pokerstars.it

EPT Barcellona: 14 italiani superano il Main Event Day1A. Leonardo Patacconi è 7° nel 2,2K National HR per €65.980

La tappa di Barcellona dell'European Poker Tour by PokerStars Season 2018 non conosce soste. Nella giornata di ieri il programma ha raggiunto il giro di boa, con la prima giornata del Main Event.

Nel frattempo, altri due eventi principali sono giunti a termine: il Super High Roller €100K e il National High Roller €2.200 di buy-in. Ci sono tanti risultati da raccontare e molti di questi hanno un buon sapore per il poker italiano. Vediamoli insieme.

bd8da2ab20a.jpgLeonardo Patacconi

€5.300 EPT MAIN EVENT NL Hold'em - Single re-entry

Apriamo la cronaca con il pezzo forte dell'EPT, il Main Event con buy-in di €5.300 e modalità di una sola re-entry per giocatore.

Il Day1A ha registrato la presenza di 554 giocatori, per un totale di 598 entry. Di questi, 202 sono sopravvissuti alla giornata, conquistandosi il diritto di tornare mercoledì 29 agosto per il Day2.

Al comando si rivede il vincitore dell'EPT Berlino Season 7, Ben Wilinofsky. Dal 2011, anno del suo exploit in quel torneo, il giocatore canadese sembrava praticamente scomparso dalla scena pokeristica internazionale. E invece eccolo di nuovo in azione in un evento di grande livello, apparentemente con intenzioni serie. A fine giornata Wilinofsky ha imbustato 330.000 gettoni, distanziando in maniera netta i più diretti inseguitori: Haoxiang Wang (239.300), Miguel Use (228.900), Lawrence Bayley (224.200) e il vincitore del PokerStars Championship Main Event di Praga Kalidou Sow (220.000).

NEIL7841_EPTBAR2018_Ben_Wilinofsky_Neil_Stoddart.jpgBen Wilinofsky, welcome back!

Tra le fila dei PokerStars Ambassadors, l'unica che stacca il ticket per il Day2 è Fatima Moreira de Melo che ha chiuso la giornata con 64.500 chips.

NameCountryChips
Ben WilinofskyCanada330000
Haoxiang WangChina239300
Miguel UseBelgium228900
Lawrence BayleyUK224200
Kalidou SowFrance220000
Benjamin PollakFrance219800
Upeshka DesilvaUSA218100
Antoine LabatFrance210800
Adrian StateRomania186200
Luis Rodriguez CruzSpain182400

Veniamo agli italiani. Ci sono buone notizie dal momento che ben 14 dei nostri portacolari avanzano. Gli stack non sono elevatissimi, ma la pattuglia è molto ben assortita. Il primo è Enrico Camosci il quale, subito dopo l'uscita (ITM, come vedremo) dal National HR, è riuscito a racimolare 160.000 chips nel Main Event. Tra gli altri troviamo Luigi Shehadeh, Rocco Palumbo, Francesco Delfoco, Gianluca Speranza e Mustapha Kanit. Questa la classifica degli italiani in gara:

Enrico CamosciItaly160000
Thiago Signorelli VianaItaly139500
Luigi ShehadehItaly123000
Achille VoltolinaItaly122000
Paolo PellegriniItaly92200
Rocco PalumboItaly91900
Alain StiaItaly72300
Francesco DelfocoItaly70000
Marco RegonaschiItaly67600
Gianluca SperanzaItaly62300
Mustapha KanitItaly60500
Roberto MasulloItaly59200
Pasquale BracoItaly35000
Gabriele LeporeItaly24000

EPT €100K SUPER HIGH ROLLER

Il 100K euro Super HR ripartiva con 9 giocatori a caccia della 7 posizioni in the money e, soprattutto, della prima moneta da €1.650.300.

Le prime due vittime sono Cary Katz e Byron Kaverman, entrambi eliminati dal chipleader del Day2 Matthias Eibinger, che manda tutti a premio. Il gioco diventa più veloce ed escono, in rapida successione, Jean Ferreira (7°) e Ahadpur Khangah (6°). Anche in questo caso l'esecutore è unico, l'iraniano Ahadpur Khangah.

A questo punto torna in cattedra l'austriaco Eibinger che fa altre due out illustri: Benjamin Pollak (5°) e Timothy Adams (4°). Il torneo raggiunge così la fase 3-handed. Qui esce l'esperienza negli high roller del bielorusso Mikita Badziakouski che, pur non avendo realizzato eliminazioni, macina chips ad ogni mano e raggiunge la vetta del chipcount. Nel frattempo, Khangah elimina anche Eibinger e si arriva così al testa a testa finale.

In meno di un'ora Badziakouski mette le mani sul trofeo e sulla ricca prima moneta. Ahadpur Khangah limpa da bottone, e Mikita Badziakouski si adegua con un check. I due vedono questo flop: K♣Q♠9♦ e il bielorusso va in check-call per 300.000. Il turn è un 2♣ e porta un altro check di Badziakouski. Khangah betta ancora, questa volta sono 700.000 chips, ma Badziakouski rilancia all-in con stack che copre quello dell'iraniano. Il call finale di quest'ultimo mostra Badziakouski avanti con K♦2♦, doppia coppia, sull'avversario che ha K♥5♣. Il river 7♥ non cambia le sorti della mano e il ricco businessman che gioca a poker solo per diletto, è 2° per €1.191.900.

b15c4626a80.jpg

Mikita Badziakouski

Mikita Badziakouski conquista così il suo primo titolo EPT, che vale €1.650.300. Per lui si tratta del quarto risultato oltre il milione nel 2018 e il settimo in carriera: un bottino complessivo che supera i 18 milioni di euro vinti live e che lo colloca nella top 20 della All Time Money List.

Mikita Badziakouski, Belarus, €1.650.300
Ahadpur Khangah, Iran, €1.191.900
Matthias Eibinger, Austria, €759.680
Timothy Adams, Canada, €576.300
Benjamin Pollak, France, €445.300
Rui Ferreira, Portugal, €340.550
Jean Ferreira, Canada, €275.050

EPT NATIONAL €2.200 HIGH ROLLER

Le migliori news di giornata per i nostri giocatori arrivano dall'EPT National HR. Un torneo che potremmo definire "tutto in una notte", visto che dai 229 left al termine dei primi due flight, si è arrivati direttamente alla conclusione alle 03:00 di questa mattina. Il finlandese Tuomo Niskanen ha superato in heads-up l'uruguagio Brian Kaufman, anche se un deal ha consegnato al runner-up la moneta più preziosa: €432.135 contro i €368.925 andati al vincitore.

Per noi, c'è l'ottimo settimo posto di Leonardo Patacconi, premiato con €65.980. Si tratta del miglior risultato in carriera per il giocatore di Rimini, che supera il 26° posto raggiunto all'EPT Grand Final di Montecarlo nel 2009 (€45.000). Fatale per Patacconi lo scontro, tutto preflop, con Niskanen: A♥J♥ per l'italiano vs A♦Q♦ del finlandese e kicker di quest'ultimo che fa la differenza su un board super liscio.

Ottima la prestazione anche di Carlo Savinelli, 13° per €27.100. Più sotto troviamo Luigi Serricchio (38° - €9.200), Enrico Camosci (41° - 8.100) e Tommaso Briotti (63° - 7.100). Centrano la zona a premio anche Daniele Primerano, Andrea De Georgio, Francesco Delfoco, Franco Spitale, Danilo Cangianelli, Roberto Morra, Davide Marchi, Leonardo Mancuso, Andrea Volpi, Stefano Puccilli, Davide Suriano e Simone Agnoletto, un totale di 17 giocatori italiani ITM.

Per il team di PokerStars, chiude al 34° posto Maria Konnikova che incassa €9.200 per il suo risultato.

Schermata 2018-08-28 alle 09.33.37 copia.jpg

Archivio