pokerstars.it

EPT Open Madrid: Giuseppe Rosa e Stefano Schiano tra i 56 left del ME. Oggi il Day3, volata verso il final table!

L'EPT Open di Madrid si avvicina al momento topico. Al termine di tre intense giornate di gara, il torneo è arrivato al Day3 che oggi determinerà i partecipanti al final table in programma domenica 30 giugno. Ma procediamo con ordine.

Ci eravamo lasciati due giorni fa al termine del primo flight, il Day1A. Giovedì 27 giugno sono andati in scena gli altri flight di qualificazione per il Day2. E l'affluenza nella pokeroom Mandalay del Casino Gran Madrid non ha deluso le attese.

EPT OPEN MADRID-422_Endrit Geci.jpgEndrit Geci

Il Day1B ha registrato 360 buy-in dai quali sono emersi, alla fine dei 10 livelli da 30 minuti, i 193 nomi dei sopravvissuti alla selezione. Meglio di tutti ha fatto il francese Allan Sannier che ha imbustato 209.000 gettoni, un bel gruzzolo anche se lontano da quello del rumeno Petru Sufragiu, chipleader dopo il Day1A a quota 354.700 pezzi.

Per quanto riguarda il Day1C, ci sono state 259 entry e 133 players left, guidati dall'iraniano Davoud Nikravan con 178.500 chips. Altri 41 ingressi sono arrivati all'inizio del Day2 per cui, tirate le somme, l'evento ha totalizzato 1.151 buy-in pagati per un prizepool di €1.104.960, mentre al Day2 si sono qualificati 485 giocatori.

EPT OPEN MADRID-78_Venue.jpg

In pieno stile da "fiesta" iberica, a metà giornata è andato in scena anche il PokerStars players party. L'organizzazione ha ovviamente offerto una pausa speciale di 40 minuti all'interno del Day1C, in modo che tutti i giocatori impegnati ai tavoli potessero concedersi un po' di relax giocando a "calcio balilla" gigante, air-hockey, birra-pong, godendosi buon cibo e bevande fresche e ascoltando musica dal vivo.

EPT OPEN MADRID-279_.jpgChi tiene il portiere?

Capitolo italiani. Ai 4 qualificati dal primo flight (Claudio Di Giacomo, Salvatore Donato, Giuseppe Rosa e Marco Gaetanino) se ne sono aggiunti altri 22 tra i quali Davide Suriano, Federico Piroddi, Giuseppe Ruocco e Stefano Schiano.

Il Day2 ha preso il via ieri, venerdì 28 giugno. Il primo momento clou della giornata è arrivato con lo scoppio della bolla che ha mandato in the money 167 giocatori, per un premio minimo di €1.770. Il secondo è stato, ovviamente, quello dell'imbustamento finale, avvenuto poco prima delle una di notte. Esaurito il rumore delle chips, al comando dei 56 left è emerso il britannico Endrit Geci con uno stack di 1.447.000 gettoni, seguito dall'irlandese Peter Doherty (1.353.000) e dalla player olandese Britt Petersen (1.350.000).

EPT OPEN MADRID-390_Freya Britt.jpgBritt Petersen

Due gli "azzurri" che avanzano: Giuseppe Rosa, all'ottavo posto del chipcount con un ottimo stack di 1.058.000, e il vincitore dell'EPT National di Montecarlo, Stefano Schiano, che ha imbustato 628.000 pezzi.

185a07a8245bee197eed8957bee2057817a7192a.jpg

Stefano Schiano impegnato all'EPT National di Montecarlo due mesi fa.

Lo stack di Rosa ha superato il milione di chips verso la fine del penultimo livello di giornata (bui 6K/12K bb ante 12K). Questa l'action. Apre le ostilità Andriza Cvetkovic che però subisce la 3-bet dell'italiano a 70.000. Il call di Cvetkovic fa scendere questo flop: Q♣9♦2♦. Rosa c-betta 45.000 chips, snap-callate dall'avversario. Il dealer gira un T♣ al turn e si ripete la stessa azione - con lo stesso importo - vista al flop. Un J♥ completa il board. Arriva l'ultima barellata di Rosa, questa volta per 100K che, dopo un paio di minuti di tankata, ottiene il fold di Cvetkovic. Rosa mostra un J♦.

Al Day3 accede anche il PokerStars Ambassador spagnolo Ramon Colillas, anche se con uno stack piuttosto ridotto: solo 293.000 gettoni per il vincitore del PSPC 2019.

EPT OPEN MADRID-411_Ramon Colillas.jpgRamon Colillas

Il torneo riprende oggi con il Day3 e inizio alle 12:00. Si giocherà, attraverso livelli da 75 minuti, fino alla composizione del final table che mette in palio una prima moneta di €198.500.

L'appuntamento quindi è fra 24 ore, quando conosceremo i nomi dei 9 finalisti dell'EPT Open di Madrid. Sempre qui, sulle pagine del blog di PokerStars.it.

Archivio