pokerstars.it

Tomas Jozonis guida gli ultimi 16 all'EPT di Montecarlo. Out Petruzzelli e Grieco, ma Davor Lanini c'è!

Cambio al vertice della classifica del PokerStars and Monte-Carlo©Casino EPT Main Event. Dopo due giornate dominate dall'americano David Peters, il Day4 ha visto Tomas Jozonis prendere la vetta del chipcount. Il professionista lituano ha imbustato 4.065.000 chips, alternandosi al comando un paio di volte con il fortissimo Ole Schemion, alla fine secondo con uno stack di 2.630.000.

NEIL0776_EPT_Monaco_2018__Tomas_Jozonis_Neil_Stoddart.jpgTomas Jozonis, chipleader al termine del Day4

Jozonis, che fino a non molto tempo fa era sul punto di dedicarsi al beach volley professionistico, ha trovato nei primi livelli la mano che lo ha fatto decollare: in un pot 3-handed set di Q che si fa pagare fino al river da AK con K al flop.

Prosegue il viaggio anche di Patrik Antonius (1.505.000), Adrian Mateos (1.495.000), Davidi Kitai (825.000) e del Team PokerStars Pro Andre Akkari (960.000), sempre attento e prudente nella gestione del proprio stack. Ecco il chipcount degli ultimi 16:

NAMECOUNTRYCHIPS
Tomas JozonisLithuania4,075,000
Ole SchemionGermany2,630,000
Javier FernandezSpain2,105,000
Honglin JiangNew Zealand1,890,000
Krisztian GyorgyiHungary1,770,000
David PetersUSA1,675,000
Patrik AntoniusFinland1,505,000
Adrian MateosSpain1,495,000
Andre AkkariBrazil980,000
Stefan HuberSwitzerland975,000
Davor LaniniItaly900,000
Davidi KitaiBelgium825,000
Josip SimunicAustria690,000
Sadri SalehCanada610,000
Dan AbouafFrance595,000
Nicolas DumontFrance500,000

Dei tre italiani in gara ad inizio giornata, resiste solo Davor Lanini che termina con 900.000 chips, dopo una gara tutta in salita.

Il primo ad uscire è Francesco Grieco, mai pienamente in partita. Dopo un paio di salvataggi in extremis, Grieco capitola su questa azione. Quando i livelli sono 6.000/12.000 ante 12.000, l'italiano mette in mezzo le ultime 204.000 con J♥T♥, ma trova il call di Honglin Jiang con 7♥7♠. Il flop aiuta l'azzurro con Q♠T♦3♠. Ma il turn A♠ è di cattivo auspicio e infatti un 7♣ regala il set Jiang. Grieco esce 30° per €17.500 di payout.

Storia diversa per Federico Petruzzelli. Il Day4 inizia per lui con un po' di montagne russe (in particolare a causa di un colpo perso contro Gruissem AA > KQ), ma il siracusano riesce a recuperare e raggiungere anche la 5a posizione del chipcount. Poi arriva il colpo che lo azzoppa. I bui sono 8k/16k e Dan Abouaf apre a 32.000 trovando il call di Petruzzelli e Gyorgyi. Il flop è K♥K♠A♥. L'original raiser c-betta 26.000, call di Petruzzelli ma Gyorgyi non ci sta e check-rilancia fino a 140.000. Call solo di Petruzzelli. Il turn è un 2♥ e qui si scatenata l'inferno: Gyorgy spara altre 200.000 ma l'italiano va subito all-in. Il giocatore ungherese non ci pensa un attimo e aggiunge 427.000 chips al piatto.

Gyorgyi: K♦4♦, trips
Petruzzelli: J♥T♥, colore

Purtroppo il dealer gita un clamoroso 4♥ al river che regala fullhouse a Gyorgyi. Petruzzelli scende a quota 400k. Uscirà un livello dopo, sempre per mano dell'ungherese. Ormai corto l'italiano prova a rubare con 9♠8♣ ma trova il call di Gyorgyi con Q♣K♦. Board liscissimo e Petruzzelli si deve accontentare di €27.900 per il 18° posto.

federico-petruzzelli-2018-ept-monte-carlo-main-event-day-4-giron-8jg4938.jpgUn accigliato Federico Petruzzelli

Davor Lanini dopo due livelli sembrava sull'orlo del baratro. Due all-in persi lo avevano relegato all'ultimo posto del chipcount con solo 90.000 chips. A quel punto è iniziato la risalita. Il momento "up" è segnato da una mano molto significativa. Tutto preflop: apre Schemion, Lanini va all-in per 207.000 (bui 8k/16k). L'azione arriva a Thomas Petterson che, da bb, utilizza due timebank prima di optare per il fold. Si va allo showdown: Schemion ha coppia di 6, l'italiano K♥9♣. Il board porta un 9♠ per il sorpasso di Lanini, ma anche due Q e un 8 che avrebbero consegnato il piatto a Petterson, se avesse chiamato. Ma come si suol dire, "di se e ma sono piene le fosse".

Da quel momento Lanini si gestisce con prudenza.Trova un altro 2-up su Gavin O'Rourke (A8 > KQ) e chiude 11° con 900.000 chips, un margine sufficiente per poter affrontare i primi livelli dei Day5.

davor-lanini-2018-ept-monte-carlo-main-event-day-4-giron-8jg5062.jpgDavor Lanini

Si riprende alle 12:00 di oggi, sempre con la possibilità di seguire lo streaming a cards-up a partire dalle 12:30. Ricordiamo che il commento è solamente in inglese e in francese. Lo streaming verrà trasmesso su varie piattaforme: PokerStars.tv, YouTube, Twitch e le varie pagine Facebook di PokerStars.

Il Day5 terminerà con la composizione del final table a 6 giocatori. Nel frattempo, tifo indiavolato per Davor Lanini!

Archivio