pokerstars.it

EPT Praga: Adrian Mateos vince il primo trofeo "pesante", quattro azzurri volano al Day2 del National

È dicembre e, come da tradizione, il mese che ci accompagna verso il Natale prevede anche l'ultima tappa dell'anno dello European Poker Tour by PokerStars. Venerdì sera, infatti, al Casino Atrium di Praga, è iniziato uno degli eventi più attesi dell'anno dalla comunità mondiale del poker. I primi verdetti sono già entrati nell'albo d'oro: vediamo subito cos'è successo.

Adrian_Mateos_EPT_Pra_19_M3DM0117.jpg

Adrian Mateos: suo il primo "spot" all'EPT di Praga 2019

Il torneo di apertura, l'euro 10.300 High Roller (61 entry ed €591.700 di prize pool), porta la firma oramai più che famosa (e non solo negli EPT) di Adrian Mateos. Il 25enne spagnolo, già vincitore di un Main Event in uno European Poker Tour (a Montecarlo nel 2015), mette in bacheca la prima picca di quest'edizione e deposita sul suo conto la prima moneta, per un importo pari a €177.500. Il campione iberico, dopo aver preso la testa del final table a 6 left, ingrana la quarta e schiaccia tutti. Ossia, in ordine: il russo Anton Yakuba, runner-up per €128.400; l'hongkonghese Derek Ip, terzo per €82.840; il pro russo Vladimir Troyanovskiy, quarto per €62.720; il francese Bertrand "Elky" Grospellier, quinto per €48.520 e, infine, il chipleader del Day1, il giapponese Tsugunari Toma, che chiude con una sesta posizione che gli vale €37.870.

Manuel_Kovsca_EPT_PRAGUE_2019_Andrew_Hulme_151.jpgAndrew Hulme 

Ieri è stato anche il turno del Day1A dell'EPT National da €1.100 di buy-in, uno dei tornei di punta - anche in termini di presenze - dell'intera manifestazione. Alla fine della prima giornata, delle 624 entry iniziali sono rimasti in ballo in 94: a comandare, per ora, c'è l'inglese Andrew Hulme con 551.000 chip, seguito dallo slovacco Andrej Desset, in seconda posizione con 545.000 gettoni, dal francese Alexis Rozenblat, in terza con 532.000, e dal rumeno Narcis Nedelcu, in quarta con 525.000. Attenzione a Danilo Velasevic, quinto con 499.000 chip, capace di grandi risultati in questo evento: l'anno scorso il campione serbo raggiunse la quarta posizione assoluta. Per il Day2, in programma lunedì, sono convocati anche il portoghese Jose Quintas (6° tre mesi fa all'EPT National di Barcellona), settimo con 432.000 chip, e altri nomi noti. Come Jan Bednar, Erwann Pecheux, Rifat Palevic, Davidi Kitai, Artur Rudenkov e Pete Chen.

Sono quattro gli azzurri ammessi alla seconda giornata - dei 25 che si sono presentati al nastro di partenza - e tutti giù a premio: il migliore è Rocco Criscio (280.000 chip), seguito da Claudio Di Giacomo (228.000), Luigi Guida (121.000) e Gaetano Gangemi (83.000). Incrociamo le dita per una grande rimonta.

Manuel_Kovsca_EPT_PRAGUE_2019_David_Foldy_1008.jpgBubble time!

Aggiornamento a domani, sempre su queste pagine, con i risultati del Day1B, in programma oggi dalle 12, e dell'1C, dalle 19.

Archivio