Il match clou della tredicesima giornata di Premier League è a Stamford Bridge, dove Chelsea e Manchester United si affrontano in un match che mette in palio punti preziosi per rimanere in zona Champions League. Red Devils alle prese con l’ennesimo caso Cristiano Ronaldo, messo fuori rosa per motivi disciplinari. 

Vince Chelsea2.05Pareggio3.30Vince Manchester United3.30

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Sabato 22 ottobre 2022

Ora del calcio d’inizio? 18:30

Dove si gioca? Stamford Bridge (Londra)

Canale TV? Sky Sport 1

Chelsea-Manchester United: presentazione della partita e pronostico

Nemmeno 72 ore dopo il bel successo sul Tottenham a Old Trafford nel turno infrasettimanale di Premier League, il Manchester United è impegnato in un altro big match contro un’altra formazione londinese, il Chelsea, da affrontare questa volta nella capitale inglese. Teatro del confronto, che mette in palio punti preziosi per rimanere o andare in zona Champions League, è Stamford Bridge. Una vittoria, quella sugli Spurs, che conferma tutta la pericolosità dei Red Devils contro le grandi quando si tratta di giocare nella propria tana. Prima della formazione di Antonio Conte, infatti, erano cadute nel Teatro dei Sogni prima il Liverpool e poi anche l’Arsenal capolista, che contro l’undici di ten Hag ha perso gli unici 3 punti in un cammino altrimenti perfetto.

A piegare la resistenza del Tottenham sono state le reti realizzate nella seconda parte di gara da Fred e Bruno Fernandes, che hanno permesso allo United di rosicchiare 2 punti proprio al Chelsea, che a sua volta è stato fermato sullo 0-0 dal Brentford, portandosi così a un solo punto dal quarto posto in classifica. Una serata perfetta, insomma, non fosse per il caso riguardante Cristiano Ronaldo, che ha abbandonato il suo posto in panchina prima della fine della partita, una volta appreso in via definitiva che non sarebbe rientrato nelle scelte di ten Hag. Un comportamento ritenuto inaccettabile dalla società, che ha deciso di mettere fuori rosa l’asso portoghese. Non è un mistero che CR7 si senta come un separato in casa fin dalla scorsa estate, quando le ha tentate tutte pur di lasciare il Manchester United per approdare in una squadra che giocasse la Champions League, ma senza successo anche per via dell’ingaggio monstre che lo sta “imprigionando”.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Over 2.51.67Parziale/Finale Chelsea/Chelsea2.38Risultato esatto: 2-18.50

La partita nel dettaglio

Il Chelsea dovrà fare a meno ancora a lungo del francese N’golo Kanté, che ha deciso di operarsi al ginocchio e dovrà stare fuori per almeno altri 4 mesi. Gli altri indisponibili sono Fofana e James per Potter, che presenterà un 3-4-2-1 con Kepa tra i pali, Chalobah, Thiago Silva e Koulibaly nel trio difensivo sempre più solido, che non prende gol da ben 5 partite consecutive tra campionato e Champions League. A destra tocca a Loftus-Cheek, mentre a sinistra Chilwell dovrebbe riprendersi la maglia da titolare con Cucurella, schierato dall’inizio con il Brentford, destinato alla panchina. In attacco le scelte dovrebbero ricadere su Sterling e Mount come trequartisti alle spalle di Aybameyang, con Havertz, che non ha brillato particolarmente mercoledì scorso, anche lui verso la panca.

Scelte quasi obbligate per ten Hag, che deve rinunciare a diversi giocatori. Oltre a CR7, fuori per scelta tecnica, non ci saranno sicuramente Martial, Maguire, Wan-Bissaka e van de Beek, mentre Eriksen non è in perfette condizioni fisiche e dovrebbe partire in panchina, così come contro il Tottenham, per avere poi una chance a partita in corso. Pochi dubbi sulla formazione di partenza, che vedrà de Gea in porta, la linea difensiva a quattro con Dalot e Show terzini, mentre Varane e Martinez costituiscono la coppia centrale. A centrocampo McTominay potrebbe togliere il posto a uno tra Casemiro e Fred, con Bruno Fernandes più avanzato sulla linea delle tre mezzepunte, le altre due sono Anthony a destra e Sancho a sinistra, alle spalle del terminale offensivo che è Rashford.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...