pokerstars.it

EPT Montecarlo: Sam Greenwood vince l'HR €100K. Al via il Main Event, con 282 entry

Il PokerStars and Monte-Carlo©Casino EPT Super High Roller da €100k di buy-in è stato un torneo caratterizzato dal leitmotiv delle "montagne russe". E il final table non ha fatto eccezione. Continui cambi al vertice del chipcount, colpi emozionanti, scoppi e all-in facili, anche quando in mano c'erano "solo" delle draw.

NEIL8354_EPT_Monaco_2018__Sam_Greenwood_Neil_Stoddart.jpgSam Greenwood solleva il trofeo

Eppure, alla fine, il titolo se lo sono giocato i due giocatori forse più attenti e calcolatori: il canadese Sam Greenwood e il tedesco Christoph Vogelsang. Ma prima di dirvi come si è concluso, vediamo come si è arrivati a questo hu.

Il primo eliminato è probabilmente il giocatore che ha giocato in maniera più "disinvolta" l'intero Super HR (3 re-entry per lui, cioè €300K di investimento) e che, al tempo stesso, ha dato più spettacolo. Vogelsang apre fino a 4x da SB con J♣J♥, Isaac Haxton chiama con 7♠6♣. Due vedono questo flop: T♥9♣4♣. Vogelsang c-betta 85.000 e Haxton chiama ancora. Il turn 5♦ offre all'americano un progetto di scala bilaterale. Vogelsang punta ancora, ma l'americano va diretto all-in per 1,56 milioni. Snap del tedesco che sopravvive al river T♦ ed elimina Haxton al sesto posto (€313.000, un profit di soli €13.000 per lui).

Al quinto posto esce l'altro americano del tavolo, Justin Bonomo. Preflop limpato in azione blind-vs-blind con Ali Reza Fatehi. Il flop è un killer: doppia coppia per entrambi, ma quella dell'iraniano è superiore. All-in e board che non regala sorprese.

Il quarto che lascia il tavolo finale è Ole Schemion, eliminato da Sam Greenwood. Apre Volgelsang, 3-bet di Greenwood con T♠T♣ e push finale di Schemion che ha 7♠6♠. Call del canadese. Il board 4♦K♦J♣A♣9♣ elimina Schemion per €513.000.

Il gradino più basso del podio è per Ali Reza Fatehi eliminato da un cooler: Fatehi floppa la scala nuts, ma Vogelsang chiude colore al turn e obbliga l'iraniano a lasciare il tavolo finale. Fatehi bissa il risultato ottenuto nel 2016 sempre a Montecarlo. Questa volta la moneta è un po' inferiore, "solo" €669.620.

L'heads-up tra Greenwood e Vogelsang inizia con il primo avanti 2:1 in chips. Il tedesco incassa un pot enorme e ribalta la situazione, ma nel giro di qualche mano il canadese recupera. Si arriva così alla mano decisiva: all-in diretto preflop di Vogelsang con A♥5♥ e call di Greenwood con K♠J♣. Vogelsang parte avanti, ma il board 8♥J♠3♣T♣J♦ consegna il titolo e €1.520.000 al pro canadese.

Si tratta del secondo cashout a sette cifre per Greenwood, dopo quello ottenuto al partypoker Millions Grand Final di Barcelona tre settimane fa, e in assoluto il più elevato della sua brillante carriera. Questo il payout finale:

1° - Sam Greenwood, Canada, €1.520.000
2° - Christoph Vogelsang, Germany, €1.046.000
3° - Ali Reza Fatehi, Iran, €669.920
4° - Ole Schemion, Germany, €513.000
5° - Justin Bonomo, USA, €401.000
6° - Isaac Haxton, USA, €313.000

NEIL7666_EPT_Monaco_2018__Final_Table_Neil_Stoddart.jpg

Il tavolo finale del Super High Roller €100.000

Nel frattempo ha preso il via anche il PokerStars and Monte-Carlo©Casino EPT Main Event, con un buy-in di €5.300. Il Day1a ha registrato 282 entry (245 giocatori "unici"). Il chipleader temporaneo è il canadese e qualificato online Mark Demirjian che ha imbustato 350.000 chips a fine giornata. Tra le sue vittime, ci sono la due volte campionessa EPT Victoria Coren-Mitchell, il runner-up dello scorso anno a Montecarlo Andreas Klatt e l'high-roller inglese Stephen Chidwick.

Al secondo posto troviamo il pro americano Nick Petrangelo a quota 213.000. Avanzano tra i 100 left anche David Peters, John Juanda, Dimitar Danchev, Davidi Kitai, Patrik Antonius e i PokerStars pro Randy "nanonoko" Lew (fresco 7° posto al National), Leo Fernandez, Celina Lin e Jake Cody.

Per quanto riguarda i nostri portacoli, al 50° posto c'è Francesco Grieco (76.400 chips) e al 71° Armando di Giorgio (47.500).

Il Day1b inizia oggi alle ore 12:00, copertura in diretta sul blog di PokerStars.com.

Archivio