Partita molto delicata all’Allianz Stadium tra Juventus e Inter: chi perde potrebbe già dire definitivamente addio al sogno scudetto. Allegri recupera diversi infortunati, tra cui Vlahovic, Bremer e Di Maria. Simone Inzaghi deve fare nuovamente a meno di Lukaku.  

Vince Juventus3.00Pareggio3.20Vince Inter2.20

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 6 novembre 2022

Ora del calcio d’inizio? 20:45

Dove si gioca? Allianz Stadium (Torino)

Canale TV: Dazn

Juventus-Inter: presentazione della partita e pronostico

Siamo appena a un terzo di campionato eppure la classica per eccellenza del calcio italiano tra Juventus e Inter vale già molto. Distanti rispettivamente 10 e 8 punti dal lanciatissimo Napoli di Luciano Spalletti, che per il momento sta facendo un campionato a parte, bianconeri e nerazzurri devono cercare di superarsi a ogni costo per provare a tenere il passo indiavolato dei partenopei, altrimenti il distacco rischia di aumentare ancora e le chances di rientrare in un’ipotetica lotta scudetto inizierebbero a farsi molto piccole. Juve e Inter arrivano a questa sfida con due sconfitte sul groppone in Champions League, ma entrambi indolori, perchè gli stop rimediati con Paris Saint Germain e Bayern non hanno impedito alle formazioni di Massimiliano Allegri e Simone Inzaghi di centrare i rispettivi obiettivi, vale a dire la “retrocessione” in Europa League e la qualificazione agli ottavi di Champions, già in cassaforte peraltro da una settimana.

Adesso i due tecnici possono pensare unicamente al big match di domenica sera. L’anno scorso è andato in scena ben 4 volte e il bilancio è stato nettamente a favore dell’Inter, che a parte il pareggio per 1-1 a San Siro ha sempre superato la Juve, andando a vincere a Torino 1-0 grazie al rigore di Calhanoglu, e battendola nelle due finali di Supercoppa e Coppa Italia, in entrambi i casi ai tempi supplementari. La stagione in corso racconta di un’Inter in una serie aperta di 4 vittorie consecutive, dopo un avvio a dir poco balbettante, mentre la Vecchia Signora di punti bassi ne ha toccati parecchi, su tutti lo stop di Monza con conseguente espulsione di Di Maria, finora poco più che un oggetto misterioso. Anche la Juve viene da una serie di vittorie in campionato, leggermente inferiore a quella degli acerrimi rivali, perchè i successi di fila sono 3 dopo l’ultimo stop di San Siro contro i cugini dell’Inter, il Milan.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Entrambe segnano1.67Doppia chance 1X1.55Risultato esatto: 1-16.50

La partita nel dettaglio

Allegri può finalmente sorridere pensando alla formazione da mandare in campo perchè si avvicinano i recuperi di tanti giocatori fuori causa nelle ultime settimane per acciacchi vari. Praticamente certo è il rientro di Dusan Vlahovic, probabili quelli di Bremer e Di Maria. Difficilmente partiranno tuttavia tutti dal primo minuto, possibile l’impiego del serbo in tandem con Milik mentre si farà di tutto per poter schierare anche il difensore brasiliano ex torino, che affiancherebbe Danilo e Bonucci nella difesa a tre davanti a Sczeszny, con un centrocampo più folto, a cinque, con a destra Cuadrado, uno che si esalta spesso quando vede il nerazzurro davanti a sè, e Kostic a sinistra. In mezzo sono sicuri di una maglia da titolare Locatelli e Rabiot, mentre per la terza il ballottaggio è tra i due giovani Miretti e Fagioli, che potrebbero anche scendere in campo entrambi se Allegri optasse per un più prudente 3-5-1-1. In panchina, oltre a Di Maria, ci sarà anche Chiesa, che ha riassaporato finalmente il campo dopo quasi 300 giorni giocando circa 20 minuti.

Con il Bayern Monaco, Inzaghi ha sfruttato l’occasione per far riposare alcuni titolari e preservarli così per la super sfida dell’Allianz Stadium. Contro la Juve la formazione è praticamente fatta, con Onana che ormai è diventato il titolare indiscusso tra i pali, Skriniar, De Vrij e Bastoni a comporre la difesa a tre, anche se Acerbi spera fino all’ultimo di riuscire a scalzare uno degli ultimi due. Calhanoglu confermato come play, Barella, sempre a segno nelle ultime 3 partite di campionato, e Mkhitaryan come mezzali e Dumfries e Dimarco a presidiare le corsie laterali. In attacco, con Lukaku che è andato in Belgio a farsi curare e con tutta probabilità sarà ai box fino alla sosta, le scelte sono ridotte. Dzeko affiancherà Lautaro Martinez, con Correa unica alternativa a partita in corso.

 

Author Image

Prossimo articolo

Loading...