pokerstars.it

EPT Montecarlo: dopo 13 anni, Patrick Antonius di nuovo al final table! Ma attenzione al "mentalista" Gyorgyi

Al PokerStars and Monte-Carlo©Casino EPT è giunta l'ora del final table. Al termine di un Day5 davvero lungo e combattuto, emergono i nomi degli ultimi 8 finalisti. E alcuni di loro hanno una storia interessante da raccontare.

NEIL1041_EPT_Monaco_2018__Patrik_Antonius_Neil_Stoddart.jpgPatrick Antonius, di nuovo a un final table EPT dopo 13 anni di purgatorio

Partiamo però dalle brutte notizie per i nostri portacolori. Niente italiani a questo final table. L'ultimo rappresentante azzurro, Davor Lanini, si è dovuto arrendere in 14a posizione. Le carte non arrivano, e con i bui che salgono Lanini è ben presto costretto a fare azione. La mano che lo condanna è questa:

Livello 23 - Bui 10.000/25.000 (ante 25.000)

Apre Ole Schemion da utg per 50.000, ma l'italiano trova A♦A♣ in posizione di BB e tribetta fino a 125.000. Call del super-aggressivo pro tedesco. Il flop recita: J♣8♦J♠. Lanini fa check e lascia l'azione a Schemion che punta 130k. L'italiano chiama per poi uscire puntando 250.000 quando al turn arriva un 4♠. Dopo un istante di riflessione, Schemion va all-in e Lanini chiama con le ultime 500.000 chips. Purtroppo per lui, il tedesco ha J♦T♣. Il river non porta il miracolo e Lanini va alla cassa per ritirare i suoi più che meritati €35.000.

davor-lanini-2018-ept-monte-carlo-main-event-day-5-giron-8jg5391.jpg

Davor Lanini monetizza la sua ottima prestazione al Main Event dell'EPT di Montecarlo

Sorte amara anche per tre "big" di questa penultima giornata del Main Event. Niente telecamere per il Team PokerStars Pro Andre Akkari (15° - €35.500), "coolerato" da Patrick Antonius (AA > QQ), Adrian Mateos (13° - 39.300) e Davidi Kitai (11° - €44.100).

Questo il payout dalla 17ma posizione in poi:

POSNAMECOUNTRYPRIZE
1€712,000
2€434,000
3€308,000
4€232,000
5€184,000
6€139,050
7€99,900
8€68,300
9Sadri SalehCanada€54,000
10Josip SimunicAustria€44,100
11Davidi KitaiBelgium€44,100
12Stefan HuberSwitzerland€39,300
13Adrian MateosSpain€39,300
14Davor LaniniItaly€35,500
15Andre AkkariBrazil€35,500
16Dan AbouafFrance€31,700
17Gavin O'RourkeIreland€31,700

Al final table di oggi (ore 12:00) non mancheranno comunque i grandi professionisti: David Peters, il già citato Ole Schemion e soprattutto il "redivivo" Patrick Antonius sono lì per mettere le mani sulla picca e soprattutto sulla prima moneta da €712.000.

Davanti a tutti parte parte però il francese Nicolas Dumont che, grazie allo stack di 5.255.000 chips, ha scavato un solco importante tra sé e gli inseguitori.

NEIL0852_EPT_Monaco_2018__Nicolas_Dumont_Neil_Stoddart.jpgNicolas Dumont

Tra le "meteore" ci piace mettere in evidenza due nomi: quello dello spagnolo Javier Fernandez e quello dell'ungherese Krisztian Gyorgyi, autodefinitosi "mentalista" per le sue capacità di lettura degli avversari. E forse il soprannome non è del tutto fuori luogo.

Fernandez si è messo in mostra con una giocata senza paura proprio sul super-aggressivo Schemion.

Livello 25 - Bui 20.000/40.000 (ante 40.000)

Schemion apre preflop, call di Fernandez e dui giocano su questo flop: A♣T♣2♠. Schemion ha A♦5♣, top pair, molto avanti rispetto a Fernandez che non ha centrato nulla con Q♣J♦. Check-call di Schemion sulla puntata a 85.000 di Fernandez. Stessa storia al turn 7♣, questa volta per 375.000 chips. Il river è un 5♠: Schemion punta altre 325.000, ma Fernandez decide di andare all-in per 2,1 milioni. Schemion ci pensa un po' ma alla fine folda!

NEIL0899_EPT_Monaco_2018__Ole_Schemion_Neil_Stoddart.jpgNon sarà una passeggiata per il fortissimo Ole Schemion

L'ungherese, dopo essersi qualificato all'EPT Main Event con un satellite da €5, invece ha dato spettacolo sia al tavolo, che fuori. Una personalità decisamente istrionica la sua, ma capace anche di grandi giocate, come questa. I bui sono 30k/60k e Tomas Jozonis apre con A♦K♠, ma trova la 3-bet di Gyorgyi che in mano ha 7♣2♠. Proprio così. Il flop è super connesso, a favore di Jazonis: Q♦T♦9♦ e nonostante questo l'ungherese c-betta per altre 500.000 chips. Call di Jozonis. River 4♣: all-in di Gyorgyi per 1,5 milioni che ottiene il fold del lituano!

neil1245_ept_monaco_2018__krisztian_gyorgyi_neil_stoddart.jpgIl "mentalista" ungherese Krisztian Gyorgyi

Concludiamo infine evidenziando con piacere il ritorno di Patrick Antonius a un tavolo finale EPT. Sono passati 13 anni da quella vittoria a Baden (Austria), nella Season 2 dell'EPT. Un tempo più che sufficiente per il campione finlandese per meditare la riscossa.

Il final table inizia con bui 50.000/100.000 (ante 100.000), e queste sono le posizioni e gli stack di partenza:

Seat 1: Javier Fernandez, Spain, PokerStars qualifier, 2,755,000
Seat 2: Tomas Jozonis, Lithuania, PokerStars qualifier, 3,800,000
Seat 3: David Peters, USA, PokerStars player, 2,400,000
Seat 4: Krisztian Gyorgyi, Hungary, PokerStars qualifier, 1,940,000
Seat 5: Patrik Antonius, Finland, 2,975,000
Seat 6: Ole Schemion, Germany, PokerStars player, 1,160,000
Seat 7: Nicolas Dumont, France, 5,255,000
Seat 8: Honglin Jiang, New Zealand, 2,985,000

Archivio