Atalanta e Juventus si affrontano in uno dei big-match della 25° giornata di Serie A: le due squadre, che stanno vivendo un momento di forma diametralmente opposto, sono in lizza, al momento, per il quarto posto.

Vince Atalanta2.75Pareggio3.20Vince Juventus2.38

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 13 febbraio 2022

Ora del calcio d’inizio? 20:45

Dove si gioca? Gewiss Stadium (Bergamo)

Canale TV:  Dazn

Atalanta-Juventus: presentazione della partita e pronostico

L’arrivo di Vlahovic ha stravolto il mondo Juventus. I bianconeri, fino a gennaio, non hanno mai dato dimostrazione di poter essere una squadra da primissime posizioni ma le due partite giocate dopo l’acquisto del bomber serbo hanno mostrato un’altra faccia della Vecchia Signora. L’ex Fiorentina ha timbrato il cartellino dopo 13′ contro il Verona, prima del raddoppio dell’altro acquisto di gennaio, Zakaria. In Coppa Italia, invece, contro il Sassuolo ad aprire le danze è stato Dybala ma Vlahovic ha rotto l’equilibrio – l’1-1 del Sassuolo ad opera di Traore – a 2′ dalla fine con un’azione prepotente, che ha poi portato all’autorete di Ruan Tressoldi per il definitivo 2-1. La Juventus, reduce da quattro vittorie nelle ultime sei trasferte, è momentaneamente quarta con 45 punti ma l’Atalanta, quinta a quota 43, ha una partita in meno e, in linea teorica, sarebbe davanti di un punto.

Saranno proprio gli orobici di Gasperini a sfidare, nel weekend, la Juventus. L’Atalanta finora ha mostrato di essere Dr. Jekyll & Mr. Hyde: se in trasferta nessuno ha fatto meglio dei nerazzurri (30 punti, 9 vittorie, 3 pareggi e 0 sconfitte), di fronte al pubblico amico del Gewiss Stadium, la Dea proprio non va: il KO dello scorso turno di campionato contro il Cagliari, seppur casuale per come è nato, è il quarto in undici partite. Sono solo 3 le vittorie casalinghe, l’ultima delle quali il 30 novembre scorso per 4-0 contro il Venezia. E, complessivamente, nelle ultime dieci partite la Juventus ha rosicchiato 6 punti ai bergamaschi, tornando prepotentemente in corsa proprio dopo il KO dell’andata quando Zapata – oggi infortunato e out per il resto della stagione – decise il match dello Stadium sfruttando un errore in disimpegno dei bianconeri. A Bergamo sarà partita vera ed è vietato sbagliare, per l’una e per l’altra. Curiosità: l’Atalanta ha vinto le ultime due sfide giocate in campionato e non perde dal novembre 2019 quando Higuain (doppietta) e Dybala nel finale ribaltarono il vantaggio momentaneo di Gosens.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Juventus segna il primo goal1.951X1.47Risultato esatto: 2-212.00

La partita nel dettaglio

La sconfitta in Coppa Italia contro la Fiorentina ha rappresentato benzina sul fuoco per l’ambiente atalantino tanto che a fine partita Gasperini ha preferito non presentarsi in zona mista per le interviste, lasciando la parola al dg Marino. C’è tensione anche perché i risultati non stanno più arrivando e le defezioni sono sempre più importanti: Zapata è andato in Finlandia per un consulto ma la sua stagione è pressoché terminata, Miranchuk sarà fuori almeno fino a marzo mentre su Ilicic, colpito dalla depressione, non ci sono notizie in merito ad un possibile rientro in tempi brevi. E per il match contro la Juventus non ci sarà neppure Musso, espulso contro il Cagliari e sostituito da Rossi, al momento in vantaggio su Sportiello. In difesa, invece, ci sarà l’ex Demiral, che compone la difesa a tre con Toloi e Djimsiti. Zappacosta e Maehle sono i due esterni a tutta fascia, con De Roon e Freuler – Koopmeiners dovrebbe partire dalla panchina – a costituire la classica cerniera in mediana. Dietro l’unica punta, che sarà Muriel, i favoriti sono Pessina e Malinovskyi, anche se Boga, Pasalic e Mihaila hanno chance di giocare non solo a partita in corso.

Eccezion fatta per Chiesa e Chiellini, infortunati, Massimiliano Allegri ha la rosa a completa disposizione: in avanti è possibile che il tecnico livornese schieri il tridente Dybala-Vlahovic-Morata che ha dato buone risposte contro il Verona in campionato. A centrocampo, Zakaria, Locatelli e Rabiot sono i maggiori indiziati per prendersi il posto da titolare mentre Cuadrado, McKennie e Arthur potrebbero restare inizialmente in panchina e rappresentare armi importanti a seconda di che piega prenderà il match. In difesa, De Sciglio a destra e Alex Sandro – favorito su Luca Pellegrini – a sinistra mentre De Ligt e Bonucci sono certi di un posto da titolare al centro, vista l’indisponibilità di capitan Chiellini. In porta riecco Szczesny, dopo la buona prova di Perin in Coppa Italia.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...