che lo fa spesso, potete aspettare il momento giusto per una bella 4-bet in bluff. Se avete un'immagine chiusa, la vostra 4-bet rappresenterà una coppia alta e spesso troverà più fold di quanti possiate immaginare.

Questo concetto si estende al gioco post-flop. Potete usare mosse come il check-raise al flop in bluff, o il controrilancio sull'uscita in c-bet.

Anche il semi-bluff è uno strumento eccellente da avere nel vostro arsenale. Contro giocatori LAG, fate check-raise con i vostri progetti più spesso del solito. Questo può costringerli a foldare i loro bluff o mani deboli, ma quando ricevete un call avrete comunque una buona equity.

Usate queste mosse in bluff con parsimonia, o i vostri avversari inizieranno ad adattarsi - magari mettendovi alla prova con una 5-bet o intrappolandovi con una monster.

Adattate il vostro gioco

Ricordate che ogni situazione nel poker è unica, e così ogni giocatore. Non potete applicare i consigli di cui sopra come un vademecum per battere ogni giocatore loose aggressive. Intrappolateli o bluffateli troppo spesso, e loro saranno in grado di ribaltare la situazione per riassumere il controllo. Dovete essere in grado di adattarvi alle dinamiche e a cercare gli spot giusti per fare la vostra mossa.

Seguire questi consigli vi aiuterà a ridurre il vantaggio di un buon giocatore LAG, dandovi più possibilità di rimanere attivi e accrescere il vostro stack. L'ultima cosa che volete è che i giocatori LAG vi mettano nel mirino.

Mixate le vostre giocate, introducete le trappole, il pot control e i bluff: questo vi aiuterà a resistere e a trovare spot profittevoli contro questi giocatori da incubo.

Archivio